ASSOCIAZIONI - montecarloin.net

II Settimana della Cucina italiana nel Mondo

II Settimana della Cucina italiana nel Mondo
Venerdì 17 novembre 2017, (ft.D.R.)

La Farnesina ha indetto per il secondo anno la Settimana della Cucina italiana nel Mondo (20-26 novembre). Sotto il patrocinio dell'Ambasciata d'Italia a Monaco l'associazione Dante Alighieri apre gli eventi invitando uno dei Maestri-Pasticcieri più conosciuti, Alessandro Dalmasso dell'A.P.I. (l’Accademia Maestri Pasticceri Italiani), Presidente della Coppa del Mondo di Pasticceria - Sezione Italia.

In collaborazione con il Liceo Alberghiero di Monaco, martedì 21 lo Chef Dalmasso terrà una lezione pratica sulla pasticeria italiana riservata agli studenti, seguirà una conferenza aperta al pubblico presso l’Auditorium del Liceo alle 18h30: Percorsi di dolcezze e di vino. Alla Conferenza prenderanno parte due sommelier professionisti, Membri dell’A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier) del Piemonte per illustrare la gamma, le caratteristiche organolettiche e le tematiche risultanti dal matrimonio tra la pasticceria e i vini da dessert italiani.

La serata si concluderà con una degustazione di prodotti dell'Alta Pasticceria piemontese preparati per essere abbinati coi vini del territorio selezionati per l’occasione: il Moncucco Moscato di Asti Docg 2016 e il "Vintage" Asti Millesimato Docg 2016.
 
INGRESSO: solo su invito richiesto all'entrata, per ottenerlo contattare info.dantemc@gmail.com
Tel. : +377 97 70 89 47

Un successo per l'asta di Nessun Escluso

Silvia Marzocco-Nessuno Escluso-WSM.jpeg
Silvia marzocco ideatrice di Nessun Escluso
Franco Fontana-Nessuno EsclusoWSM.jpeg
Franco Fontano intervistato da Maurizio di Maggio
Lunedì 13 novembre 2017, (ft. WSM/Colman)

La terza edizione di Nessuno Escluso si è tenuta al Tunnel Riva. Ad aprire la serata è stata una lectio magistralis del celebre fotografo italiano Franco Fontana, intervistato da Maurizio di Maggio e poi l’asta, che ha visto esposte 57 foto donate da 50 artisti.tra questi, Settimio Benedusi, Gianni Berengo Gardin, Mario Cresci, Susanna Crisanti, Walter Niedermayr, Monica Silva, Oliviero Toscani e Marco Maria Zanin ed alcuni fotografi di Afip International - Associazione Fotografi Professionisti.

La manifestazione è stata ideata tre anni fa da Silvia Marzocco collezionista e mecenate d’arte che, molto sensibile alle problematiche di giovani adolescenti aiuta il Consultorio Gratuito Minotauro di Milano che mette a disposizione degli adolescenti e delle loro famiglie che stanno vivendo un momento di disagio la competenza di professionisti con l’obiettivo di dare un aiuto psicologico gratuito e immediato.

Soddisfatta Silvia Marzocco al termine dell’asta, che ha visto raccogliere all’asta 160 mila euro.
Una curiosità: la foto pagata più cara è stata quella del fotografo di Walter Niedermayr , 16 mila euro.

Iriria Niña Tierra, di Myriam Zerbi

Iriria Niña Tierra, di Myriam Zerbi
Domenica 12 novembre 2017, Carmelo Camilli durante l'intervista, (ft.©WSM/olman)

Grande attesa nella Sala Zephir del Meridien Beach Plaza il 9 novembre per l’evento organizzato dalla Dante Alighieri di Monaco presentato da Cinzia Colman: la proiezione del documentario Iriria Niña Tierra in occasione del Festival per la Terra, che chiama a riflettere sul nostro pianeta e sui problemi legati all’ambiente.

L’ideatore e regista, Carmelo Camilli, ha trascorso tre mesi nella Riserva naturale di Alta Talamanca, in Costa Rica, con la comunità indigena di Bribri Cabecar. Nel filmato, che ha ricevuto già diversi premi, bellezza e magia traspaiono dai luoghi, e saggezza ancestrale dalle voci dei diversi membri della comunità, che esprimono la loro visione dell’esistere, regalando a noi, cittadini di megalopoli, che abbiamo perso ogni contatto con la natura, verità essenziali che legano indissolubilmente natura ed essere umano come parti di un tutto. Protagonista del filmato è la natura stessa, il bosco a cui gli indigeni chiedono, come nella casa di un amico, il permesso per entrare, le piante, gli animali – dalle operose formiche alle iguane legate alla memoria degli antenati che se ne cibavano. La visione cosmogonica indigena restituisce il soffio del divino a ogni parte del creato. Tutto ha il suo spirito protettore che, dal mondo sotterraneo, segue le vicende della terra e degli uomini. Sibu è creatore di ogni cosa, di Iriria, la terra, di Nurtumi, dea del mare dai lunghi capelli umidi e salati, dei semi. Anche l’albero del cacao ha la sua dea, che è Tru. Il divino è ovunque e ciascun essere, che sia umano, animale o vegetale, ha il suo stato, ma appartiene al tutto che è potenziale unità, e la sapienza indigena ci dice che “non siamo venuti al modo per comandare ma per condividere”. Spesso i gesti dei Bri Bri hanno il senso potente dei riti. L’uomo bianco non prende in considerazione questa visione, la irride. Il dio denaro chiede invece di distruggere ciò che la natura da millenni crea, per costruire un mondo di centrali idroelettriche, pozzi petroliferi, miniere da sfruttare massicciamente, deforestare per impiantare coltivazioni intensive. Problema trascurabile se, insieme alle foreste, muoiono tanti animali che, da tempi remoti, le abitano. Il messaggio vitale che viene da questo documentario è che, nel segno del rispetto per ogni cosa, il nostro ruolo in questo mondo non è quello di sfruttare ma di proteggere la nostra madre Terra. “Terra è il mio corpo, Acqua è il mio sangue, Fuoco è il mio spirito, Aria è il mio respiro”; il filmato, che inizia con una persona che si mette in cammino, finisce con questo canto-preghiera che è coscienza di profonda, fondamentale unità tra uomo e natura. La saggezza è il rispetto di nozioni essenziali che regolano i rapporti dell’umanità con la terra: noi uomini del terzo millennio abbiamo bisogno di un nuovo (antichissimo!) paradigma che ci insegni che l’economia non è possedere denaro e che sviluppo può esserci solo se in equilibrio con la natura. Ciascuno di noi, nel proprio cammino o nel lavoro di ogni giorno, insieme agli scienziati, deve trovare soluzioni per poter tornare a “volare, con ali di luce, in alto come le aquile”.
Carmelo Camilli-Iriria- WSMagency.jpg
Salle Zephyr de l'hotel Meridien al compelto per la serata Dante Alighieri in occasione del Festival per la Terra

18ª No finish Line

18ª No finish Line
Sabato 11 novembre 2017, (ft.©Palomba)

Sabato 11 novembre ore 14 al via la 18ª No finish Line. Fino alla festa del Principe, il 19 novembre ore 16, tutti potranno partecipare a questa corsa di solidarietà per tentare di battere il record dello scorso anno quando i 13.297 partecipanti hanno corso, marciato e camminato percorrendo 392 516 km.

L’obiettivo da raggiungere per il 2017 sarà quello di percorrere 400 000 km in 8 giorni!
Anche quest’anno il Centro di controllo resta lo Chapiteau de Fontvieille; il circuito di 1400m nello stetto quartiere; a fare l’assistenza tecnica una cinquantina di volontari di Children & future.

Inaugurazione della clinica universitaria internazionale di medicina perinatale Kibur Hiwot (La vie est précieuse) ad Addis Abeba

Inauguration Ecole Périnatale 01.JPG
Giovedì 9 novembre 2017, (ft.©AMADE Mondiale)

Il Segretario Generale dell’AMADE Mondiale, Jerôme Froissart, si è recato ad Addis Abeba il 21 ottobre scorso per l’inaugurazione della Scuola-Ospedale Perinatale Kibur Hiwot (La Vita è preziosa) diretto dall’Università Cattolica Etiope e costruito nel campus dell’università cattolica di San Tommaso d’Aquino (ECUSTA).

Una targa all’entrata dell’ospedale menziona l’AMADE Mondiale, presieduta da S.A.R. la Principessa di Hannover, fra i benefattori che hanno reso possibile la realizzazione dell’opera così come l’Università Cattolica di Etiopia e la Società Internazionale di ostetricia e ginecologia. A mettere in contatto la Fondazione spagnola Matres Mundi, che ha promosso la realizzazione dell’ospedale e l’AMADE Mondiale, il professor Franco Borruto, consulente del Ministero della Salute di Monaco.
Inauguration Ecole Périnatale 08.JPG
Inauguration Ecole Périnatale 06.JPG

NESSUNO ESCLUSO

NESSUNO ESCLUSO
Giovedì 9 novembre 2017, 

Vendita all'asta di foto da collezione venerdì 10 novembre presso il Tunnel Riva, la terza edizione di Nessuno Escluso, il grande evento benefico a favore del Consultorio gratuito dell’Istituto Minotauro di Milano. 
Un'iniziativa presa da Silvia Marzocco, collezionista d'arte, che quest'anno farà aprire la serata da una lectio magistralis di Franco Fontana, uno dei fotografi italiani contemporanei più celebri nel panorama internazionale.

Seguirà l’asta, anche quest’anno condotta da Clarice Pecori Giraldi, che vedrà in catalogo 57 opere generosamente donate da 50 artisti di fama internazionale ed emergenti. Di grande aiuto nel coinvolgere gli artisti é stato il supporto dell’AFIP International - Associazione Fotografi Professionisti. In catalogo anche una copia dell’edizione limitata "Pirelli - The Calendar. 50 Years and More” generoso dono della Pirelli & C.

Nessuno Escluso 2017 avrà infatti l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere il Consultorio Gratuito del Minotauro che ogni anno si pone lo scopo di aiutare 100 famiglie in difficoltà economica (con un reddito ISEE inferiore ai 20.000 euro), i cui figli adolescenti manifestano problemi inerenti il disturbo del comportamento alimentare, il tentato suicidio, il ritiro sociale. Per alleviare il disagio di questi ragazzi, un’equipe di psicoterapeuti supervisionata dal professor Gustavo Pietropolli Charmet e dal dottor Davide Comazzi prende in carico l’intero nucleo familiare a tempo indeterminato e a costo zero.
Info: www.minotauro.it 

35º Princess Grace Awards

35º Princess Grace Awards
Venerdì 27 ottobre 2017, James Camerun con i Principi di Monaco,  (ft.©Eric Mathon/Palais Princier)
 
Si è svolto a Los Angeles il galà per il 35º Princess Grace Awards. La fondazione omonima aiuta i giovani talenti del mondo del cinema, del teatro e della danza e trova il suo apice con la premiazione. 
Magnifiici i Principi di Monaco, LL.AA. SS. Albert II e Charlene che hanno consegnato il premio speciale intitolato al Principe Ranieri III al regista James Camerun per la sua carriera

Due statuette Princesse Grace sono state consegnate a Bridget Carpenter, sceneggiatrice e a Dormeshia Sumbry-Edwards, coreografa. La serata è stata presentata da Kristin Davis,una  delle protagoniste di Sex and the City.

Dal 1964 la fondazione Princesse Grace ha sostenuto 700 artisti con un contributo di 10 milioni di dollari
Albert II-Charlene.jpg
I Principi di Monaco posano per la gioia dei fotografi
Bridget Carpenter, sceneggiatrice e a Dormeshia Su...
Bridget Carpenter e Dormeshia Sumbry-Edwards con i Principi

Dante Alighieri: Alessandro Preziosi ,omaggio a Totò

Dante Alighieri: Alessandro Preziosi ,omaggio a To...

Domenica 22 ottobre 2017

Al teatro des Variétés la Dante Alighieri propone lo spettacolo di Alessandro Preziosi "Totò oltre la maschera". Il 15 aprile 1967 scompariva Totò, un attore senza eguali, che ha rivoluzionato il linguaggio.

A rendergli omaggio sarà Mercoledì 25 ottobre, l’attore Alessandro Preziosi che, accompagnato dalla chitarra di Daniele Bonaviri, ripercorrerà la carriera dell’attore attraverso la lettura di lettere, interviste, frammenti, musica e poesia per mettere a nudo l’uomo oltre la maschera dell’interprete.

Futurum 2017 a Dale Chihuly

albert II-Chihuly-Al Abood - copie.jpg
Dale Chihuly. SAS il Principe Albert II e la presidente di Futurum Kawther al Abood
 (ft.©Gaetan Luci/Palais Princier) 
Chihuly 2.jpg
Sabato 22 ottobre 2017

L'associazione Futurum che mira ad incoraggiare e promuovere progetti futuristici in tutte le arti, tra cui la scienza come arte, ha reso omaggio per l’edizione 2017 all’artista del vetro Dale Chihuly.

A premiare l’artista americano, 75 anni, S.A.S. il Principe Albert II e la presidente dell’associazione Kawther al Abood.

Dale Chihuly ha creato uno stile tutto suo nel plasmare il vetro e l’ha esportato in tutto il mondo partendo dall’Italia, dove imparò questa delicatissima arte nella famosissima fabbrica Venini sull’isola di Murano nel 1968. Nel 1976, a causa di un incidente d’auto perse un occhio. Da quel momento Chihuly non potè più manipolare il vetro fuso perciò iniziò a disegnare ogni progetto e poi fa realizzare il lavoro da un gruppo di artisti.

Nascono così le sue creazioni, vere sculture gigantesche di vetro a volte astratte, con una multitudine di colori. Opere gioiose che hanno decorato i luoghi importanti come i canali di Venezia, il Victoria and Albert Museum di Londra, e il museo di Belle Arti di Boston.

Ha detto Chihuly descrivendo la magia del soffio umano che trasforma il vetro in un numero infinito di forme: “Prendi della sabbia, ci aggiungi il fuoco e l’insieme diventa un liquido che si rapprende come miele”.

"Nel Cuore delle Parole" II edizione del concorso di scrittura di Femme Leaders Monaco

"Nel Cuore delle Parole" II edizione del concorso ...
Venerdì 20 ottobre 2017, SAS il Principer Albert II insieme alla giuria che ha dovuto scegliere il miglior testo composta da giornalisti, scrittrici, professori, attrici e presentatrici (ft. WSM/Colman)

"Nel Cuore delle Parole" è il titolo del concorso di scrittura giunto quest'anno alla sua seconda edizione, ideato dall'associazione Femme Leaders Monaco. Promosso nel 2016 dall'ex presidente Hilde Haneuse e diretto quest'anno dalla presidente in carica Chantal Ravera.

Al concorso hanno partecipato 26 scuole di diversi Stati, gli studenti hanno un unico denominatore, ossia la lingua francese. Insieme attraverso la scrittura digitale hanno dovuto scegliere il profilo di una donna che loro ammirano e redigere un testo che parlasse di lei in france. Un sistema per cercare, attraverso l'educazione e l'istruzione di provare a raggiunge quell'uguaglianza ragazza-ragazzo, tanto lontana in mentalità di certe nazioni. Tenendo sempre presente la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo delle Nazioni Unite.
Al termine i temi scelti sono quelli degli studenti del: Benin, Algeria, Iran, Libano, Burundi e Togo.

L'evento, sotto l'Alto Patrocinio di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco si è tenuto all'auditorium del Liceo Tenico di Monaco, messo a disposizione gentilmente dalla Direttrice dell'Educazione Nazionale e dello Sport, Isabelle Bonnal.

AMADE Mondiale: S.A.R. la principessa di Hannover visita la R.D. del Congo

Pssa Carolina-AMADE.jpg
Mercoledì 4 ottobre 2017, (ft.Manuel Vitali/Direction de la Communication)

S.A.R. la Principessa di Hannover si è recata in visita privata nella Repubblica Democratica del Congo in veste di Presidente dell'A.M.A.D.E., l'Associazione Mondiale degli Amici dell'Infanzia fondata nel 1963 dalla Principessa Grace a protezione dell'Infanzia in giro per il mondo. La Principessa ha visitato diversi progetti di cooperazione co-finanziati da l' A.M.A.D.E. a Kinshasa, Gbadolite e a Goma.

Per la Principessa si tratta della quarta visita a Kinshasa dove è tornata al centro Vivre et Travailler Autrement (VTA), un'istituzione dedicata all'accoglienza, alla protezione e al  rinserimento sociale delle bambine ( una trentina) abbandonate in strada, sospettate dalle loro famiglie o dalla società di essere delle "bambine streghe".

Seconda tappa della visita presso lo Spazio Culturale e d'Arte Contemporanea di TEXAF Bilembo, dove la Principessa ha incontrato una cinquantina di studenti delle medie ed elementari delle scuole di Mushie e di Lisanga, che hanno partecipato a tre laboratori pedagogici 3dove attraverso dei giochi sono stati sensibilizzati agli impegni verso la biodiversità nella Repubblica del Congo.
AMADE-Caroline Hannover.jpg
AMADE-.jpg

GRANDE FESTA PER I 20 ANNI DI FRANKIE

GRANDE FESTA PER I 20 ANNI DI FRANKIE
Martedì 26 settembre 2017,  (ft.D.R.)

 
L’associazione Les Enfants de Frankie ha festeggiato 20 anni. Un momento importate per questa associazione creata da Francien Giraudi che ne è la presidente. “Quello di cui sono contenta è che oggi Les Enfants de Frankie è un’associazione divenuta importante per i bambini malati o sofferenti della regione”.

Certo per realizzare i tanti progetti Francien Giraudi ha bisogno dell’aiuto di tutti e sono in molti ad aiutarla dai numerosissimi volontari, ai membri dell’associazione, a tutti coloro che sostengono ogni anno le iniziative finanziariamente.

Per festeggiare l’importante compleanno, Francien Giraudi ha organizzato una grande serata allo Yacht Club di Monaco, in presenza di S.A.S. il Principe Albert II, dove Frankie è apparso saltando fuori dalla torta del suo compleanno. È stata ritracciato la storia dell’associazione dal 1997 ad oggi.

Durante la serata si è svolta una vendita all’asta che ha portato all’associazione 80 mila euro che permetteranno di proseguire nella realizzazione dei tanti progetti.

Ad esibirsi nel corso della serata 20 ragazzini (1 per anno dell’associazione) che partecipano alle attività dell’associazione che hanno cantato l’inno nazionale monegasco, una Jazz Band di giovanissimi provenienti da Londra “The London Essentials” e la tredicenne Natalie Makatsaria.
Frankie devant son gateau d'anniversaire - copie.j...
Les enfants sur scene avec la chanteuse Natalia - ...

Presentata la nuova stagione 2017-2018 della Dante Alighieri, di Alkol

Alessandro Masi-Giuseppe Sarno-WSM.jpeg
Grazia Soffici-WSM.jpeg
Mercoledì 20 settembre 2017,da sinsitra: Alessandro Masi, Griuseppe Sarno e Grazia Soffici, (ft.WSM/Colman)

Nel mitico Tunnel Riva, ormai divenuto must per gli incontri d’eccezione nel Principato, la Dante Alighieri, nella persona del suo Presidente di Monaco Giuseppe Sarno, ha incontrato i soci e gli appassionati della lingua e della cultura italiana. Durante la serata, il presidente ha parlato del programma della stagione 2017-18, ha ringraziato il dottor Alessandro MasiSegretario Generale della Dante Roma, che ha elogiato l’attività fervente e dinamica della sede monegasca. Un particolare riferimento alla settimana della Cultura Italiana che quest’anno la Farnesina ha voluto intitolare Al Cinema: l’Italiano al cinema, l’italiano nel cinema.

La Direttrice della Dante, Grazia Soffici ha solleticato la curiosità del pubblico con l’ausilio di video, le varie tappe del programma annuale sul tema: “Tra Fantasia e Realtà. Simbiosi e contrasti”,  dove non manca la musica barocca, la letteratura, il Caravaggio in esilio a Napoli, rassegne di film d’autore e storici, documentari, un omaggio teatrale al Principe di Napoli Totò, e un incontro rassegna al liceo alberghiero di Monaco con l’arte culinaria italiana dedicata alla pasticceria.

Questi gli appuntamenti.

Martedì 17 ottobre 2017 – ore 20, 
Theatre Princesse Grace
Lingua e Cinema – Parola e immagine Relatore Lino Damiani

Sabato 21 ottobre 2017 – 20,30 
Chiesa Santa Devota  
Associazione “In Tempore Organi” e Dante Alighieri – Monaco - La Musica barocca italiana per organo
Frescobaldi – Pasquini – Corelli – Scarlatti- Albinoni – Vivaldi,  Organista Olimpio Medori

Mercoledì 25 ottobre 2017 – ore 20 Théâtre des Variétés
Totò oltre la maschera - Recital omaggio di Alessandro Preziosi Chitarra Daniele Bonaviri

Giovedì 9 novembre 2017 – ore 19 
Le Meridien Beach Plaza
Iriria, Niña tierra - Proiezione del docu-film di Carmelo Camilli (Italia, 2013)
Introdotto da Luisella Berrino

Martedì 14 novembre 2017, ore 19,30 Théâtre des Variétés
Caravaggio a Napoli: un artista sempre in fuga. Relatore, Nicola Spinosa.

Martedì 21 novembre 2017 
Lycée Technique et Hotelier 
Seconda settimana della cucina italiana nel mondo. Workshop/Conferenza/Degustazione.
 
Biglietti in sede Dante o ai rispettivi teatri un’ora prima. Info (+377) 97 70 89 47 
Curau.jpeg
isabelle Bonnal-WSM.jpeg
Durante la serata sono stati consegnati i Certificati di Benemerenza a due alte personalità monegasche: al Direttore degli Affari Culturali Jean-Charles Curau (ft. sopra a sinistra) e alla Direttore dell’Educazione Nazionale Isabelle Bonnal (ft. a destra), per l’attenzione e la simpatia che entrambi hanno sempre testimoniato nei confronti della Dante Monaco.

Dante: Riapre il laboratorio teatrale

Dante: Riapre il laboratorio teatrale
Venerdì 8 settembre 2017, 

il prossimo 27 settembre riapre il LABORATORIO - SCUOLA DI TEATRO DANTE MONACO condotto dall’attrice e regista Enrica Barel, direttrice artistica della Scuola "Teatro ANIME ANTICHE" di Milano.
 
Il laboratorio si rivolge a chiunque abbia voglia, per ragioni personali o artistiche, di migliorare le proprie capacità di comunicazione e di relazione con gli altri, divertendosi ed emozionandosi nel vivere uno spazio, come quello teatrale, dove mondi immaginari possono prendere vita.


Le iscrizioni sono aperte fino a 16 partecipanti

Per maggiori informazioni ed iscrizioni rivolgersi Segreteria Dante (+377) 97 70 89 47 - info.dantemc@gmail.com

Orari Segreteria Lun-Mar-Gio-Ven 10:30 - 13:00 Mercoledì 15:00 - 18:00

Giornata contro l'Alzheimer

Giornata contro l'Alzheimer
Lunedì 4 settembre 2017, 

L'Associazione Monegasca che si adopera per la ricerca sulla malattia d'Alzheimer (AMPA) e l'aiuto alle famiglie con persone malate, fondata da Catherine Pastor torna per sensibilizzare il pubblico con la seconda edizione del Villaggio "Bien Vieillir à Monaco" (Invecchiare bene a Monaco)  il prossimo 20 settembre.

L'appuntamento a partire dalle ore 10.30 sarà presso lo spazio Léo Ferré a Fontvieille dove una ventina di stand potranno dare diverse informazioni sulla malattia e dove si potranno trovare tutti i dispositivi che propone il Principato. Molte  le animazioni delel varie attività che servono come prevenzione alla malattia; consigli di nutrizione e degustazioni con lo chef Joël Garault dell’Associazione Monaco Goût et Saveurs.

L'appuntamento con l'8ª marcia prenderà il via allo Stadio Louis II alle 10,30 aperta a tutti si concluderà con una zumba gigante.

Infine la conferenza aperta al pubblico all'auditorium del Liceo Tecnico dalle ore 17.30 alle 20 dal titolo :
"L’expérience du monde d’un patient Alzheimer nous est-elle accessible?".

Infine venerdì 22 settembre: - proiezione del film "Still Alice" dalle 18h30 alle 20h30 - Teatro Princesse Grace con Julianne Moore. La proiezione sarà seguita da un dibattito con il professor Alain Pesce del Centro Rainier III dell'ospedale Princesse Grace de Monaco.

CONCORSO CINEMATOGRAFICO DANTE ALIGHIERI

CONCORSO CINEMATOGRAFICO DANTE ALIGHIERI

Martedì 22 Agosto 2017,

La Dante Alighieri di Monaco presenta il concorso cinematografico indetto dalla Società Dante Alighieri Italiana, intitolato: Come dentro uno specchio. L'Italia vista fuori dall'Italia.

L'iniziativa è stata presa nell'occasione della XVII Settimana della Lingua italiana nel mondo che si svolgerà dal 16 al 22 ottobre, promossa ogni anno dalla rete culturale e diplomatica del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI).

Il concorso è riservato ai ragazzi di tutte le nazionalità, di età compresa tra i 18 e i 26 anni ed offre la possibilità a giovani registi emergenti (e non) di raccontare il Bel Paese oltre gli stereotipi e i luoghi comuni, per comprendere meglio, attraverso lo strumento creativo delle immagini, quali valori della società e della lingua italiana vengano esportati, veicolati e amati nel mondo.

Per partecipare c’è tempo fino al 15 settembre. Maggiori informazioni sul regolamento in fotografia qui di lato.

MONICA BELLUCCI AL GALA DELLA CROCE ROSSA DI MONACO

MONICA BELLUCCI AL GALA DELLA CROCE ROSSA DI MONAC...
Sabato 29 luglio 2017, Monica Bellucci la diva italiana apparsa in splendida forma, (Ft.©SBM)

Era il 10 agosto del 1948 quando il famoso chansonier-attore francese Maurice Chevalier si esibiva per il primo Gala della Croce Rossa di Monte-Carlo e l'evento divenne subito un appuntamento dove glamour e beneficenza vanno a bracetto. 
I personaggi che si sono susseguiti a questo galà accanto ai Principi regnanti sono stati sempre numerosissimi negli anni. 
Quest'anno è arrivata la bella attrice italiana Monica Bellucci, presa d'assalto dai fotografi, non si è risparmiata posando per loro. 

Alla serata c'erano anche l'attore americano Billy Zane, il vincitore del Tour de France chris Froome e la moglie Michelle; e il pilota ideatore del giro del mondo in aereo alimentato fotovoltaico Bertrand Piccard con la moglie Michelle.

Salle des Etoiles bianca e rossa colodi ufficiali della CRM, tombola e fuochi d'artificio in onore di questa isitutizione, per cui gli invitati hanno pagato 1200 euro a persone.

Quest'anno la Corce Rossa Monegasca ha aperto un punto di informazione alla stazione di Ventimiglia, per indicare ai migranti che giungono nella città di confine quali sono le disposizioni che li riguardano. La CRM ha anche versato 56.600 euro alle vittime dell'attentato sulla Promenade des Anglais a Nizza. 
Albert II-Charlene.jpg
I padroni di casa: LL.AA.SS. i Principi di Monaco
Billy Zane-attore - copie.jpg
L'attore americano Billy Zane
Christopher Froome-vincitore Tour de France- Miche...
Il vincitore del Tour de France Chris Froome con la moglie Michelle Cound
Bertrand Piccard, e la moglie michelle - copie.jpg
Il pilota svizzero Bertrand Piccard con la moglie Michelle
salle des etoiles.JPG
fuochi d'artificio-sporting.JPG

MAGIC IN MONACO

MAGIC IN MONACO
Venerdì 21 luglio 2017, Nella fotoda sinistra Samira Jourabchi, Shirley Elghanian, Caroline Jelmoni e Kamil (ft.©WSM/Colman)

La galleria Kamil di Monaco, in collaborazione con la fondazione Magic of Persia (MOP), fondata da Shirley Elghanian presenta Magic in Monaco dal 20 al 29 luglio. In mostra le opere di 35 artisti contemporanei iraniani che saranno poi vendute all’asta durante una serata di gala allo YCM ad opera di Christie’s sabato 29 luglio.

Obiettivo della fondazione MOP basata a Londra è quello di promuovere i giovani artisti contemporanei di origine iraniana e creare così un ponte tra Oriente ed Occidente per gli scambi culturali. La Fondazione usa associarsi sempre con istituzioni importanti per i suoi eventi, come British Museum, Royal College of Art, The Delphina Fondation.

Quest’anno MOP si trasferisce a Monaco per sostenere le azioni della Fondazione Princesse Grace, della Direzione dell’educazione Nazionale, nell’occasione della giornata per i diritti dell’infanzia e di TAF, The Animal Found.
Shaghayeg Shojaian-WSM_.jpeg
Visione di un'artista donna, Shaghayeg Shojaian, sulla situazione delle donne in Iran
Koorosh Shishegaran-WSM_jpeg.jpeg
Opera di Koorosh Shishegaran
Shiva eini-WSM_.jpeg
Shiva Eini- collage in tecnica mista, la giovane autrice  è morta poco dopo a causa di un incidente

Formula 1: omaggio a Clay Regazzoni

Maddalena Mantegazzi-Felice Zenoni-WSM.jpeg
Maddalena Mantegazzi e il regista Felice Zenoni
Arturo Merzario- Giordano Regazzoni-WSM.jpeg
Da sinistra la moglie di Arturo Merzario, Giordano Regazzoni, Arturo Merzario e la moglie di Giordano
Giovedì 25 maggio 2017,  (ft.©WSM/Colman)

Alla vigilia dell'apertura del grande circo della Formula 1 sul circuito di Monaco, è stato reso omaggio ad un grande pilota, Clay Regazzoni. Su iniziativa della compagna degli ultimi 20 anni, Maddalena Mantegazzi, di tre associazioni, Zonta, Soroptimist e Dante Alighieri, Luisella Berrino ha introdotto il film del regista svizzero, Felice Zenoni. "Clay Regazzoni, vivre à la limite" racconta la vita e la carriera del campione con le testimonianze della moglie, da cui mai divorziò, "perché a modo suo le voleva bene", dei figli, dei fratelli, dei giornalisti e dell'amico e collega Nicky Lauda.

Si scopre un Clay appassionato, generoso, per nulla attaccatto al denaro e che nonostante l'incidente che lo rese paraplegico, grazie alla sua tenacia, tornò alle corse e si dedicò alle attività sportive per le persone a mobilità ridotta. Clay amava la vita e nonostante tutto era felice di quello che aveva avuto.... purtroppo un incidente autostradale, mai chiarito veramente, se lo portò via nel 2006.

Una serata che ha riscosso un grande successo alla presenza anche del ministro degli affari sociali Stephane Valeri, dell'Ambasciatore d'Italia Cristiano Gallo, del fratello del campione Giordano Regazzoni, dei piloti Arturo Merzario, Alex Caffi, Jean-Pierre Jarier, Gabriele Tarquini e altri compreso tanti tifosi del grande Clay.
Jean-Pierre Jarrier-WSM.jpeg
L'ex pilota di F1 Jean Pierre Jarier
Luisella Berrino-Evelyne tonelli-WSM.jpeg
Luisella Berrino ha introdotto il film e presentato le tre associazioni tra cui Soroptimist che prosegue il programma Handiplage, che permette ogni estate, in un tratto della spiaggia del Larvotto l'accesso al mare alle persone a mobilità ridotta, di cui Clay Regazzoni era padrino. L'incasso è stato interamente devoluto proprio per questa iniziativa.

OMAGGIO A CLAY REGAZZONI, di Luisella Berrino

OMAGGIO A CLAY REGAZZONI, di Luisella Berrino
Lunedì 22 maggio 2017, (ft.©D.R.)

“Gli uomini che hanno fatto grandi performance saranno sempre ricordati come se fossero ancora vivi.” ( Nicky Lauda )

A 10 anni dalla scomparsa di Clay Regazzoni, il regista svizzero Felice Zenoni ha voluto rendere omaggio all’amico e grande campione con un film documentario che sarà proiettato in anteprima a Monaco. “Clay Regazzoni, vivre à la limite” ripercorre, attraverso le testimonianze di coloro che lo hanno conosciuto 
la vita e le imprese sportive del campione di F1. Dagli inizi nel 1963 in F3 e in F2, al titolo di campione europeo di F2 vinto nel ’70 e nello stesso anno il debutto in F1 con la Ferrari che, dopo solo 4 gare, porta alla vittoria al Gran Premio d’Italia a Monza.

Il film è ricco di testimonianze come quella di Enzo Ferrari che lo volle alla guida della Rossa o a quella dei colleghi,dei giornalisti, della sua famiglia e degli amici. Un film che ci riporta alla Formula 1 degli anni ’70 e ai suoi protagonisti. Ricorda Niki Lauda: "Era una F1 molto goduriosa in cui giravano un sacco di ragazze, di modelle….i piloti di oggi sono delle comparse, i piloti di allora erano belli, affascinanti, usavano il cervello, avevano cultura e savoir faire e chiaramente “pescavano” moltissimo…..Tra Clay e me c’era un legame molto stretto, continua Lauda, non avevamo bisogno di parlare. Quando però eravamo alla guida delle nostre auto da corsa, ci combattevamo senza tregua”.

Dopo il drammatico incidente sul circuito di Long Beach che lo costringe su una sedia a rotelle, i numerosi interventi chirurgici, il dolore che affronta con grande coraggio e determinazione, Clay non abbandona la speranza di poter tornare alle competizioni e partecipa con il Club Italia a numerosi rally in tutto il mondo.

Fonda una scuola guida per disabili e insieme ai tecnici sviluppa nuovi strumenti di guida che oggi sono standardizzati. Clay Regazzoni: vivre à la limite sarà proiettato a Monaco mercoledì 24 maggio, ore 19,30,  presso il teatro des Variétés in occasione del GP F1 alla presenza del figlio Gian Maria, del fratello Giordano, di amici, colleghi, sportivi, di chi lo ha ammirato e di chi gli ha voluto bene.

Tutto l'incasso sarà devoluto a "Handiplage" di cui era padrino: un servizio di poltrone galleggianti per facilitare l’accesso al mare a persone con mobilità ridotta. Un'iniziativa che ha sempre avuto il forte sostegno di Clay.

SERATA DANTE ALIGHIERI

SERATA DANTE ALIGHIERI
Giovedì 11 maggio 2017

Il Comitato Dante Alighieri Monaco, rende omaggio a Napoli con una serata al Teatro des Variétés intitolata: NAPOLI ETERNA, per rivivere l’epoca d’oro della canzone napoletana d’autore.

L'appuntmento è per lunedì 15 maggio ore 20,30.

Ingresso 20 euro per i non aderenti. 
I biglietti si possono acquistare sul posto.

Info: (+377) 97 70 89 47

#WhiteCard 2017 di Peace & Sport anche a Roma

#WhiteCard 2017 di Peace & Sport  anche a Roma
Venerdì 14 aprile 2017, (ft.©D.R.), da sinistra: Giovanni Malagò (CONI), Robert Fillon (Ambasciatore di Monaco in Italia), Alessandra Sensini (Campionessa Olimpica tavola a vela), Martine Garcia-Mascarenhas, Carlo Molfetta (Campione Olimpico di taekwondo) 

L’Ambasciata di Monaco in Italia ha preso parte alla conferenza organizzata a Roma dall’Istituto interregionale di ricerca delle Nazioni Unite sulla criminalità e la giustizia (UNICRI) in collaborazione con il Comitato Olimpico italiano (CONI), il Ministero italiano dello Sport.

Nell'occasione occasione tutti gli oratori hanno sventolato un cartoncino bianco a sostegno dell'operazione virale  #WhiteCard 2017 di Peace and Sport per celebrare la Giornata Internazionale dello Sport a servizio dello sviluppo della Pace e l'Ambiente e lmpegno dell’Italia per la realizzazione del programma di sviluppo all'alba del 2030.

Due francobolli per i 5 anni della FONDATION PRINCESSE CHARLENE

Timbre Fondation Princesse Charlene - 0,71.jpg
(ft.© Gaëtan Luci/PalaisPrincier-Office des Timbres)
Timbre Fondation Princesse Charlene - 0,85.jpg
(ft.©Frédéric Nebinger/Palais Princier-Office des Timbres)
Martedì 11 aprile 2017 

Per celebrare i 5 anni della Fondazione Principessa Charlene l’Ufficio dei Bolli di Monaco ha emesso due francobolli che riproducono S.A.S. la Principessa Charlene in azione nell’ambito della sua fondazione.La foto del valore faciale di 0,71€ rappresenta un momento del “South Africa Monaco Rugby Exchange”, appuntamento che si svolge nell’ambito del Torneo di Santa Devota di Rugby e che accoglie bambini sudafricani nel Principato.

L’altra del valore di de 0,85€ è stata scattata in Corsica durante una giornata di prevenzione dall’annegamento. 

Amor di donna: danza sulle parole di Alda Merini, di Luisella Berrino

Amor di donna_Sandra Saab - copie.jpg
Sabato 1 aprile 2017, (ft.©Sandra Saab)

Già dal titolo si intuiva che sarebbe stata una serata speciale quella che la Dante Alighieri di Monaco aveva voluto dedicare a quella che è considerata la più grande poetessa italiana, Alda Meri.
Amor di donna è uno spettacolo teatrale creato dalla Compagnia Les Farfadets da un’idea di Sophie Cossu e Grazia Soffici.

La serata si è svolta alla Salle des Variétés nel silenzio di un pubblico attentissimo e conquistato dalle scelte artistiche: coreografie, musiche e immagini assolutamente affascinanti. Le poesie della Merini lette con intensità da Grazia Soffici e da Sophie Cossu raccontano una vita dolorosa e travagliata, vissuta al confine tra il riconoscimento della sua eccezionale capacità poetica e la malattia mentale, che nel 1947 la portò al ricovero.

Lei stessa ne ha sempre parlato e scritto definendo la sua sofferenza come "ombre della mente" con le quali, nel tempo, ha saputo convivere. Dopo ogni poesia Windy Antognelli e Pietro Lattanzio hanno trasformato l'emozione delle parole in una danza breve ed intensa.

Nuova Associazione a Monaco, di Cristina Veronese

Nuova Associazione a Monaco, di Cristina Veronese
Giovedì 23 marzo 2017, (ft.C.V.)

Presso “A casa d’i soci” è stata presentata una nuova associazione: Pour le bien de Monaco. Fondata un mese e mezzo fa da Jean-François Fabre e Alexandre Hourdequin conta già un nutrito seguito sui social (800 like), una sessantina di aderenti  quattro enti governativi interpellati a rispondere ad altrettanti problemi riscontrati dagli abitanti di Monaco.

L’associazione che, come specificato a più riprese da due fondatori, non ha fini politici, vuole invece farsi portavoce della popolazione di Monaco, in altre parole delle persone che vivono e lavorano nel Principato: monegaschi e residenti. Il mezzo è di render noto agli organi competenti, governativi o no, idee, suggerimenti e problemi vissuti dai cittadini.
Il fine è di migliorare la qualità della vita quotidiana, in particolar modo la salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio artistico di Monaco, il tutto attraverso una parola per me magica: rispetto.

http://pourlebiendemonaco.com/ https://www.facebook.com/Pourlebiendemonaco/

UNA MARCIA TUTTA ROSA

UNA MARCIA TUTTA ROSA
Lunedì 13 marzo 2017, (ft.©CharlyGallo/Direct. Com.)

Un'onda rosa ha invaso il porto di Hercule domenica.
In tantissimi, donne, uomini e bambini hanno indossato la t-shirt rosa ed hanno partecipato alla corsa di solidarietà organizzata da Pink Ribbon. Dal porto fino alla piazza di Palazzo per ricordare quanto sia importante la prevenzione nella lotta al cancro del seno.

La corsa si è svolta come ogni ogni anno all'interno di Monaco Run e vi ha preso parte anche il Ministro della Salute e degli Affari Sociali Stephane Valeri che ha ricordato come il Principato sia all'avanguardia in termini di prevenzione per il cancro del seno e che proprio grazie a questo sia possibile guarire al 100%.

Tutti insieme in questa marcia perché ormai è un dato di fatto il cancro al seno può colpire anche gli uomini.

Rugby: Torneo di Santa Devota

Rugby: Torneo di Santa Devota
Domenica 12 marzo 2017, (ft.©FPC)

Si svolgerà allo stadio Louis II, sabato 18 marzo dalle ore 9,15 il Torneo di Santa Devota di rugby, organizzato dalla Federazione Monegasca di Rugby con il sostegno della Fondazione Principessa Charlene di Monaco. In occasione dell'avvicinarsi della manifestazione la Principessa ha dichiarato: “Parteciperanno quest’anno 15 squadre, provenienti da 11 nazioni; il torneo U12 si è affermato in modo internazionale Questo sport a cui sono molto affezionata rappresenta perfettamente valori per me esemplari: disciplina, spirito di squadra e rispetto".

Il torneo sarà articolato in momenti diversi. Oltre al torneo U12 a cui prenderanno parte le squadre provenienti da Città del Capo(sudafrica), Abou Dhabi (Emirati Arabi), Barcellona (Spagna), Luciana, Tolone, Aix en Provence (Francia), Imperia, Recco (Italia), Monaco (Principato), Atene (Grecia), Safi (Marocco), Kaliningrad (Russia), Ginevra, Losanna (Svizzera) e Jemmel (Tunisia), ci sarà anche il Challenge Sainte Dévote che si giocherà tra la squadra del Principato di Monaco, di cui la Santa è la Patrona e Lucciana in Corsica, dove la Santa nacque.
Tots Rugby destinato alla pratica con il pallone ovale per bimbi tra i 3 e i 5 anni.
Saranno inseriti anche percorsi pedagogici per bambini e ragazzi con difficoltà diverse per iniziarli all’attività ludica del rugby.
Il South Africa - Monaco Rugby Exchange è inoltre uno dei progetti del programma “Sport e Educazione, per costruire una vita con i valori dello sport” della Fondazione Principessa Charlene di Monaco. Nell’ambito del Torneo di Santa Devota, dei bambini più sfortunati del Sudafrica, saranno accolti nel Principato dal 14 al 20 marzo grazie ad un accordo di collaborazione con il South African Rugby Legends Association (SARLA). Una squadra monegasca andrà a sua volta a Durban durante la prossima estate.

Omaggio alla Principessa Stephanie: EXPOSITIVE

Omaggio alla Principessa Stephanie: EXPOSITIVE
Venerdì 10 marzo 2017, (ft.©WSM/Colman)

Tre iscritti all’associazione Fight Aids Monaco, che partecipano al laboratorio d’arte dell’associazione hanno avuto l’idea di realizzare, insieme ad altri iscritti una mostra di loro opere in omaggio alla Principessa Stephanie che da anni si impegna nella lotta contro l’AIDS e nel migliorare la vita di coloro che vivono con il virus HIV.

Messa al corrente dell’iniziativa, la Principessa ha deciso che delle persone esperte d’arte, avrebbero dovuto vedere le opere e decidere quali di queste dovevano essere esposte. La scelta è caduta sulla Kamil Art Gallery. Sono Kamil e sua sorella Caroline che hanno trovato il titolo di questa mostra singolare che sarà visibile fino al 31 marzo: EXPOSITIVE, dove la X è sostituita dal nastrino rosso simbolo della lotta all’AIDS.

Kamil e Caroline hanno poi avuto l’idea di chiedere ad un artista affermato, Eric Massholder, di fare da padrino a questa iniziativa, permettendo ai partecipanti di condividere le loro idee e realizzare un’opera comune. È nata così The Nice People, un gruppo di personaggi in cui tutte le discriminazioni sono annullate per vivere in pace e dove tutti collaborano con il prossimo.

Spiegano gli artisti: “Vogliamo testimoniare in modo diverso il fatto che siamo sieropositivi. Il nostro vuole essere un messaggio di speranza e soprattutto, vorremmo rendere la Principessa fiera di noi, ringraziarla per tutto quello che fa”.

Un’avventura umana e artistica per Agnes H., Bibal P., Catam, Colline, Cri, Ze, Venus a cui hanno collaborato la segretaria generale di FAM, Christine Barca, il coordinatore Hervé Aeschbach e la volontaria, appassionata d’arte, Teresa Guerra Elguer. Kamil Art Gallery, 3 avenue Princesse Grace
The Nice People-WSM.JPG
Filigrane-WSM.JPG

8 Marzo GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE DONNE

8 Marzo GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE ...
Mercoledì 8 marzo 2017, (ft.©©JMBernard/REALIS/DCI)

La Direzione della Cooperazione Internazionale appoggia numerosi progetti per "cercare di portare l’uguaglianza tra donne e uomini e rendere autonome le donne e le ragazze" che è l'obiettivo dello sviluppo sostenibile n.5 delle Nazioni Unite.

Diritto all’educazione e autonomia economica stanno a cuore della visione della Cooperazione monegasca che partecipa alla realizzazione delle politiche della Cooperazione del governo del Principe nei Paesi partner.

Per esempio in Burundi il Principato, in collaborazione con l’UNESCO assicura la scolarizzazione e la formazione professionale di 2 mila ragazzine. Allo stesso tempo le madri, riunite in associazioni, beneficiano di corsi di alfabetizzazione e di attività che possano generare introiti per la loro famiglia.

In Senegal la cooperazione collaborare per migliorare la situazione sanitaria delle donne e dei bambini mentre in Madagascar si adopra per sviluppare il Programma Alimentare Mondiale a favore delle donne che soffrono di grave malnutrizione.
http://www.un.org/fr/events/womensday/

150° anniversario della Confederazione Canadese, primo evento a Monaco

Giovedi 2 marzo -    da sinistra: Anthony Torriani, Console Onorario del Montenegro a Monaco e commentatore del match), Gilles Stalins (Console Onorario del Canada a Nice), Malcom Klein (segretario dello Skating Club di Monaco) Fabien Bonilla e l’équipe dei Barracudas, Arnaud Giusti (Capo servizio Sport e Associazioni), Marc Devito (Console Onorario del Canada a Monaco), France Rioux (Presidente del Canadian Club di Monaco) e Jacques Pastor (vice-Sindaco, assessore allo sport)  (Ft. WSM/Colman)

Sono stati molti gli spettatori alla partita di hockey su ghiaccio presso la pista dello Stadio Nautico Rainier III nel porto di Monaco lunedì 27 febbraio, 2017 alle 17:30. Nonostante il tempo nuvoloso, grandi e piccoli hanno scoperto il gioco forte e combattivo di due belle squadre, gli Eagles-Nizza e i Monaco Barracudas. Questo incontro amichevole si è concluso con il punteggio di 6 a 5 per Monaco.
Organizzata nell'ambito delle celebrazioni del 150° della Confederazione Canadese dalla Canadian Consolato di Monaco, rappresentata da Marc Devito, console onorario del Canada a Monaco, in stretta collaborazione con il Canadian Club di Monaco, presieduto dalla signora France Rioux, con il supporto di Isabelle Bonnal, direttrice della Pubblica Istruzione e il Sindaco di Monaco rappresentato da Jacques Pastor, che ha simbolicamente dato il via all’incontro con un ingaggio a metà campo. Il commento di Anthony Torriani, Console Onorario del Montenegro a Monaco, ha animato l’incontro per gli spettatori.
WSM_1073.jpg
WSM_1088.jpg
WSM_1184.jpg
WSM_1192.jpg
La passione sportiva per il gioco canadese, attualmente condivisa, ha permesso alla giovane squadra dello Skating Club di Monaco-Barracudas, capitanata da Fabian Bonilla e alla squadra di Nizza Eagles di far scoprire uno sport molto impegnativo, che richiede sia abilità tecnica che istinto. Alla fine del primo tempo c’è stata un’esibizione di pattinaggio artistico: la giovanissima Rubina Peruchetti (12 anni) ha danzato con grazia ed energia. Subito dopo Chelsey Bouilly (17), ha mostrato il suo talento offrendo al pubblico un lato diverso del pattinaggio.
Questo primo evento si è svolto alla presenza del signor Gilles Stalin, console onorario del Canada a Nizza, il signor André de Montigny, Console Onorario del Brasile e la moglie Luciana de Montigny, presidente di Monaco Brasil Projet; il colonnello Thierry Jouan consigliere speciale del Presidente dell'Associazione dei Consoli Onorari di Monaco e Malcolm Klein, Segretario dello Skating Club di Monaco.
WSM_1267.jpg

UNO CHEF PER TUTTI!

UNO CHEF PER TUTTI!
Martedì 24 gennaio 2017al centro della foto il professore in pensione Bob LARINI con la sua equipe della cucina formata da scout(ft.©D.R.)
 
L’associazione delle Guide Scouts di Monaco, dal 2014 organizza l’operazione Uno Chef per tutti!, una manifestazione di solidarietà che mira ad offrire un pasto gastronomico a persone bisognose. Quest’anno i ragazzi hanno deciso di preparare qualcosa di speciale ai senza-tetto di Nizza in occasione del nuovo anno; un pranzo il cui menù è stato preparato da uno Chef “stellato”: Marcel Ravin del Monte-Carlo Bay.

La 4ª edizione è stata organizzata al Fourneau Economique « Saint Vincent de Paul » di Nizza.
Le Guide e gli Scout hanno servito circa 200 persone, alcuni dei giovani sono studenti del liceo alberghiero di Monte-Carlo e tutti hanno beneficiato dei consigli dell’ex professor del liceo Robert Larini, oggi in pensione.
L’evento è stato reso possibile grazie alla collaborazione di molti professionisti del settore come Frédéric Darnet, direttore del Monte-Carlo Bay, lo Chef Joël Garault, con il sostegno del Liceo Tecnico-Alberghiero Monte-Carlo, del Café de Paris oltre alla generosità di Carrefour Monaco e Metro Nizza.

L’appuntamento 2018 sarà molto importante perché ricorrerà il centenario degli Scout di Monaco. Per l’occasione lo Chef-padrino della manifestazione sarà Christian Garcia, Chef delle cucine del Palazzo del Principe.

Un ritratto per una buona causa al Metropole hotel

Un ritratto per una buona causa al Metropole hotel

Giovedì 19 gennaio 2017, (ft. D.R.)

Per tutta la giornata di venerdì 20 gennaio, presso l'hotel Metropole prosegue l'operazione "Les Belles D’Ames" voluta dall'associazione Monaco Liver Disorder che colalbora con il reparto pediatrico dell'ospedale Princesse Grace. 

Il progetto "Chambre Belles d'Âmes" è nato dall'incontro tra due donne: Carla Fadoul Shechter, vice-presidente e fondatrice dell'associazione Monaco Liver Disorder-MLD, (attraverso cui aiuta e sostiene attivamente la ricerca medica, sensibilizza ai doni d'organi e contribuisce per migliorare i servizi di epatologia pediatrica) e Karine Tomaselli, fotografa (ha creato lo stile "Belles d'Âmes" a favore delle diverse associazioni e fondazioni della regione).

Karine Tomaselli farà le foto-ritratto e per ogni foto ci sarà un dono al CHPG.