ATTUALITÀ arch=1gen2016-31 dic 2016 - montecarloin.net

Stazione di Monaco: Falsa allerta bomba, di Diego de Santis

Allerta bomba Monaco.jpg
stazione Monaco.jpg
Sabato 31 dicembre 2016, (ft.©WSM/De Santis)
 
Fiato sospeso nell'ultimo giorno di questo martoriato 2016 per il Principato a causa di una falsa allerta alla bomba.
Prontamente questa mattina la polizia ha bloccato gli accessi alla stazione ferroviaria a causa di una valigia abbandonata sospetta. Ascensori bloccati, ed entrate sigillate. La polizia ha immediatamente chiamato gli artificieri che, esaminato il bagaglio, hanno scoperto essere davvero una valigia dimenticata.

Nuovi servizi telematici per le Casse di Assicurazione Malattia a Monaco

Nuovi servizi telematici per le Casse di Assicuraz...
Giovedì 29 Dicembre 2016, (ft.©Dir.Com.)
 
Le Casse di Assicurazione Malattia di Monaco hanno messo a disposizione degli assicurati i servizi telematici tra cui l’applicazione C.S.M. per tablet e smartphone. 

L’obiettivo è di facilitare e velocizzare le pratiche dei dipendenti m anche dei datori di lavoro. Già in questi ultimi mesi l’85% di loro trasmette la dichiarazione dei dipendenti per via telematica e scaricando l’applicazione C.S.M., si potrà usufruire di numerosi servizi.

L’iniziativa risponde al forte incremento di attività delle Casse di Assicurazione malattia (C.C.S.S. e C.A.M.T.I.) ma anche alla domanda degli assicurati che preferiscono in modo generale la diffusione telematica delle loro fatture e dei diversi documenti amministrativi.

Nuovo primario di urologia al CHPG

Nuovo primario di urologia al CHPG

Martedì 27 dicembre 2016, (ft.D.R.)


La fine dell’anno si conclude al CHPG, l’ospedale di Monaco, con la nomina di un nuovo primario nel reparto di urologia, il cui posto era vacante da alcuni mesi.

Alla fine è stato scelto il dottore Hervé Quinten che ricoprirà l’incarico a partire dal 1º gennaio 2017.

Il dottor Hervé Quintens, è attualmente primario di clinica ospedaliera universitaria (CHU) dell’ospedale Pasteur di Nizza nel reparto del professor Toubol.

L'ONU RIAFFERMA IL RUOLO VITALE DEGLI OCEANI

L'ONU RIAFFERMA IL RUOLO VITALE DEGLI OCEANI
Martedì 27 Dicembre 2016, L'ambasciatrice Isabelle Picco davanti all'Assemblea ONU, (ft.©D.R.)
 
 
Isabelle Picco, Ambasciatrice-Rappresentante Permanente di Monaco presso le Nazioni Unite, ha partecipato, nell’ambito della 71ma Assemblea Generale dell'ONU, al dibattito sul tema degli Oceani e il diritto del mare. L’Ambasciatrice ha reiterato il forte impegno del Principato a favore della buona salute degli oceani ed ha ricordato le azioni di Monaco nel settore della lotta contro l’inquinamento dato dalla plastica.

Nel campo delle discussioni climatiche, Isabelle Picco, ha condiviso la notizia della creazione di un Fondo Fiduciario a favore delle aree protette nel Mediterraneo che ha ottenuto i primi finanziamenti. È stato anche sottolineato, il ruolo del Centro Scientifico di Monaco e dei Laboratori dell’ambiente dell’AIEA nel settore dell’acidificazione degli oceani e del suo impatto socio-economico così come il lavoro delle Organizzazioni Internazionali con sede a Monaco come l’OHI.

Gli Stati membri dell’ONU hanno adottato all’unanimità la risoluzione annuale sulle rotte della pesca ed hanno proclamato il 2 maggio, Giornata Mondiale del tonno.

Allerta colpo di vento

Allerta colpo di vento
Lunedì 19 dicembre 2016, (ft.WSM/Colman)

Allerta colpo di vento per la giornata di domani martedì 20 dicembre. Il Direzione della Comunicazione informa che Meteo France ha previsto raffiche di vento oltre i 70 km/h da nord-est a partire dalle ore 4 del mattino. 

Il governo chiede alla popolazione di vegliare al fine di spostare qualsiasi oggetto su balconi, terrazzi e finestre che possa essere trasportato dal vento e chepossa causare incidenti.

Presentata all’ONU la Cooperazione tra MONACO e l'AIEA

Presentata all’ONU la Cooperazione tra MONACO e l'...
Lunedì 19 dicembre 2016, Valérie Bruell-Melchior, Ministro e vice-Rappresentante Permanente di Monaco alle Nazioni Unite, (ft. D.R.) 

In occasione dell’esame del rapporto di attività dell’Agenzia Internazionale dell’Energia Atomica (AIEA) da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite,Valérie Bruell-Melchior Ministro e vice-Rappresentante Permanente di Monaco all’ONU ha ricordato la stretta cooperazione che lega il Principato all’AIEA (la cui sede è a Monaco) e il sostegno portato dal Principato ai differenti programmi di salute dell’AIEA in particolare in materia di lotta contro il cancro ma anche ai programmi che si occupano di sviluppare le conoscenze scientifiche in materia di acidificazione degli oceani presso i Laboratori dell’ambiente marino dell’AIEA. I laboratori accolgono anche il Centro Internazionale di Coordinazione dell’acidificazione degli Oceani.
Nel suo discorso la Rappresentante monegasca ha messo in evidenza la collaborazione e il piano di azione tra Monaco, AIEA e Nazioni Unite per il Mediterraneo in particolare in particolare i programmi di sorveglianza dell’inquinamento marino a livello regionale.

Consegnata la ratifica per lo Scambio automatico d’informazioni in materia fiscale

Consegnata la ratifica per  lo Scambio automatico ...
Sabato 17 dicembre 2016 Nella foto il momento di consegna, (ft. Direct. Com.) 

Il ministro delle finanze e dell’economia Jean Castellini nel corso di una conferenza stampa ha parlato dello scambio automatico d’informazioni in materia fiscale in occasione della consegna all’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) del documento di ratifica della convenzione relativa all’assistenza amministrativa reciproca in materia fiscale e al deposito presso il Segretariato Generale del Consiglio dell’Unione Europea della ratifica del protocollo firmato da S.A.S. il Principe Albert II.

Castellini ha ricordato le diverse tappe elaborate di queste convenzioni. Il direttore generale Thierry Orsini ha anche spiegato le modalità pratica di utilizzo delle convenzioni. Il ministro ha poi annunciato la messa online sul sito del governo di una serie di risposte a domande sull’argomento.

Il Principato ha deciso di mettere in opera lo scambio d’informazioni relativo a conti dei non-residenti a partire dal 2018 sulle informazioni che saranno riunite nel 2017.

MONACO GRAN GALA PER GLI AMBASCIATORI ITALIANI DEL TURISMO DI MONACO

Monaco Ambasciatori del Turismo.jpg
L'ideatore del progetto Ambasciatori Italiani per il Turismo di Monaco, Gianmarco Albani durante il discorso davanti al Sovrano (ft. WSM/Colman)
Martedì 13 dicembre 2016, (ft. WSM/Colman) 

Secondo Monaco Gran Galà del Club degli Ambasciatori per il Turismo, al Fairmont Monte-Carlo, organizzato dalla Direzione del Turismo di Monaco e dalla sede milanese del turismo monegasco, guidata da Gloria Svezia. A dare il benvenuto a tutti il direttore generale Guillaume Rose e, durante il cocktail è giunto anche SAS il Principe Albert II a dare onore all’evento.

La serata ha riunito i 230 ambasciatori italiani del turismo di Monaco, diversi consoli onorari di Monaco in Italia, come Licia Balzan Polegato per Venezia e Alessandro Giusti per Firenze. Tra le autorità presenti, il ministro delle finanze e dell’economia Jean Castellini, l’Ambasciatore di Monaco in Italia Robert Fillon e l'Ambasciatore d'Italia nel Principato Cristiano Gallo.

Questa seconda edizione segna l’avvio di un momento d’incontro e di confronto sulle migliori possibilità da scegliere per promuovere il Principato come luogo ideale dove organizzare eventi. Il progetto degli ambasciatori del turismo è stato ideato dall’allora direttore del turismo di Monaco a Milano Gianmarco Albani.

Con l’evento si è tenuta anche l’assemblea ed è stata nominata presidente degli “Ambasciatori del Turismo” la console onoraria di Venezia, Licia Balzan Polegato. Cena di gala tra musica e moda con diversi stilisti italiani che hanno presentato le loro creazioni.
Albert II-Svezia-Rose.jpg
SAS il Principe Albert II saluta il Direttore Generale del Turismo di Monaco Guillaume Rose al centro Gloria Svezia Direttore della sede del turismo di Monaco in Italia e a sinistra la Console Onorario di Monaco a Venezia e Presidente degli Ambasciatori del Turismo, Licia Balzan-Polegato.
Cristiano Gallo-Club Ambasciatori Turismo.jpg
Il Sovrano, accanto a lui l'Ambasciatore d'Italia a Monaco, Cristiano Gallo e Signora, la Console Onoraria di Monaco a Venezia Licia Balzan Polegato
Giusti-Albani-Fillon.jpg
Da sinistra il Console Onorario di Firenze Alessandro Giusti, Gianmarco Albani al centro e l'Ambasciatore di Monaco in Italia Robert Fillon.
CIOMOD-INNOCENZO.jpg
Alla serata cioccolata per tutti ma assolutamente italiana e più precisamente di Modica. CIOMOD dell'imprenditore siciliano Innocenzo Pluchino famoso per la sua cioccolata al sale
MODA MONACO.jpg
Musica e Moda al Gran Galà con gli abiti di alcuni stilisti italiani ma anche di alcuni del Principato tra cui Elisabeth Wessel

Buon Compleanno ai Principini Jacques e Gabriella

Buon Compleanno ai Principini Jacques e Gabriella
Sabato 10 dicembre 2016, I due Principini di Monaco, (ft. WSM/Colman) 

Monaco festeggia il secondo compleanno del Principe Ereditario Jacques e della Principessa Gabriella, questo sabato 10 dicembre.

Lo scorso LL.AA.SS. i Principi Albert II e Charlene avevano orgnaizzato, per il primo compleanno dei loro bambini, una festa sulla place d’Armes insieme con la grande famiglia monegasca, grande torta e candeline blu e rosa. In quell’occasione i due piccoli Principi avevano anche fatto i primi passi davanti ad un ampio pubblico. 

Pochi giorni fa, all'apertura del villaggio di Natale al porto i gemelli più famosi al mondo si sono divertiti sulle giostre insieme a mamma e papà.

Il Principato di Monaco acquista il porto di Ventimiglia

Il Principato di Monaco acquista il porto di Venti...
Venerdì 9 dicembre 2016, Il porto Cala del Forte, (ft.D.R.) 

Accordo raggiunto tra il gruppo Cozzi-Parodi, con il Principato di Monaco attraverso la Société Monégasque Internationale Portuaire (SMIP), filiale della Socieété d’Exploitation des Ports di Monaco.

Il Comune di Ventimiglia e la Regione della Liguria hanno reso possibile questo accordo attraverso l’approvazione di una variante al progetto d’origine che permetterà l’utilizzazione del porto per ormeggiare degli yacht di grandi dimensioni. I lavori riprenderanno probabilmente già nel prossimo gennaio e dovranno terminare entro l’estate 2018 per permettere l’apertura del porto completo di tutte le infrastrutture nel 2019.
 
Il porto Cala del Forte, offrirà 171 ormeggi per yacht da 6 a 60 metri; 400 posti auto; un cantiere navale; 3800 m2 di locali commerciali. Nel frattempo saranno compiuti anche dei lavori di urbanizzazone nei dintorni del porto, necessari, come la costruzione di un ascensore che darà accesso al porto dalla strada sottostante la vecchia Ventimiglia.

Gli auguri del ComIt.Es. agli italiani di Monaco

Festa Comites 2 - copie.jpg
ZLS_2479 - copie.jpg
Giovedì 8 dicembre 2016, Ft. da sinistra:da sinistra; L'ambasciatore italiano a Monaco Cristiano Gallo, il Com.It.Es. Ezio Greggio, il giovane  premiato Alessandro Ferretto, il delegato allo sport del Comune Jacques Pastor e l'incarita per Com.It.Es. per i giovani Raffaella Morabito, (©Com.It.Es./Andrea Cabiale)

Il Com.It.Es. di Monaco ha organizzato la consueta festa di Auguri per i concittadini residenti. Una serata che dallo scorso anno, ha assunto un carattere più familiare, sobrio e caloroso. Molti gli italiani presenti, primo fra tutti l’Ambasciatore d’Italia a Monaco Cristiano Gallo, che ha rivolto un saluto a tutta la comunità, tanti gli ospiti non residenti e naturalmente le autorità monegasche. A fare gli onori di casa il presidente del Comitato degli Italiani all’Estero, Ezio Greggio insieme con tutto i componenti del comitato.
Ad inizio serata l’Arcivescovo di Monaco, Monsignor Bernard Barsi, ha impartito una speciale benedizione alla Comunità Italiana. La serata è stata simpaticamente animata da Maurizio di Maggio ed Ezio Greggio e quest’ultimo ha deciso di fare un regalo a Di Maggio offrendogli un Tapiro in segno di simpatia.

L'appuntamento ha e permesso anche una raccolta fondi attraverso una ricca lotteria, il cui ricavato, circa 15 mila euro, permetterà di finanziare la ricostruzione di una scuola nel Comune terremotato di Norcia. Ha detto Ezio Greggio: “Un grazie di cuore a tutte le aziende e le persone che hanno permesso la riuscita di questa serata ed a tutta la comunità italiana di Monaco che così numerosa ha accolto il nostro invito. Come sapete tra le nostre attività ci sono anche azioni di solidarietà nei confronti di connazionali anziani e persone bisognose, oltre che culturali come la presentazione di film in lingua italiana che promuoviamo nelle scuole. Inoltre - ha proseguito il presidente del Com.It.Es. - quest'anno ci siamo adoperati a sostenere il Comune di Norcia, colpito dal recente sisma”.

È stato poi inviato il delegato allo sport del Comune di Monaco, Jacques Pastor, per la consegna di sei trofei ad altrettanti studenti italiani che si sono distinti ai massimi livelli in diverse discipline sportive: Gianni Bresciano (Medaglia d’Oro per la Federazione Monegasca di Bocce e medaglia d’Argento e di Bronzo al campionato del Mondo Under 18/23 2015/2016); Alessandro Bondurri (Medaglia di Bronzo della Federazione Monegasca degli Scacchi); Mila Fazi (Medaglia d’Oro ASM Natation categoria Tuffi); Alessandro Ferretto (Medaglia di Bronzo ASM Natation Categoria Tuffi); Carla Ceretti (Medaglia di Bronzo ASM Natation categoria nuoto sincronizzato); Marta Caramello (Medaglia di Bronzo ASM Natation categoria nuoto sincronizzato).

Serata di Auguri per il consiglio Economico e Sociale

André Garino.jpg
_F2_6452 - copie.jpg
Martedì 6 dicembre 2016, Al centro della foto il presidente André Garino(ft.CES) 

Il Consiglio Economico e Sociale si è riunito il 28 novembre per il tradizionale cocktail di fine anno presso l’Hotel Hermitage. Davanti alle diverse autorità monegasche e all’insieme degli attori economici e sociali del Principato, il Presidente André Garino nel suo discorso, ha parlato dell’attività di questa istituzione che ha un compito consultivo.

In particolare si è detto felice, dato che due auspici del Consiglio sono stati presi in considerazione dal governo e trasformati in legge proprio recentemente, si tratta del telelavoro e del contratto di affitto ad uso ufficio.

Bilancio sull’attività de l’Osservatorio dell’Industria

Bilancio sull’attività de l’Osservatorio dell’Indu...
Venerdì 2 dicembre 2016, (ft. Direc.Comm/Manuel Vitali) 

Settima riunione dell’Osservatorio dell’Industria, esattamene ad un anno dalla sua creazione. È intervenuto il Ministro dell’economia e finanze, Jean Castellini, che a norme del governo ha tenuto a ringraziare le 60 industrie del Principato che durante il 2016 hanno voluto collaborare con l’Osservatorio.

Il calendario dell’Osservatorio per l’esercizio 2017 prevede temi diversi come i negoziati con l’unione Europea, la trasmissione e il finanziamento delle società, la presentazione di testimonianze di industrie che hanno successo.

Com.It.Es. Festa di Natale

Com.It.Es. Festa di Natale
Giovedì 1º dicembre 2016, (ft. D.R.) 

Il Com.It.Es., Comitato egli Italiani all’Estero di Monaco, invita tutti gli italiani residenti nel Principato alla consueta serata di auguri in vista delle prossime festività natalizie. Sarà naturalmente necessario mostrare la propria carta di soggiorno all’entrata. La serata si svolgerà martedì 6 dicembre alle ore 18.30 presso l’Auditorium Rainier III.

Quest’anno sarà organizzata una ricca tombola con una quarantina di lotti, il cui ricavato sarà donato per la ricostruzione di una scuola del Comune di Norcia colpito dal terremoto.
Il presidente del Com.It.Es., Ezio Greggio animerà la serata insieme a Maurizio di Maggio, voce storica di RMC e collaboratore di MonteCarloin.

Conferenza contro la Violenza alle Donne

alessandra Kustermann-Stephane Valeri_ERIKA TANAKA...
Da sinistra Vibeke Thomsen dell'associazione Gender Hopes, la professoressa Alessandra Kustermann, il Ministro Stephane Valeri, (ft.WSM/Erika Tanaka)
anne Eastwood_ERIKA TANAKA_7 - copie.jpg
L’avvocatessa Anne Eastwood, Alto Commissario dei Diritti, delle Libertà e Mediazione
Sabato 26 novembre 2016

Nella Giornata Internazionale Contro le Violenze alle Donne decisa dalle Nazioni Unite, a Monaco si è tenuta la prima conferenza pubblica di sensibilizzazione su questo tema presso l’auditorium del liceo tecnico alberghiero. Dopo l’introduzione del Ministro degli affari sociali e salute Stephane Valeri che ha illustrato le principali azioni e i differenti dispositivi predisposti dalle istituzioni nonché della presenza sul territorio di alcune associazioni specifiche come Gender Hopes Monaco.

Dopo l’intervento dell’avvocatessa Anne Eastwood, Alto Commissario per la protezione dei Diritti e delle Libertà, ha preso la parola la professoressa Alessandra Kustermann, specializzata in ostetricia e grande esperta nel seguire le vittime delle violenze che fatto una relazione che ha fatto rabbrividire la platea.

La violenza sulle donne sono un aspetto inquietante di una realtà legata a una deriva comportamentale della società. I numeri lasciano allibiti: ogni due giorni una donna viene uccisa per mano del proprio partner, nel mondo una ogni 8 minuti. Sono 6milioni788, ossia il 31,5% le donne fra i 16 e i 70 anni che hanno subito una violenza fisica; il 21% ha subito una violenza sessuale nell’arco della vita.
Oltre 3milioni e mezzo sono le donne che hanno subito stalking nel corso della vita. Nella quasi totalità le violenze non sono denunciate dalle vittime quindi nella realtà le cifre sono molto superiori. La professoressa Kustermann ha parlato di donne uccise o morte suicide per aver considerato la morte unica via per sfuggire alla violenza. Un altro dato fornito è stato il numero di violenza sulle donne durante la gravidanza, momento per la donna di grande fragilità legato a un momento di cambiamenti importanti. Tale violenza giunge frequentemente da chi si era dichiarato portatore di amore e che in maniera perversa e crudele porta la morte. Le donne subiscono in silenzio una violenza che gradualmente e progressivamente arriva ad uccidere.
La società è colpevole ed accetta senza adeguata reazione una deriva che riporta indietro di millenni l'orologio del comportamento del maschio perché non si può chiamare uomo chi compie simili misfatti.

La giornata coordinata dal Dipartimenti Affari Sociali è scaturita da una riflessione comune tra il Ministero Affari sociali, la Commissione per la donna e la famiglia del Parlamento e l’Alto Commissariato dei Diritti, delle Libertà e la Mediazione.

UNA CAMPAGNA CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE FINALMENTE ANCHE A MONACO

giornata contro violenze Donne 2.png
Giornata contro violenza Donne.png
Venerdì 25 novembre 2016, I manifesti della campagna

Venerdì 25 novembre anche Monaco celebrerà per la prima volta la Giornata Internazionale di Lotta contro le Violenze alle Donne. Ci sono voluti una parlamentare, Beatrice Fresko, che si batte per i diritti delle donne ed un uomo, il ministro degli affari sociali e la salute, Stephane Valeri, da sempre molto attento e sensibile alle problematiche delle donne, per realizzare la campagna contro la violenza a cui ha collaborato anche l’alto Commissario della Protezione dei Diritti e delle Libertà Anne Eastwood.

La campagna di affissioni per sensibilizzare le coscienze è in corso nel Principato. Venerdì 25 novembre l’appuntamento aperto al pubblico sarà all’Auditorium del Liceo Tecnico alle ore 18, con una conferenza della dottoressa Alessandra Kustermann, ginecologa, esperta nel seguire le vittime delle violenze.

Il ministero ha anche istituito un numero di telefono unico, gratuito che garantirà l’anonimato, destinato ad informare le vittime delle violenze coniugali: 116.919.
 

Serata DTC sul turismo monegasco nel mondo

Guillaume Rose_ERIKA TANAKA_1.JPG
Direttore Guillaume Rose, (ft. WSM/Erika Tanaka)
Corinne Kiabski_ERIKA TANAKA_4.JPG
La Direttrice della comunicazione Corinne kiabski, (ft. WSM/Erika Tanaka)
Giovedì 24 novembre 2016, 

Dopo la riunione annuale dei rappresentati di tutti gli uffici della Direzione del turismo e dei Congressi (DTC) nel mondo, si è svolta un’originale serata al Méridien Beach Plaza a cui è hanno partecipato anche il Ministro di Stato Serge Telle e Jean Castellini, ministro delle finanze e dell’economia e i numerosi partner del turismo.

Il Direttore Guillaume Rose, ha presentato il bilancio 2016 del turismo nel Principato e gli obiettivi per il prossimo anno, in particolare Rose ha svelato alla platea presente la novità della “Destination”  tra cui la City Card (ft.sotto). È seguita la proiezione di un film realizzato dagli stessi rappresentanti della DTC che ha messo in mostra le operazioni di promozione realizzate nel mondo per la “Destinazione Monaco”.

A chiusura della serata è stato scoperto il Principato attraverso una realtà virtuale e una sfilata della nuova collezione delle novità 2017 della DTC e dei partner della “Destination Monaco”. Infine il nuovo manifesto è stato firmato dalla stilista Elizabeth Wessel.
MCIN_TOURISME_SCREEN_ERIKA TANAKA_11.JPG

Allerta Meteo a Monaco

Allerta Meteo a Monaco
Mercoledì 23 novembre 2016, (ft. WSM/Colman)

Il governo di Monaco richiama l'attenzione di tutti i cittadini sulle condizioni meteorologiche che andranno peggiorare in fine pomeriggio e durante la notte. Météo-France ha previsto infatti, venti superiori a 70 km/h da metà pomeriggio fino a tarda serata che dalle 00h00 alle 4h00 del 24 novembre potrebbero aumentare, provenienti da Est-Nord-Est.

Si raccomanda alla popolazione di prendere le precauzioni necessarie per evitare la caduta di oggetti o materiali che volando da balconi e terrazzi possano causare danni a persone o a cose.

Chiusura dei porti a causa dei detriti in mare portati dalle piogge

Chiusura dei porti a causa dei detriti in mare por...
Martedì 22 novembre 2016, (ft. D.R.)

La Direzione degli Affari Marittimi (DAM) è stata allertata dai pescatori sulla presenza di alcuni importanti detriti, come tronchi d’albero galleggianti nella zona del Portier. Immediatamente è uscita in mare l’imbarcazione anti-inquinamento. VITAMAR della DAM, che si è resa conto della situazione molto più importante.

In mare infatti, è stata avvistata una massa di detriti galleggiante di 300 metri di lunghezza per 30 di larghezza. La DAM ha prontamente informato il CROSS Méditerranée (Centro Regionale Operazionale di Sorveglianza e Salvataggio) che ha deciso di chiudere i porti di Monaco per evitare ogni possibile danno alle imbarcazioni attraccate.

Sono state installate rapidamente delle barriere anti-inquinamento per proteggere i porti di Hercule e di Fontvieille. È stato subito trasmesso un avviso ai naviganti della presenza di tronchi galleggianti e della chiazza di detriti. Sono anche in corso operazioni di recupero delle masse galleggianti.

Operazione 1 Nascita = 1 Albero

Operazione 1 Nascita = 1 Albero
Mercoledì 16 novembre 2016, (ft.Marie MC)

9a edizione dell’operazione “1 Nascita =1 Albero” organizzata dal Comune di Monaco. L’appuntamento a La Turbie dove le famiglie che hanno registrato durante il 2015 un lieto evento, si sono ritrovate per questa manifestazione organizzata in collaborazione con l’Ufficio Nazionale delle Foreste. Il sindaco di Monaco Georges Marsan accompagnato dal suo vice Jacques Pastor si è ritrovato con il sindacto di La Turbie Jean-Jacques Raffaelle ed con l'addetto agli spazi verdi Marc Traphagen in rappresentanza del sindaco di Cap d’Ail.

Il gruppo ha proceduto alla piantagione di 1067 tra alberi e arbusti che corrisponde al numero delle nascite registrate nel 2015 nel Principato di Monaco. Il programma 1 Nascita = 1 Albero è riconosciuto dalle Nazioni Unite per l’Ambiente. L’edizione 2016 porterà a 9 mila il numero degli alberi piantati dal Comune di Monaco.

Giornata Internazionale dei Diritti dell'Infanzia

Giornata Internazionale dei Diritti dell'Infanzia

Martedì 15 novembre 2016, 

Nella Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia, la Direzione dell’Educazione Nazionale in collaborazione con i direttori degli istituti scolastici monegaschi, gli insegnanti e gli studenti, coordina una campagna durante il mese di novembre di sensibilizzazione sul tema dei Diritti dell’Infanzia.

Quest’anno il programma prevede la presentazione agli studenti delle associazioni monegasche che operano a favore dell’infanzia nel mondo.

Il 21 novembre alle ore 19 presso l’auditorium del liceo tecnico alberghiero conferenza sui bambini-soldato e il lavoro minorile con Renate Winter, giudice internazionale e vice-presidente del Comitato delle Nazioni Unite per i Diritti dell’Infanzia.

Biglietti per l’estrazione di ricchi premi sono venduti ad uno stand dedicato all'iniziativa, in piazza del Mercato della Condamine giovedì 17 novembre, tutto il giorno fino alle ore 19 e davanti al liceo tecnico il 21 e il 22 novembre.

Lettera del Principe al Presidente Trump

Lettera del Principe al Presidente Trump
Lunedì 14 novembre 2016, (ft.©WSM/Colman)

S.A.S. il Principe Albert II ha inviato una  lettera di congratulazioni per l'elezione a presidente degli USA a Donald Trump.

Nella lettera però il Sovrano non ha mancato di ricordare l'importanza della lotta per la protezione dell'ambiente e in particolare degli oceani, ricordando al neo eletto Presidente ll'importanza fondamentale di questo impegno.

Il Principe ha anche ricordato e confermato le ottime relazioni e i valori condivisi tra USA e Principato di Monaco.

MONACO FIRMA UN ACCORDO DI FINANZIAMENTO CON L’UFFICIO DELLE NAZIONI UNITE CONTRO DROGA E CRIMINI (ONUDC)

MONACO FIRMA UN ACCORDO DI FINANZIAMENTO CON L’UFF...
Giovedì 10 novembre 2016Ft. M. Jean-Luc Lemahieu, ONUDC e Isabelle Berro-Amadeï, Ambasciatrice, presso ONUDC (©DR)
 
Isabelle Berro-Amadeï, Ambasciatrice, Rappresentante permanente del Principato di Monaco presso de l’ONUDC e Jean-Luc Lemahieu, Direttore della Divisione dell'analisi dei politici e delle relazioni pubbliche dell’Organizzazione hanno firmato, l’8 novembre a Vienna, un accordo di finanziamento della durata di due anni (2016-2017), che mira ad aiutare i Paesi del Sahel (Burkina Faso, Mali, Mauritanie, Niger) a rinforzare i loro sistemi di giustizia penale nella lotta contro il terrorismo e l’estremismo violento.
 
 

Pedro Agramunt in visita a Monaco

Pedro Agramunt in visita a Monaco
Mercoledì 9 novembre 2016, (ft.©dir.com)

Pedro Agramunt, Presidente dell'Assemblea parlamentare del Consiglio de l’Europa (APCE) ha effettuato una visita ufficiale, a Monaco.  Agramunt è stato ricevuto in udienza da S.A.S. il Principe Albert II e ha avuto incontro con Gilles Tonelli, ministro delle relazioni esterne e cooperazione.

Protezione dei valori della democrazia e dei diritti dell’uomo di fronte alla crisi migratoria e alla minaccia del terrorismo. L’APCE è l’organo che delibera del Consiglio dell’Europa, composto da 324 parlamentari provenienti da 47 parlamentari degli Stati Membri del Consiglio dell’Europa.

Migliora la rete mobile di Monaco Telecom

Migliora la rete mobile di Monaco Telecom
Giovedì 3 novembre 2016, Da sinistra Patrick Bouffel e Martin Peronnet, dietro ai due direttori una antenna mascherata da palma, (ft.©WSM/Colman)
 
Monaco Telecom aumenta gli sforzi per migliorare la rete mobile cittadina. Spiega il direttore generale Martin Peronnet: “Il Principato è un territorio piccolo, circondato dai confini con la Francia, montagne alle spalle e mare davanti. Abbiamo lavorato molto ed a giugno la prima fase di lavori per rafforzare la rete 3 e 4G si è conclusa. Netto mglioramento del segnale all'interno degli immobili e di una decina di siti tra tunnel e zone esterne; l’ottimizzazione con gli operatori francesi per le zone alle frontiere per evitare tutte le interruzioni improvvise. Aggiunge Patrick Bouffel, direttore di rete e sistemi: ”La copertura 3G all’interno degli stabili è già salite dal 55% al 79%, da aprile 2016. Le interruzioni della linea sono diminuite di 1/3. È aumentata la qualità dell’audio che è passata in alta definizione grazie alla nuova tecnologia Wide Band AMR. Anche la 4G ha fatto passi avanti e la navigazione più fluida, da ricordare che i ¾ degli utenti usano la 4G". 
Il direttore Perronet ha anche annunciato una collaborazione con i taxi monegaschi per testare quotidianamente la realtà e risalire in tempo reale alle zone e alle situazioni dove la qualità sia risultata bassa e chiede agli utenti di segnalare senza esitazioni le zone dove possono avvenire interruzioni o disagi telefonici.
Da segnalare una curiosità, una nuova generazione di antenne. Da qualche tempo se si osservano alcune terrazzi sui tetti e in alcuni giardini vi sono nuove antenne camuffate in piante per integrarsi nel paesaggio.

La seconda fase del piano di miglioramento già in corso, porterà i suoi frutti entro fine 2017. I quartieri che saranno interessati dai lavori saranno, San Roman, des Fleurs, l’Hermitage la parte di Fontvieille limitrofa a Cap d’Ail. Durante i lavori potranno esserci delle interruzioni di linea ma i dettagli degli interventi saranno annunciati e disponibili sul sito internet di Monaco Telecom  cliccare in alto su Etats des Reseaux et  Information Réseaux près de chez vous.

Il cimitero di Monaco nell'era digitale

Il cimitero di Monaco nell'era digitale

Martedì 1 novembre 2016(ft.©Marie MC)
 
Nell'epoca in cui tutto diventa digitale anche i cimiteri, le "case eterne", si modernizzano.
Il Comune di Monaco che gestisce il cimitero in collaborazione con la Somotha, in occasione delle celebrazioni dei defunti, ha installato dei moderni terminal tattili d'informazione per identificare le tombe.

I terminal si trovano vicini alle zone di parcheggio ed è sufficiente digitare il nome del defunto per identificare il luogo di sepoltura.

Sul terminal c'è anche un QR code che permette di scaricare sullo smartphone l'applicazione in italiano, francese, inglese e spagnolo.

Tutte le info sul sito del cimitero: http://151.80.103.38/bornemonaco/

Il Segretario del Consiglio d’Europa in visita a Monaco

Il Segretario del Consiglio d’Europa in visita a M...
Lunedì 31 ottobre 2016, Stretta di mano tra il Ministro di Stato Serge Telle e il Segretario Generale Thorbjorn Jagland, (ft.©Manuel Vitali/Dir.Com.)
 
Thorbjorn Jagland, Segretario Generale del Consiglio d'Europa, ha effettuato una visita nel Principato accompagnato da una delegazione. Si tratta della prima visita ufficiale dall’adesione di Monaco al consiglio d’Europa nel 2004.

Jagland è stato ricevuto dal Principe ed ha avuto colloqui con i ministri di Stato Telle, degli esteri Tonelli, diverse autorità monegasche tra cui il direttore dei servizi giudiziari Narmino e l’Alto commissario per la protezione dei diritti e delle libertà e della mediazione Anne Eastwood. Obiettivo della visita, fare un bilancio sulla partecipazione del Principato ai lavori del Consiglio d’Europa e sui benefici che Monaco ha ottenuto.

Tra gli altri punti toccati: lotta al terrorismo, la sicurezza internazionale, la prevenzione della violenza, la crisi migratoria e la situazione in Ukraina. Il Segretario Generale ha apprezzato le iniziative prese da Monaco a favore dei Diritti dell’Uomo; dellla lotta contro la corruzione delle leggi contro il riciclaggio di capitali.

Collaborazione tra l'ASMonaco e il Governo di Monaco

Collaborazione tra l'ASMonaco e il Governo di Mona...
Venerdì 28 ottobre 2016(ft.©Eric Manuel Vitali/Dir.Com.

Il Ministro di Stato, Serge Telle, ha presentato alla stampa, la Convenzione di collaborazione tra il Principato di Monaco e l’ASMonaco, alla presenza del vice presidente e direttore generale dell’ASMonaco Vadim Vasilyev. Ha spiegato il Ministro di Stato: “L’ASMonaco è un vettore di valori molto importanti oggi nel mondo dello sport ma anche di comunicazione molto forte con oltre i suoi 5 milioni di fans sui social network. La nuova piattaforma mymonaco.asmonaco.com rinforzerà i legami tra le due entità, dando ancora più visibilità a tutto quello che il Principato può offrire”. Il governo contribuirà con 1milione e mezzo di euro nel piano di comunicazione e relazioni del club di calcio che permetterà in particolare di veicolare il messaggio di Monaco all’estero diverse operazioni promozionali. Spiega Vadim Vasilyev: “L’ASMonaco football club è ambasciatore del Principato e grazie ai risultati sportivi non ci fermiamo alla Francia ma anche in Europa e nel mondo. Il Monaco figura tra i 20 più grandi club europei sui principali social: twitter, facebook, instagram”.

Oltre all’estero c’è sempre il pubblico locale in primo piano e Vasilyev ha tenuto a precisare che il futuro sono i ragazzi, è verso di loro che si indirizzano diverse operazioni come l’entrata gratuita allo stadio per i ragazzi che vanno a scuola a Monaco. Inoltre il club e il governo collaboreranno per la co-produzione di una trasmissione televisiva settimanale sul Principato e sulle attività di tre associazioni: Fight Aids Monaco, Amade Monaco e la Croce Rossa Monegasca.

Il Principe ricevuto da Ban Ki Moon alle Nazioni Unite

Il Principe ricevuto da Ban Ki Moon alle Nazioni U...
Giovedì 27 ottobre 2016(ft.©Eric Mathon/Palais Princier)

S.A.S. il Principe Albert II ha firmato e consegnato il documento di ratifica dell'accordo di Parigi (COP21) nelle mani del segretario generale delle Nazioni Unite Ban ki Moon.

La firma è stata apposta sul documento presso la sede dell'ONU a New York.

Il Principato si è impegnata a ridurre le emissioni di gas a effetto serra del 30 % entro il 2020 e del 50 % entro il 2030 e di raggiungere la neutralità Carbonio entro il 2050.

Lavori di ricostruzione del Quai des Etats-Unis

Lavori di ricostruzione del Quai des Etats-Unis
Mercoledì 26 ottobre 2016(ft.©Direc.Comm.)

Lavori d’importante ristrutturazione sono in corso sul Quai des Etats-Unis accanto allo YCM, su una lunghezza di 370 metri. Il molo è costituito da una soletta di cemento armato costruita tra il 1968 e il 1975 che poggia su pilastri costruiti nel 1910. La soletta in tutti questi anni si è degradata in modo importante e le armature si sono corrose.

Purtroppo non è riparabile pertanto sarà demolita, saranno tagliati i pilastri e poi inizierà la ricostruzione seguendo la stessa configurazione attraverso 30 cassoni prefabbricati di cemento armato, posati sui pilastri. Sarà creata una galleria tecnica impermeabile che permetterà di rinforzare e modernizzare la rete d’alimentazione per le imbarcazioni.

Ci sarà un sistema di raccolta delle acque usate degli yacht e il trattamento delle acque piovane. L’operazione sarà realizzata in tre parti, su tre anni e durante il periodo compreso tra il Monaco Yacht Show e il Gran Premio di Formula 1. La prima parte di lavori in corso attualmente, si concluderà a marzo 2017 e riguarda la porzione del molo situato tra la chicane del GP di F1 e la diga Nord.

Consiglio Strategico per l'Attrattiva

Consiglio Strategico per l'Attrattiva
Lunedì 24 ottobre 2016(ft.©Direc. Com. Charly Gallo)

Il Consiglio Strategico per l’Attrattiva (CSA) si è riunito al Museo Oceanografico per la sua riunione annuale. In presenza di tutto il governo, il Ministro di Stato Telle ha presentato il rapporto d’attività 2015-2016 
in formato bilingue, francese-inglese.

I rappresentanti delle commissioni finanze, immobiliare, destinazione Monaco, qualità di vita e Monaco capitale dello yachting hanno espresso i loro punti di riflessione. La direttrice del Monaco Welcome Business Office (MWBO), Laurence Garino, ha presentato l’applicazione ufficiale de Principato per tutti gli smartphones, si tratta del Monaco Welcome che aiuta gli utenti a scoprire come muoversi nel Principato: affari, residenza, scuole, salute, trasporti, tutte le informazioni pratiche.

Il ministro della salute e affari sociali Stephane Valeri ha stilato un bilancio del nuovo reparto denominato Monaco Princess Grace Check-Up Unit. Situato di fronte all’ospedale CHPG è stato creato per rispondere alla domanda di imprenditori, dirigenti che con poco tempo libero a disposizione hanno bisogno di fare un Check-Up. I pazienti accolti non sono solo residenti locali ma il 55% arrivano dall’estero: tedeschi, britannici, cinesi, finlandesi, danesi, islandesi, italiani, francesi, libanesi, montenegrini, russi e qualche arabo. Questa unità sanitaria risponde pertanto ad uno degli obiettivi del consiglio Strategico per l’Attrattiva.

Il ministro dell’urbanismo e delle infrastrutture e l’ambiente, Marie-Pierre Gramaglia ha parlato del Monaco Smart City ed ha presentato il sito internet www.infochantiers.mc che mette al corrente di tutti i cantieri presenti e futuri, lavori stradali e registrandosi, per via sms allerta l’utente sulle difficoltà del traffico stradale.

La riunione si è conclusa con un invitato d’onore, l’avvocato Michel Petite, ex direttore dei servizi giuridici alla Commissione Europea che ha parlato di Brexit e dell’inizio di un difficile negoziato per l’uscita dalla UE.

Circolazione modificata per il cantiere Testimonio II

Opération Testimonio II, schéma.jpg
Opération Testimonio II, arrêts de bus.jpg
Venerdì 21 ottobre 2016,

Inizieranno il prossimo 24 ottobre i lavori di modifica di circolazione del tratto stradale che riguarda il cantiere di Testimonio II. Il bd. del Larvotto sarà devito proprio davanti a dove sorgerà il nuovo complesso per la realizzazzione di un ponte provvisorio sopra l'avenue Princesse Grace. Per questo motivo la stessa avenue diventerà senso unico direzione Monte-Carlo Beach, tra l'immobile Roccabella e la rotonda del Monte=Carlo Bay.Di conseguenza chi entrando nel Principato passa dall'avenue Princesse Grace, sarà obbligato a prendere il bd. del Larvotto o il bd. d'Italie.

Saranno soppresse temporaneamente tre fermate di bus: il terminus Larvotto, Sea Club (andata e ritorno), la fermata "Plages" diventerà il nuovo terminus delle linee 5 e 6.

I taxi tra gli hotel Meridien e Monte-Carlo Bay saranno spostasti davanti all'immobile Bahia.

Le linee dei bus inter urbani come il 110 per l'areoporto saranno:
verso Nizza Aereoporto – Monaco – Mentone tragitto immutato
 
verso Nizza Aereoporto – Monaco – Nizza Aereoporto girerà al nuovo terminus "Plages"
 
verso Mentone – Monaco – Nizza Aereoporto: tragitto modificato verso bd d’Italie
 
dalla rotonda Saint Roman.

Sarà Made in Italy il padiglione di Monaco a Astana

Sarà Made in Italy il padiglione di Monaco a Astan...
Sabato 8 ottobre 2016, (Ft.©Direction Communicatio/Manuel Vitali
 
Julien Cellario, commissario del Padiglione di Monaco e direttore generale di Monaco Internazionale-Expo ha presentato ai collaboratori di Astana 2017, il vincitore del progetto del Padiglione per la prossima Esposizione InternazionaleSAS il Principe Albert II ha scelto, tra i partecipanti al concorso, la concezione e realizzazione dell’agenzia milanese Simmetrico. 

Sarà con lo slogan "Réfléchir l'avenir" (Pensare il Futuro) che Principato presenterà i temi dello sviluppo urbano con efficienza energetica e la riduzione delle emissioni di CO2.

Il padiglione pensato da Simmetrico pone il quesito del rapporto tra uomo e natura ed i mezzi messi in opera per raggiungere l’equilibrio tra i due. Il percorso gioca sul concetto di riflessione, quella di Monaco riguarda la superficie del Mediterraneo, l’attività dell’uomo e la sua relazione con l’ambiente. Questa metamorfosi è ripresa nel logo del padiglione che illustra il gioco di riflessione evocato nella scenografia e ricorda l’installazione centrale: un muro di specchi, schermo oscillante.

Simmetrico, all’Expo di Milano aveva realizzato i padiglioni dell’Azerbaijan e degli USA. Agenzia che racchiude un network di creativi, project manager ed esperti in tecnologie multimediali che realizza progetti in ambito museale, padiglioni espositivi e ideazione di eventi. Il network è nato nel 2007 dalla visione del suo fondatore Daniele Zambelli.

Viaggio ufficiale in Russia per SAS il Principe Albert II

Viaggio ufficiale in Russia per SAS il Principe Al...
Venerdì 7 ottobre 2016, (Ft.©Cremlino

Viaggio ufficiale in Russia per SAS il Principe Albert II, accompagnato dal ministro degli affari esteri Gilles Tonelli, dall'ambasciatrice di Monaco in Russia, Mireille Pettiti e per la parte economico commerciale dal Monaco Economic Board che ha accompagnato 45 imprenditori del Principato. 

Nell’ambito del programma culturale delle Giornate di Monaco in Russia, il Sovrano ha aperto con il presidente Putin l’esposizione “I Romanov e i Grimaldi” tre secoli di storia alla galleria Tretiakov. L’esposizione segna i 10 anni della ripresa delle relazioni diplomatiche tra Monaco e la Russia narrando la storia dei due Paesi, i legami tra la casa reale e quella dei principi attraverso lettere, dipinti, fotografie, manifesti e preziosi oggetti in mostra.

Il ministro Tonelli ha parlato davanti ai membri della Camera di Commercio e dell’Industria Russa, alla presenza del loro presidente Serguey Katyrin. Nel suo discorso Tonelli ha ricordato i legami diplomatici tessuti tra i due Paesi e messo in evidenza la vitalità dell’economia monegasca, frutto della vigilanza delle autorità governativa nella gestione del bilancio. Tonelli ha sottolineato che gli scambi tra la Russia e il Principato potranno svilupparsi ulteriormente.
Albert II-Vladimir Putin- I Romanov e i Grimaldi.j...
(ft.Cremlino)
Putin-Albert II.jpg
(ft.Cremlino)

Presentata l'Agenzia Monegasca per la Sicurezza Digitale

Presentata l'Agenzia Monegasca per la Sicurezza Di...
Giovedì 6 ottobre 2016, (Ft.©WSM/Colman ) 

Nell’ambito della 16° riunione sui Fondamenti di sistemi di Sicurezza e d’informazione, in corso al Grimaldi Forum, il ministro dell’interno, Patrice Cellario, ha presentato alla stampa l’Agence Monégasque de Sécurité Numérique (A.M.S.N.), il suo direttore, Dominique Riban (ex numero due dell’agenzia francese sui sistemi di sicurezza ANSSI) e il vice-direttore Frédéric Fautrier.

L’Agenzia monegasca si occuperà di lottare contro la cyber criminalità a servizio dello Stato ma anche di tutti questi servizi fondamentali che lo necessitano. Spiega Riban: “Dobbiamo fare un lavoro pedagogico intenso perché nonostante i dispositivi che si possano predisporre le persone devono essere capaci di mantenere attivi i sistemi. Si può avere il miglior allarme del mondo che sorveglia una casa ma se si lascia la porta aperta non serve a nulla. La sicurezza non è un muro ma una serie di ostacoli. L’obiettivo è rallentare l’attacco degli hacker, una successione che rallenta le aggressioni anche se qualcosa purtroppo potrebbe sempre passare”.

L’agenzia è stata creata con Ordinanza Sovrana il 23 dicembre 2015 attiva da luglio 2016, nei prossimi mesi raggiungeranno l’equipe tre ingegneri specializzati. 

Intanto la legge sulla cyber-criminalità è all'esame del Consiglio Nazionale e potrebbe essere votata nei prossimi mesi.

La parlamentare Fresko per la parità delle donne

La parlamentare Fresko per la parità delle donne
Martedì 4 ottobre 2016, (ft. C.N.)

Ricomincia la stagione politica a Monaco con la seduta pubblica del Consiglio Nazionale (parlamento). Oltre a comprendere il cammino di progetti di legge come quello di grande interesse del diritto internazionale privato, la parlamentare Beatrice Fresko nel suo intervento, ha chiesto al Ministro di Stato Serge Telle la nomina di una persona che possa dedicarsi ai diritti delle donne, dall'uguaglianza di diritto all'uguaglianza reale (anche economica a parità di posti). Beatrice Fresko è stata anche l'artefice della campagna di comunicazione contro le violenze che, grazie alla collaborazione del dipartimento degli affari sociali, partirà a breve.

Tra l'altro Beatrice Fresko è anche l'artefice di una proposta di legge per la donazione di organi post morte, con la creazione di un registro dove iscriversi per le proprie ultime volontà. In caso di non iscrizione la famiglia potrà comunque annunciare le volontà della persona defunta. "Una materia molto delicata, non regolamentata a Monaco - ha spiegato Fresko- che merita una legge. Si tratta di un atto umano, vogliamo risvegliare le coscienze collettiva per salvare vite e rispondere alle richieste di diverse associazioni". La proposta  è stata firmata da tutto il gruppo Horizon Monaco.

I redattori di Euranet incontrano il Ministro di Stato

I redattori di Euranet incontrano il Ministro di S...
Martedì 4 ottobre 2016, (Ft.©Direction Communication/Charly Gallo ) 

Si è riunito a Monaco il Comitato Editoriale di Euranet. Nell’occasione i capo redattori delle radio che fanno parte del consorzio radio Euranet hanno incontrato il Ministro di Stato Serge Telle, il ministro degli esteri Gilles Tonelli e Isabelle Coste, segretario generale aggiunto del governo.

L'obiettivo del consorzio, formata da radio nazionali e internazionali, realizzato con il sostegno della Commissione Europea, è quello di offrire un trattamento pan-europeo dell'attualità comunitaria. Ogni antenna produce e diffonde i propri programmi con un titolo comune in una trasmissione settimanale; in Italia su Radio 24 con “Europa 24”.

La rete radiofonica dispone anche di un'equipe editoriale a Bruxelles (Euranet+ News Agency) che realizza servizi che mette a disposizione del consorzio. L'incontro con il Ministro di Stato ha riguardato i negoziati in atto tra il Principato di Monaco e l’Unione Europea per la creazione di un accordo d’associazione dei piccoli Stati vicini all'Unione Europea. Telle ha puntualizzato: “Solo se Monaco troverà un buon accordo con l’Europa la trattativa potrà essere rapida, un accordo che rispetti le specificità del Paese”. Il ministro ha anche ricordato l’accordo sullo scambio d’informazioni firmato con la UE attori presenti le specificità del Principato.

REFERENDUM COSTITUZIONALE 4 dicembre

REFERENDUM COSTITUZIONALE 4 dicembre
Lunedì 3 ottobre 2016, (ft.D.R.) 

L'Ambasciata d'Italia nel Principato di Monaco informa a proposito del prossimo REFERENDUM COSTITUZIONALE che si svolgerà il 4 dicembre.

Elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE
Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale al loro indirizzo di residenza. Qualora l’elettore non lo ricevesse potrà sempre richiederne il duplicato all’Ufficio consolare di riferimento. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato l’UFFICIO CONSOLARE competente circa il proprio indirizzo di residenza.
Chi invece, essendo iscritto nell’AIRE, intende votare in Italia, dovrà far pervenire all’UFFICIO CONSOLARE competente per residenza (Ambasciata o Consolato) un’apposita dichiarazione (vedasi fac-simile) su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione.
La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità dello stesso e può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano all’UFFICIO CONSOLARE, anche tramite persona diversa dall’interessato, entro l’8 di ottobre, con possibilità di revoca entro lo stesso termine.

Elettori temporaneamente all’estero.  
Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.
Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno - entro l’8 ottobre - far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione. E’ possibile la revoca entro lo stesso termine. Si ricorda che l’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per il Referendum del 4 dicembre 2016).
L’opzione (fac-simile qui reperibile) può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato (nel sito www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica certificata dei comuni italiani).
La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (vale a dire che ci si trova - per motivi di lavoro, studio o cure mediche - in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum; oppure, che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).
La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000).
 

Master in Yachting a Monaco

Master in Yachting a Monaco
Sabato 1º ottobre 2016, (ft. ©Franck Terlin)

L’Università Internazionale di Monaco (UIM), ha presentato presso lo Yacht Club, la nuova specializzazione che integra il Master in Luxe & Management, l’anno 2016-2017 intitolata: An Introduction to the Yachting Industry. Un’idea scaturita a seguito dell’iniziativa dello YCM che ha creato il Cluster-Yachting Monaco.

Nei nuovi locali de La Belle Classe Academy, centro di formazione dello Yacht Club de Monaco, dedicato alle professioni dello yachting, con diploma certificato e corsi su l’etichetta navale e il protocollo internazionale, Jean-Philippe Muller, direttore generale della IUM e Bernard d’Alessandri, presidente del Cluster Yachting Monaco hanno ricevuto 60 student, di 20 diverse nazionalità.

Bernrd d’Alessandri nella sua introduzione agli studenti ha spiegato: “Con 350 società presenti a Monaco e 1435 impiegati, lo Yachting è la 4 industra del Principato. Dono molte le prospettive che offre questa attività per le nuove generazioni , e sono felice di questa collaborazione con la UIM. Con questa formazione inedita, Monaco vuole affermare la sua prerogativa di capitale mondiale dello Yachting”.

È importante per l’Università di Monaco offrire questa nuova specializzazione – ha detto il rettore della UIM, Jean-Philippe Muller- La nostra ambizione è contribuire a questa dinamica economica, formando una futura generazione di manager specializzati in questa industria”.

Al via la costruzione del nuovo complesso Testimone II

Al via la costruzione del nuovo complesso Testimon...
Mercoledì 28 settembre 2016, (ft.Architecte D.P.L.G))
 
Un nuovo cantiere al via nel Principato. Testimonio II è un elegante complesso che sarà realizzato nel quartiere de la Rousse- Saint Roman, dal gruppo Marzocco e progettato da Alexandre Giraldi e Arquitectinica.

Il progetto è stato approvato dal consiglio comunale, si tratta di un'operazione immobiliare mista con una torre di 25 piani e 150 appartamenti demaniali e una parte più bassa su 8 piani, con 45 appartamenti residenziali, un nido che accoglierà 50 bambini, la scuola internazionale che potrà accettare fino a 700 studenti e un parcheggio con 1096 posti. L'asilo nido sarà situato al piano terra della torre.

Tutto il complesso si estenderà tra il boulevard d'Italie e il boulevard di Larvotto e a fine lavori (2020) lo square del boulevard d’Italie sarà restituito all'area giardino e capolinea bus.

Infine il progetto comprende dei collegamenti tra il boulevard d’Italie e l’avenue Princesse Grace con ascensori che sostituiranno l’attuale scala.
Testimonio II MC-AERIENNE-MER-4 - copie.jpg

Una Commissione per le Intercettazioni a Monaco

Una Commissione per le Intercettazioni a Monaco
Martedì 27 settembre 2016, (ft.WSM/Colman)
 
È stata presentata dal direttore dei servizi giudiziari, Philippe Narmino, la Commissione incaricata di vegliare al rispetto delle regole relative alle intercettazioni elettroniche e l'accesso amministrativo ai dati. Si tratta dell'applicazione della legge n.1.430 del 13 luglio 2016 che regola le misure relative alla protezione della sicurezza nazionale.

La Commissione, presentata davanti al Ministro di Stato, è formata da tre membri nominati per un anno ed è formata da un rappresentante del Consiglio di Stato che ne è presidente, l'avvocato Frédéric Sangiorgio; Jean-Charles Sacotte, consigliere supplente; da un rappresentante del Consiglio Nazionale (Parlamento) Christopher Steiner, Presidente del Consiglio Nazione; Marc Burini, vice-presidente dello stesso Consiglio, supplente; e da un giudice della libertà designato a rotazione dal Presidente del tribunale.


Le intercettazioni saranno permesse solo in casi di grande importanza per la salvaguardia del Paese: terrorismo, compra/vendita di armi ecc. Il Ministro di Stato dovrà informare la commissione, che sarà sempre a disposizione che darà il suo parere nel giro di 48 ore. In caso positivo l'indagine potrà proseguire con i metodi di intercettazione che la polizia conosce bene (microfoni, telefoni, mail, sms, social network...) se invece la commissione deciderà che non esistono gli estremi per procedere, la documentazione raccolta dovrà essere distrutta.

Sono immuni da questi tipi di indagini, i parlamentari, gli avvocati, i giornalisti, gli addetti alla comunicazione.
 

SBM tra alti e bassi

SBM tra alti e bassi
Sabato 24 settembre 2016, (ft.D.R.) 

Il presidente delegato della SBM, Jean-Luc Biamonti, dopo la riunione degli azionisti, ha incontrato la stampa per parlare dell'andamento della società ed ha spiegato che durante l'esercizio 2015-2016 il gruppo ha realizzato una cifra d'affai di 461,4 milioni di euro contro i 452,4 milioni dell'esercizio precedente, con un aumento del 2%. I settori alberghiero e locativo sono in crescita mentre quello alberghiero è penalizzato dai lavori di ristrutturazione dell'Hotel de Paris. I lavori del ONE MONTE-CARLO vanno avanti a ritmo serrato ed è iniziata la costruzione del rimo piano dei parcheggi. I lavori per i 315 posti termineranno nell'estate 2017, a partire da settembre 2017 inizerà la costruzione dei piani. Alla domanda su cosa sarà dei padiglioni che ospitano le boutique delle grandi maison, al centro dei giardini, Biamonti ha risposto:" Saranno smontati dopo le feste di fine 2018. Occorreranno 6 mesi. Ricreeremo il giardino con le fontane e i padiglioni non saranno piuù utlizati. È stata una struttura costruita apposta ed ha dei dislivelli importanti a causa del terreno dove sono stati posizionati, non sarà possibile venderli".

Biamonti ha poi spiegato che tra gli obiettivi c'è il rilancio del Casinò e in particolare dei giochi da tavolo questi i punti principali la formazione del personale, in modo che sia in grado di tenere il passo con l'evolversi dei giochi. L'apertura della scuola di formazione croupier, che accoglieraà 18 studenti. Sviluppare il marketing per attirare clientela con diversi eventi mirati, ed infine il  controllo delle spese. Quest'ultimo dovrebbe dare un risultato concreto con l'applicazione della convenzione collettiva, che prevede che ogni due persone in pensione viene assunto un giovane.Va benissimo il Café de Paris, aperto 7 giorni su 7, 24 ore su 24. I giochi delle macchinette sono in crescita con una clientela piuttosto regionale, da Sanremo a San Raphael.

Dal punto di vista alberghiero-turistico, Biamonti ha spiegato che diffferentemente dalle città della Costa azzurra, Monaco non ha risentito dello stop dei turisti a causa del'attentato di Nizza. Quali sono le nazionalità che frequentano il settore alberghiero? Rsponde Biamonti :"francesi 20%,Paesi dell'Est 13&,Americani del nord 12,3% e poi Gran Bretagna".

Accreditati gli Ambasciatori d'Italia e Francia

Accreditati gli Ambasciatori d'Italia e Francia

Martedì 20 settembre 2016, al centro il Sovrano, a sinistra l’Ambasciatore d’Italia Cristiano Gallo e la moglie, a destra l’Ambasciatrice di Francia Marine de Carne de Trecesson de Coetlogon, il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Gilles Tonelli, (ft.Charly Gallo/Direction Communication)
 
L’Ambasciatore d’Italia Cristiano Gallo e l’Ambasciatrice di Francia Marine de Carne de Trecesson de Coetlogon, hanno presentato le loro credenziali a SAS il Principe Albert II. 

Sono poi stati ricevuti dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Gilles Tonelli in rappresentanza del Ministro di Stato.

È seguito un pranzo in onore dei due ambasciatori alla presenza del Principe di Monaco e di numerose autorità monegasche.

Consiglio Comunale: nuovo posto di polizia e nuova Villa Trianon

Consiglio Comunale: nuovo posto di polizia e nuova...
Venerdì 16 settembre 2016,  (ft©SQUARE) 
 
 
Il Consiglio Comunale di Monaco ha approvato il progetto per la creazione di un nuovo posto di polizia. Attualmente, gli agenti avevano solo un punto di appoggio all'entrata del tunnel di Parc Saint Roman. La costruzione sorgerà sul tetto terrazza Sunway, dell'immobile Monte Carlo Sun, dove adesso esiste solo uno spazio con alcune piante. Il posto di polizia, in perfetto stile militare, permetterà di rinforzare la sorveglianza dell'entrata di Monaco, a Saint Romain. Il tetto della costruzione sarà un giardino, il piccolo immobile sarà anche dotato di pannelli fotovoltaici. Intorno alla costruzione ci saranno delle terrazze, dove saranno riposizionate le piante presenti attualmente.

Il consiglio municipale ha anche approvato la costruzione dell’infrastruttura marittima del progetto dell'estensione in mare, ossia la gettata che farà da base alla futura estensione in mare.

Infine è passato per un voto di maggioranza la costruzione di un nuovo immobile in rue Grimaldi, al posto della Villa Trianon n.45 e 46. Il nuovo condominio, ben 16 piani, sarà dotato di piscina, 158 parcheggi, appartamenti e tre piani di uffici che saranno sede della banca che già vi è installata da molti anni. I primi tre piani dal marciapiede saranno alleggeriti da vetrate; al di sopra una terrazza e la costruzione rientrerà e sarà costruita in stile anni ‘70. Il cantiere durerà 40 mesi.

La Principessa consegna i diplomi IFSI

La Principessa consegna i diplomi IFSI
Domenica 11 settembre 2016,  (ft. Gaetan Luci/Palais Princier)

S.A.S. la Princesse Charlene ha consegnato i diplomi e i riconoscimenti IFSI alle 23 allievi infermiere/i che hanno concluso il  corso. La Principessa aveva scelto di patrocinare questa promozione che porta il suo nome.

Gli studenti diplomati hanno tenuto a ringraziare la Fondazione Principessa Charlene per il suo sostegno nell’organizzazione della giornata di sensibilizzazione al rischio di annegamento svoltasi lo scorso 6 giugno sulla spiaggia del Larvotto.

Scuola: al via giovedì 8 settembre

Scuola: al via giovedì 8 settembre
Giovedì 8 settembre 2016, Al centro Isabelle Bonnal direttrice dell'Educazione Nazionale Monegasca con i suoi collaboratori, (ft. WSM/Erika Tanaka)

Si torna sui banchi di scuola anche nel Principato. La direttrice dell’Educazione Nazionale ha presentato le novità dell’anno accademico 2016-2017. La prima cosa che ha fatto notare Isabelle Bonnal, è che il numero dei ragazzi che frequentano le scuole continua ad aumentare e quest’anno ha raggiunto il numero di 5.883 studenti, dalla scuola materna al liceo. Gli iscritti alle scuole private monegasche rappresentano il 22%; cresce anche il numero degli insegnanti che saranno in tutto 492.
Dal punto di vista scolastico se la scuola elementare ha avuto la sua riforma nel 2015, quella delle medie e del liceo monegaschi è in corso. Confermato l’insegnamento dell’inglese intensivo e di diverse altre lingue straniere. Sarà curato in modo particolare il passaggio dalla scuola elementare alla media che necessita della continuità pedagogica, ha spiegato Isabelle Bonnal. Per compiere i vari mutamenti i professori hanno seguito corsi di formazione.

Gli studenti della scuola media beneficiano del Libretto Personale di Orientazione che ha per obiettivo di seguire lo studente alla fine del liceo registrando tutte le attività intraprese e scelte dallo studente e la sua partecipazione ai diversi eventi scelti. Da quest’anno gli studenti del liceo potranno così elaborare al meglio l’orientazione universitaria o professionale seguendo le proprie attitudini. Dal punto di vista scolastico, la IUM (International University of Monaco) propone agli studenti del liceo che già hanno accesso al Bachelor in Business Administration, al terzo anno, due nuove specializzazioni il Monaco Banking & Financial Service e il Luxury Marketing, Sales & Services. Le lezioni si svolgeranno sono in inglese. La formazione includerà uno stage di fine studi nei settori della distribuzione, vendita e servizi di lusso.
All’interno delle scuole è previsto anche un programma di sensibilizzazione culturale, all'ambiente, di educazione civica e filosofica. Infine tutto il rinnovamento tecnologico digitale, già iniziato nelle scuole elementari con l’uso delle tablet prosegue alle medie e a liceo.

Insomma il mondo scolastico del Principato di Monaco è in continua evoluzione, un vero fiore all’occhiello, una scuola meritocratica che continua a preparare e coltivare i talenti dei giovani preparandoli a quello che vorranno essere domani.

Monaco Yacht Show 2016

Monaco Yacht Show 2016
Lunedì 5 settembre 2016, (ft.MYS)

Saranno 34 mila i partecipanti alla prossima edizione del Monaco Yacht Show, la 26ª che aprirá i battenti un po' più tardi rispetto agli anni scorsi, ossia il 28 settembre, quattro giorni fino al 1º ottobre dove saranno in esposizione  125 tra i più prestigiosi superyacht ma non solo. Armatori privati, futuri compratori di yacht e rappresentanti del settore delle più importanti società di yachting e dell'industria del lusso ad esse collegate movimenteranno il mercato. Un evento che mette in evidenza molti aspetti di queso settore, come le tendenze del design navale ma anche i gadget tecnologici e gli accessori nautici del domani.

Il servizio di collegamenti via mare per trasportare le persone da un punto all'altro del porto di Monaco, dove si svolge il salone, sarà notevolmente incrementato così come quello delle auto a dispozione e delle tre linee di elicotteri che collegheranno Monaco, con Cannes e Saint Tropez. Tra alcuni giorni gli organizzatori lanceranno anche un'applicazione per facilitare gli accessi ai trasporti. Il MYS 2016, ce si estende su 20mila mq. del porto di Hercule e presenterà quest'anno 580 nuove società.

Mediazione familiare a Monaco

Mediazione familiare a Monaco
Giovedì 1º settembre 2016, 

La Mediazione Familiare a Monaco che dipende direttamente dal Ministero dei Servizi Sociali e della Salute, è un servizio che viene offerte alle persone che attraversano un momento di conflitto importante in seno alla famiglia.

Un accompagnamento professionale permette di riannodare il dialogo e di trovare le basi per un ccordo reciprocamente accettabile. Il servizio è gratuito aperto a monegasci e bi-nazionali.
Info Tel : 98.98.21.12

Ristrutturazione della diga di Fontvieille

Ristrutturazione della diga di Fontvieille
 (ft.Dir.Com.)
Il Servizio dei Lavori Pubblici di Monaco, sta lavorando dallo scorso mese di febbraio, per ricostruire la zona tecnica del porto di Fontvieille (vd. foto).

In effetti provvisoriamente, erano state costruite delle piattaforme-molo, che servivano ai bisogni del cantierie nella parte antistante il porto. Le piattaforme, non nrispondevano più alle norme di sicurezza per il loro utilizzo.

Dopo i lavori di base, lunedì 29 agosto, i due primi cassoni di cemento armato, che costituiranno il futuro molo della zona tenica arriveranno via mare da Marsiglia, il terzo è previsto per la prossima settimana.

Da Monaco aiuti per i terremotati italiani

Da Monaco aiuti per i terremotati italiani
Sabato 27 agosto 2016, (ft.D.R.)
 
A seguito del sisma che ha colpito il centro-Italia che, secondo le ultime notizie della protezione civile italiana, ha causato 281 vittime, (bilancio che resta provvisorio), l’associazione Monaco-italie dell’Ordre Souverain de Saint-Jean de Jérusalem, Chevaliers Hospitaliers ha deciso di andare in aiuto alle vittime di questa catastrofe naturale.

L’associazione richiede l’aiuto di tutti, in particolare si richiedono capi vestiari caldi, (durante la notte il termometro scende già a 9 gradi in quelle regioni), utensili da cucina, mobili, giocattoli e tutto quello di utilità quotidiane per le famiglie che hanno perso tutto.

Tutto quello che verrà raccolto sarà portato dall’associazione non appena i soccorsi avranno terminato di scavare ed autorizzeranno le associazioni a recarsi sul luogo. Il punto di raccolta è a Cap d’Ail presso il Centreauto al 109, Avenue du trois septembre. Aperto 7 giorni su 7 dalle ore 8 alle 19 e la domenica dalle ore 9 alle 18.

Messaggio del Principe per i terremotati

Messaggio del Principe per i terremotati
Venerdì 26 agosto 2016, (ft. WSM/Colman)

S.A.S. il Principe Albert II ha inviato un messaggio di cordoglio per le persone colpite dal sisma in Italia al Presidente della Repubblica Mattarella. Di seguito la traduzione inegrale del messaggio.
 
Signor Presidente,

Tengo ad esprimerLe la mia più viva emozione per il terremoto che ha colpito il suo Paese. I miei pensieri sono rivolti alle vittime e alle famiglie duramente colpite dal sisma.
La mia emozione e quella della mia famiglia vi sono vicine in questo momento di profonda tristezza.
La popolazione di Monaco si unisce a me nell’unione di pensiero con coloro che sono in difficoltà.

Voglia gradire, signor Presidente, la mia più alta considerazione

ALBERT, PRINCE DE MONACO

Ampliato il nido ospedaliero

Ampliato il nido ospedaliero
Lunedì 22 agosto 2016, (ft.Gaetan Luci/Palais Princier))

LL.AA.SS. i Principi di Monaco Alberto II e Charlene, hanno inaugurato la parte che è stata ingrandita del nido ospedaliero che accoglie i bambini di coloro che lavorano presso il CHPG.

A disposizione 40 nuovi posti supplementari che hanno portando a 100 il numero totale di bambini che possono essere accolti durante le ore di lavoro dei genitori al CHPG.
I Principi durante la loro visita sono stati accompagnati da Stéphane Valeri, Ministro della salute e degli affari sociali e dal Direttore dell’ospedale Patrick Bini.

Ferragosto a Monte-Carlo

Ferragosto  a Monte-Carlo
Domenica 14 agosto 2016, (ft.WSM/Colman) 

Tanti gli eventi in questo lungo fine settimana di Ferragosto a cominciare dalla gioranta di pellegrinaggio a piedi in onore della Vergine Maria al Santuario di Laghet con partenza dalla chiesa del Sacro Cuore di Monaco.
Arrivo previsto ore 19. Durante la serata processione e Santa Messa verso le ore 22.

Per chi resta nel Principato domenica 14 al pomeriggio il Museo Oceanografico propone il concerto Pop Folk con il trio australiano Archie Roach, Craig Pilkington e Russle Smith.

Alla cattedrale di Monaco alle ore 17 Festival Internazionale di Organo con Albrecht Koch (Germania). Infine Lunedì 15 agosto ai Bastioni del Fort Antoine, stagione teatrale "Count to one" dal romanzo di Omar Khayyam con la compagnia iraniana Yase Tamam

Nuovo riconoscimento per il turismo monegasco

Nuovo riconoscimento per il turismo monegasco
Sabato 13 agosto 2016, (ft.Charly Gallo/Dirc.Com.) 

Il Monaco Government Tourist Office (MGTO) sezione della Direzione del Turismo di Monaco a New York ha ricevuto un nuovo riconoscimento,questa volta dai lettori del magazine PREVUE e dal suo Consiglio Consultivo.

Si tratta del "Prevue Visionary Award Gold" nella categoria "Migliore Destinazione Internazionale" e "Migliore esperienza Incentivi". Il "Prevue Visionary Award" ricompensa l’eccellenza dei servizi nel turismo d’affari tra le località turistiche, gli hotels, i resort, le navi da crociere e le compagnie aeree.

Chiusa al traffico rue Louis Aureglia

Chiusa al traffico rue Louis Aureglia

Giovedì 28 luglio 2016, (Dir.Com)

Resterà chiusa al traffico fino al 26 agosto la strada Louis Aureglia a causa dei lavori di raccordo (acqua, elettrcità, telefoni...) per il nuovo complesso in costruzione "Les cicognes".

Per permettere l'accesso a coloro che abitano nei palazzi della strada e ai rispettivi parcheggi è stato predisposto un sistema di semaforo che permetterà l'uso della via nei due sensi di marcia.

L'entrata e l'uscita della strada si effettueranno dal boulevard Rainier III sono ovviamente vietati i parcheggi lungo la strada.

Lavori per la diga Rainier III

Lavori per la diga Rainier III
Venerdì 22 luglio 2016, (Direc.Comm.) 

Lavori di manutenzione per la diga semi-galleggiante Rainier III e la spianata des Pêscheurs, il cui collegamento è assicurato da una gigantesca rotula che, dopo 10 anni dalla sua installazione, ha bisogno del cambio della guarnizione stagna. Per farlo i tecnici esperti dovranno mettere a secco lo spazio tra la diga e il terrapieno per l’installazione di un cassone stagno realizzato appositamente per l’operazione. Il cassone infatti, una volta posizionato, viene svuotato dall’acqua ed i tecnici possono lavorare in un luogo asciutto e sicuro.

Se le condizioni del tempo lo permetteranno il cassone, di 40 tonnellate, sarà installato sabato 23 luglio da una gru situata su una zattera. Per motivi di sicurezza l’accesso alla diga semi galleggiante sarà vietato. I lavori dovrebbero terminare a fine settembre.

Aperto il tunnel Albert II

Tunnel Albert II - jardin Exotique.jpg
L'entrata del tunnel dal Jardin Exotique, (f.©Charly Gallo/Direc. communication)
tunnel Albert II-bd. Rainier III.jpg
L'uscita in boulevard Rainier III (ft. WSM/Colman)
Martedì 19 luglio 2016
 
É aperto alla circolazione il nuovo tunnel Albert II che dal Jardin Exotique convoglia il traffico nella parte finale di boulevard Rainier III, alla rotatoria che dirige verso Fontvieille giusto all'entrata del tunnel che porta al quartiere di Fontivieille.
 
I lavori sono durati quattro anni e mezzo, a senso unico nella parte discendente, misura 1,7 km. con alti sistemi di sicurezza interni tra cui una galleria parallela al tunnel per l’accesso di servizio e soccorso, fibra ottica che identifica gli incendi e un sistema per gli incidenti, con 22 telecamere di video-sorveglianza. Il traffico atteso è di 12.700 veicoli al giorno di cui 1300 mezzi pesanti. Il tunnel dovrebbe riuscire a ridurre il traffico tra il Giardino Esotico, il bd. Rainier III, l’avenue Prince Pierre e la Basse Corniche. In caso di bisogno, il senso di marcia del tunnel può essere invertito.

Il Palazzo con i colori francesi

Il Palazzo con i colori francesi
Domenica 17 luglio 2016, (f. Gaetan Luci/Palais Princier)

Il Palazzo dei Principi illuminato con i colori della bandiera francese. Il Principato silenzioso in un sabato sera di piena estate. Nessuna musica, nessun evento, tanta tristezza e la solidarietà alle persone che hanno perso una persona cara il 14 luglio a Nizza.

Santa Messa a Monaco per le vittime di Nizza

Albert II-Charlene.jpg
principi did Monaco Messa.jpg
Sabato 16 luglio 2016, (ft.Palais Princier)

LL.AA.SS. il Principe Albert e la Principessa Charlene hanno voluto se raccogliersi in preghiera, sabato 16 luglio, presso la Cattedrale de Monaco durante una Messa di suffragio per le vittime de l'attentato di Nizza la sera del 14 luglio. La Santa Messa è stata celebrata dall'arcivescovo di Monaco, Monsignor Bernard Barsi.

Manifestazioni annullate a Monaco in segno di lutto per la Francia

Manifestazioni annullate a Monaco in segno di lutt...
Venerdì 15 luglio 2016, Bandiere a mezz'asta a Monaco in segno di lutto per la strage di Nizza,(ft. D.R.)

Dopo la strage di Nizza, SAS il Principe Albert II ha inviato un messaggio ufficiale di cordoglio alle autorità francesi ed ha incaricato il suo governo di far rispettare i tre giorni di lutto francese, annullando tutte le manifestazioni previste fino a lunedì 18 luglio tra queste, il concerto di Pink Martini allo Sporting venerdì sera, il gala de Fight Aids Monaco sabato sera, il concerto della Filarmonica a Palazzo del Principe, domenica e l'inaugurazione del tunnel discendente dal Jardin Exotique che si doveva svolgersi lunedì.

 

Un mondo in cambiamento, di C. S.Colman

Un mondo in cambiamento, di C. S.Colman
Venerdì 15 luglio 2016, Ho scelto la foto della Promenade des Anglais nella sua bellezza (ft. D.R.)

Questa mattina avrei voluto parlarvi della gara dei motoscafi solari, realizzati da studendi che inizia questa mattina allo YCM. Metter
ò l'articolo più tardi ma per ora devo ricordare queste povere persone, donne, uomini e bambini che Festeggiavano la Repubbica Francese! L'atto terroristico o un disgraziato che ha voluto emulare i terroristi, ancora non si sa, ma la Francia è stata colpita in un giorno simbolo. In un giorno di festa 84 morti è una vergogna.
Il modello demcratico a cui siamo abituati va bene per noi ma purtroppo non 
è più valido. Siamo davanti ad una classe politica alla sbando che non garantisce i propri popoli. La globalizzazzione non è positiva.
Il mondo dovr
à cambiare. Aumentare i controlli e cambiare le leggi verso chi non rispetta le nostre libertà ma se la politica resterà ferma nel suo lassismo saremo destinati a scomparire. 

La Costa Azzurra uno dei luoghi pi
ù belli e solari piange..... per quanto si dovrà ancora piangere?

Firma dell’Accordo UE/Monaco sullo scambio d’informazioni

Firma dell’Accordo UE/Monaco sullo scambio d’infor...
Giovedì 14 luglio 2016, Serge Telle, Ministro di Stato, Peter Kažimir, Ministro delle finanze della Repubblica Slovacca, presidente in esercizio del Consiglio dell’Unione Europea, Pierre Moscovici, Commissario europeo degli Affari economici, finanziari, fiscali e de l’Union doganale. (ft©DR)

Monaco e l’Unione Europea hanno firmato un accordo sullo scambio automatico d’informazioni, che permette a Monaco di conformarsi agli standard internazionali in materia di trasparenza fiscale.

Firmata dal Ministro di Stato di Monaco, dal Ministro slovacco alle finanze a Bruxelles, e dal presidente del Consiglio dell’Unione Europea e Commissario europeo agli Affari Economici, finanziari e fiscalità, l’accordo prevede che Monaco e gli Stati membri dell’Unione scambieranno automaticamente dal 2018 le informazioni relative ai conti finanziari dei non residenti, che sono state raccolte dal 1 gennaio 2017.

Monaco partecipa anche all’instaurazione di una trasparenza fiscale totale e di una cooperazione sistematica tra le amministrazioni fiscali a livello europeo. Addotta il nome di Dichiarazione (NCD), elaborata dall’OCDE a richiesta del G20 e utilizzata dall’UE.
Gli scambi, a partire dal 2018, rispetteranno la confidenzialità e la protezione dei dati, fondamentali per i professionisti e i loro clienti. I tre accordi dovranno essere ratificati con un voto dal parlamento monegasco per poi modificare le leggi in vigore.

Serge Telle, Ministro di Stato di Monaco ha specificato: “Questa firma deve essere un segno fermo per gli Stati Membri dell’uscita definitiva di Monaco dalle loro liste nazionali discriminatorie. Ricordo che Monaco è il solo Stato terzo ad essere completamente integrato al territorio doganale europeo e che il Principato è impegnato nei negoziati con la UE per un Accordo di Associazione che si farà solo se saranno rispettate l’identità e le specificità del Paese. Monaco infatti – ha spiegato Telle- presenta caratteristiche geografiche e demografiche eccezionali”.

IMMERSEAVE 360° al MUSEO OCEANOGRAFICO

IMMERSEAVE 360° al MUSEO OCEANOGRAFICO
Martedì 12 luglio 2016,  (ft.M.Dagnino/Musée Océanographique

Il Museo Oceanografico offre per tutta l’estate una nuova ed esclusiva animazione: IMMERSEAVE 360°. Se vi piacciono le immersioni ma non siete mai riusciti a farne una il museo offre un’opportunità eccezionale, un’immersione virtuale oceanica. Basterà mettere sugli occhi una maschera, un casco sulle orecchie e seduti sulla poltrona magicamente ci si ritroverà in un’immersione esclusiva in compagnia di SAS il Principe Albert II durante una missione con il direttore dell’Istituto Oceanografico di Monaco, Robert Calcagno, per il riconoscimento e la rimessa in acqua di alcune tartarughe marine, nelle Filippine, al parco nazionale del Tubbataha Reef.

Dalle ore 9.30 alle 20, un’immersione ogni ora, per una durata di 25 minuti e un supplemento di 8 euro sul biglietto per gli adulti e di 6 euro per i bambini-ragazzi tra i 4 e i 12 anni. Fino al 31 agosto.
green turtle15.jpg
jacks03.jpg

Il Quartet Tunisino, vincitore del Premio Nobel, ricevuto a Monaco

Il Quartet Tunisino, vincitore del Premio Nobel, r...
Sabato 9 luglio 2016,  Da sinistra Ouided Bouchamaoui, Abdessatar Ben Moussa, Hassine Abassi, (ft.Charly Gallo/Direc.Com.) 

Visita a Monaco del Quartet di dialogo Tunisino vincitore del Premio Nobel per la Pace 2015Abdessatar Ben Moussa, rappresentante della Lega tunisina per la difesa dei diritti dell’uomo, Hassine Abassi, segretario generale dell'unione generale dei lavoratori e Ouided Bouchamaoui, rappresentante dell’Unione dell' industria, del commercio e dell’artigianato, hanno tenuto una conferenza all'ACM di Monaco organizzata dal console tunisino a Monaco Hamed Ben Brahim e da quello onorario Ameur Chiha.

Le tre personalità tunisine hanno presentato il loro ruolo decisivo nel processo di democratizzazione della Tunisia riportando il dialogo politico nazionale. Abdessatar Ben Moussa ha spiegato: “La Tunisia è un Paese aperto, dove l’accoglienza ci ha sempre contraddistinto. Abbiamo avuto la dittatura ma i tunisini non l’hanno mai voluta. Ricordiamo che la Tunisia ha abolito la schiavitù prima degli USA. Siamo stati sempre un paese tollerante e dal 1957 le donne hanno combattuto per la loro libertà e indipendenza. – ha aggiunto Ben Moussa – Le donne sono state fondamentali nel dialogo e sono alla base del processo della democratizzazione. La società civile vuole la democrazia e per fare questo occorrono leggi adeguate e quindi una riforma del diritto, delle leggi che sono in cantiere e saranno votate dal parlamento. La società civile deve essere partecipe e militante del cambiamento ma al tempo stesso vigilante. Se non c’è democrazia e leggi adeguate in un Paese entra il terrorismo e l’emigrazione clandestina. Questi- ha proseguito Ben Moussa – sono i pericoli che toccano anche l’Europa. Noi siamo contro l’intervento armato in Libia, dove occorre un dialogo e trovare un interlocutore unico del Paese. Ricordiamo che i terroristi sono arrivati dalla Siria attraverso la Turchia che ha lasciato libero passaggio e poi oggi ne paga le conseguenze. Sono proprio i turchi i primi che devono rivedere il loro atteggiamento”.
Ouided Bouchamaoui che rappresenta la categoria dei datori di lavoro in Tunisia ha puntualizzato: “Abbiamo vissuto una vera campagna elettorale con elezioni democratiche. Abbiamo una vera Costituzione che rispetta la società e i diritti della donna. La dignità di un popolo non si può raggiungere senza un lavoro comune. La nostra maggiore difficoltà oggi è lo sviluppo economico anche se dobbiamo ringraziare le oltre 3 mila società internazionali che sono restate in Tunisia dopo gli attentati terroristici. Un atto di grande fiducia verso la giovane democrazia tunisina. Adesso speriamo nella creazione di nuove imprese, che siano anche innovative, con l’obiettivo di avere posti lavoro per i nostri giovani. Le riforme hanno bisogno di tempo – ha detto Bouchamaoui - abbiamo cercato prima di tutto la sicurezza perché chi viene nel nostro Paese deve sentirsi sicuro. Tra sindacati e datori di lavoro c'è grande collaborazione, perché non potrebbe esserci l’uno senza l'altro. Con il governo abbiamo firmato un patto sociale che è il primo della storia, ora aspettiamo l’approvazione del parlamento. I tunisini sono un popolo tollerante ed accogliente e certo il settore che soffre di più è il turismo e di conseguenza quello dell'artigianato danneggiato dal terrorismo. Purtroppo i giovani che si uniscono ai jihadisti non conoscono l’islam, il Corano, sono fondamentalmente ignoranti sono ingaggiati solo grazie al denaro e all’illusione del potere che esso dà”.
Hassine Abassi ha spiegato che il premio Nobel ricevuto dal Quartet è un premio per tutti i tunisini e le tunisine che hanno lavorato sul loro senso patriottico per cambiare il Paese in modo pacifico. “Condanniamo l’odio e il terrorismo – ha detto Abassi, più volte minacciato dall’ISIS – Occorre però la solidarietà mondiale. La Tunisia vuole diventare un modello da seguire per il mondo arabo, e vogliamo contribuire alla pace nel Mediterraneo. Oggi c’è bisogno di un dialogo tra i popoli; la lotta al terrorismo ha una priorità assoluta non servono gli uomini che vogliono i conflitti ma bisogna superarli, risolvere anche la questione palestinese e riportare la pace nella regione. Occorre però la volontà e la soluzione internazionale. L’Europa è la regione più vicina al mondo arabo ed è lei che deve guidare verso le giuste soluzioni ma ci vuole la volontà. Noi che abbiamo bisogno di sviluppare il settore economico nel Paese abbiamo dovuto investire alcune risorse nell’esercito per migliorare la sicurezza affinché i turisti possano tornare in vacanza. Non abbiamo apprezzato la posizione del presidente francese Hollande, che ha chiesto al popolo di non andare più in vacanza in Tunisia allora all’indomani degli attentati a Parigi si doveva dire alla gente di non andare più in Francia?”.

Hassine Abassi ha poi risposto direttamente ad una domanda di MonteCarloin: Come ha reagito il mondo arabo al vostro Nobel? “Le rispondo dicendole che da quando abbiamo ricevuto il Nobel siamo stati invitato ovunque. Dopo Monaco saremo ospiti del parlamento italiano e poi il 16 luglio voelremo in Giappone. Non siamo stati invitati da nessun paese arabo ad esclusione, per ben due volte del katar. Ed abbiamo ovviamente rifiutato! Non rispettano i diritti dell’uomo, non hanno nessuna legislazione che protegga i lavoratori e dopo tutto questo la FIFA gli ha concesso i mondiali di calcio! È vergognoso! Lo sa che ogni giorno in Katar ci sono gravi incidenti di lavoro nella costruzione degli stadi per i mondiali e i lavoratori che arrivano da tutto il mondo non hanno nessuna tutela? I Paesi arabi ricchi, raccontano di non poter fare nulla per il processo di democratizzazione dell’area araba perché bloccati dall’influenza americana ma creda a me sono solo scuse per altri tipi di interessi”.

Hassine Abassi non ha certo peli sulla lingua e si capisce la grande discrezione con cui è stata preparata la visita del Quartet a Monaco che con il suo lavoro di dialogo è inviso ai terroristi e a coloro che non vogliono la pace.
Quartet Tunisien-Albert II de Monaco.jpg
Da sinistra: I raprpesentanti del Quartet e la delegazione tunisina, ricevuti a Palazzo in udienza da SAS il Principe Albert II con il Ministro degli esteri Gilles Tonelli e Anne-Marie Boisbouvier consigliere del gabinetto del Principe, (©Eric Mathon/Palais Princier)
Quartet Tunisien-Serge Telle-Ministre d'Etat-Monac...
Al centro il Ministro di Stato Serge Telle e a sinistra il ministro degli esteri e della cooperazione internazionale Gilles Tonelli con i rappresentati del Quartet tunisino, vincitori del Premio Nobel per la Pace 2015 (©C.Gallo/Direc. com.) Il Quartet ha incontrato anche i rappresentati dell’associazione monegasca Peace & Sport, in preparazione del 9º Forum internazionale per la pace previsto a fine novembre.

Monaco firma la Convenzione sulla Sicurezza del Consiglio d'Europa

Monaco firma la Convenzione sulla Sicurezza del Co...
Venerdì 8 luglio 2016, Claude Cottalorda, Thorbjørn Jagland, (ft. D.R.) 

L’ambasciatore di Monaco in Francia, Claude Cottalorda, ha firmato a nome del governo del Principe, la Convenzione del Consiglio d’Europa per “un approccio integrato della sicurezza durante le partite di calcio e le manifestazioni sportive in genere”. 

Con questa convenzione il Consiglio d’Europa vuole contribuire a combattere la violenza negli stadi e diffondere i valori fondamentali di cooperazione internazionale nello sport, prevenire e combattere certi comportamenti come la violenza, la manipolazione delle gare e il dopping.

La cerimonia si è svolta alla presenza del segretario generale del Consiglio Nazionale, Thorbjørn Jagland, di Michael Van Praag, vice-presidente UEFA e Thierry Braillard, segretario di Stato incaricato per lo sport. La Convenzione è stata firmata da 14 altri Stati: Francia, France, Bulgaria, la Georgia, la Grecia, Macedonia, Lituania, Russia, Svizzera e Ucraina.

Il Principe svela ONE MONTE-CARLO il nuovo complesso della piazza del Casinò

Il Principe svela ONE MONTE-CARLO il nuovo comples...
Martedì 5 luglio 2016, (ft.@WSM/Colman)
 
S.A.S. il Principe Albert II ha posto, simbolicamente, la prima pietra di quello che sarà il complesso che sostituirà lo Sporting sulla piazza del Casinò, svelandone anche il nome: ONE MONTE-CARLO.
Alla cerimonia era presente l'amministratore delegato della SBM, Jean luc Biamonti e le principali personalità istituzionali monegasche. il nome del viale principale che attraverserà il complesso composto da 7 palazzine sarà Promenade Princesse Charlene. Il grande progetto è firmato dallo studio di architetti inglesi Rogers Stirk Harbour + Partners che sono affiancati dal noto architetto monegasco Alexandre Giraldi.
Dalla "pietra/placca" svelata dal Principe ora inizierà la costruzione del nuovo complesso che sarà pronto nel 2018. 7 palazzine moderne, 30 appartamenti di lusso, ascensori esterni in vetro, tutto intorno giaridini, 4.500 mq di boutiques, 2500 mq di uffici, un centro di esposizioni e congressi; il quartiere sarà parzialmente pedonale, infatti "Anche la storica avenue des Beaux Arts sarà chiusa alla circolazione, salvo che per far scendere qualche importante cliente" ha spiegato Jean-Luc Biamonti, Presidente-Amministratore Delegato della Société des Bains de Mer. "L'affitto dei diversi spazi - ha aggiunto Biamonti - servirà a rimborsare il debito per la costruzione del complesso".
unnamed (2)One Monte-Carlo placca.jpg
Biamonti.jpg
modellino ONE MONTE-CARLO..jpg
cantiere One Monte-Carlo.jpg
ONE MONTE-CARLO.jpg
Il cantiere e in alto in fondo i Pavillons Monte-Carlo dove hanno sede le boutiques nei giardini del Casinó che a fine cantiere saranno smatellate per lasciare il posto al giardino e le fontane che esistevano in precedenza
Albert II- J-L Biamonti-Patrice Cellario.jpg
ONE Monte-Carlo residence.jpg

Urbanismo: le novità dei grandi cantieri

Urbanismo: le novità dei grandi cantieri
Venerdì 1 luglio 2016, la nuova passeggiata a mare  sarà dal  Fairmont al Meridien(ft.Charly Gallo/Direc. Com.)

Il Ministro di Stato Serge Telle, in compagnia dei Ministro dell'urbanismo, Marie-Pierre Gramaglia e delle finanze Jean Castellini, ha riunito la stampa per annunciare di aver chiesto all'architetto Renzo Piano e a tutto il gruppo che lavora sul progetto dell'estensione in mare, di realizzare uno studio per la ristrutturazione dell'intera passeggiata del Larvotto, in modo che rientri armoniosamente nel nuovo quartiere.
"Per l'hotel Fairmont sono previsti lavori di rinnovo quindi ci sembrava logico creare una passeggiata a mare che rientrasse in quello che sarà il nuovo panorama- spiega Telle-. Vorremmo che le persone potessero passeggiare tranquillamente a piedi dal porto di Hercule fino all'hotel Meridien ed offrire a chi abita e a chi viene in vacanza la possibilità di godere appieno del panorama. Sarà SAS il Principe Albert II a scegliere il progetto".
Lo sviluppo immobiliare con la ricostruzione d’immobili vetusti che non sono più adatti alle esigenze attuali è fondamentale: "Uno Stato con finanze sane e un bilancio sempre positivo- ha detto il ministro dell'economia Jean Castellini- può fare questo. Nel bilancio dello Stato 2016, su 1 miliardo e 100 milioni di euro, più di 360 milioni di euro sono destinati alle spese di investimento e alle infrastrutture".

Un'altra riflessione in corso, in accordo con il Conseil National, è quella che riguarda il progetto di Villa Ida. Spiega il ministro dell'urbanismo Marie Pierre Gramaglia:"Il  progetto di Villa Ida ci ha portato a pensare ad una ristrutturazione intera del quartiere della Colle che include il settore compreso dall'avenue Crovetto Frères al boulevard Rainier III. Dobbiamo pensare ad un quartiere completamente nuovo. Per questo lo Stato ha acquistato diversi immobili ed appartamenti per poter procedere all'operazione e studiare il nuovo schema di circolazione coerente e funzionale del quartiere e poter realizzare il progetto Très Grand Ida; abbiamo selezionato quattro studi di architetti per realizzare il progetto ".

Il Ministro di Stato ha poi aggiunto che chi intendesse giocare al rialzo con i prezzi, in un mercato immobiliare già molto importante come quello monegasco, potrebbe vedersi espropriare il bene. Ed ha fatto l'esempio dell'immobile Le Platane, dove i proprietari che neppure vivono a Monaco ed affittano gli appartamenti, stanno tentando di rallentare l'operazione. Il progetto intanto va avanti, la prima parte vedrà il trasferimento del FAR a Villa Thérèse, a Jardin Exotique, in corso di ristrutturazione, sarà pronta fra due anni.

"Tutti questi progetti che rinnoveranno il Principato- ha tenuto a spiegare il Ministro di Stato- saranno realizzati gradatamente per non incrementare ulteriormente l'inquinamento acustico e il traffico. È una visione dell'avvenire necessaria".
Larvotto estensione in mare.png
Il litorale del Portier una volta realizzato il nuovo quartiere sul mare

Notizie su traffico e cantieri in tempo reale a Monaco

Notizie su traffico e cantieri in tempo reale a Mo...
Mercoledì 22 giugno 2016,

Marie-Pierre Garmaglia, ministro dell'urbanismo, dell'ambiente e delle infrastrutture ha presentato il nuovo sito internet www.infochantiers.mc, che fornirà, a tutti coloro che si connetteranno, le informazoni sulla situazione del traffico e dei cantieri presenti per le strade le Principato in tempo reale.

Basterà iscriversi e automaticamente si riceveranno sullo smarthphone anche gli sms di avviso che riguardano le situazioni di ingorghi o difficoltà create anche da inquinamento acustico. Sul sito si potranno scoprire anche i grandi cantieri, alcuni già in corso come l'ospedale o in fase di preparazione come l'estensione in mare.

Sará possibile scoprire quali saranno i momenti più rumorosi di un cantiere e a partire da settembre sarà pronto l'algoritmo che permetterá di vedere il movimento reale delle auto e decidere eventuali percorsi alternativi.

La parlamentare Fresko in Ucraina

La parlamentare Fresko in Ucraina
Martedì 21 giugno 2016, Beatrice Fresko al microfono, (ft.©C.N.)

La parlamentare monegasca Beatrice Fresko, ha partecipato in qualità di membro della rete parlamentare per i Diritti delle donne di vivere Senza Violenza dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (APCE) ad una conferenza organizzata da Irina Herashchenko, vice-presidente del parlamento ucraino.

L'obiettivo di Bearice Fresko era quello di far comprendere ai parlamentari dell'Ucraina l'importanza della ratifica della Convenzione di Istanbul, considerata come una delle norme internazionali più avanzate in materia di criminalizzazione delle violenze perpetrate verso le donne. 

La parlamentare monegasca ha visitato anche "La Strada", una sorta di telefono rosa che va in aiuto alle donne vittime di violenze.

7 Reece Mews Experience al Grimaldi Forum

7 Reece Mews Experience al Grimaldi Forum
Domenica 19 giugno 2016, 

Il Grimaldi Forum, che si prepara ad inaugurare l’esposizione dell’estate (2 luglio-4 settembre), quest’anno dedicata al grande artista Francis Bacon, (“Francis Bacon Monaco e la cultura francese”) proporrà per l’occasione un atelier virtuale partendo dal presupposto dell’artista, che adorava la fotografia, ed affermava “le fotografie non sono solo dei punti di osservazione ma sovente sono stimolatori di idee”.

Si tratta di un dispositivo innovativo digitale in parallelo alla mostra intitolato come il suo atelier, 7 Reece Mews a Londra, al Grimaldi sarà proposta al visitatore una visita interattiva e ludica delle numerosissime opere trovate (7500 foto, disegni, polaroid, pagine di giornali strappate, cartoline..) e di partecipare ad un’opera collettiva che renda omaggio al processo creativo dell’artista che appunto considerava la fotografia come stimolatore di idee.

Il visitatore sarà chiamato a lasciare una traccia della propria ispirazione nell’atelier effimero condividendo le proprie immagini grazie ad una cabina photoman digitale o immagini provenienti dal proprio smartphone, trasformate per l’occasione alla maniera dei documenti accumulati da Bacon nel suo studio. Grazie ad un tablet le immagini convalidate dai partecipanti saranno video proiettate sul muro dell’atelier effimero.

Veicoli elettrici da record a Monaco

Veicoli elettrici da record a Monaco
Venerdì 10 giugno 2016(ft.Charly Gallo/Direction Communication MC) 

S.A.S. la Principessa Stephanie di Monaco ha parlato davanti all’Assemblea delle Nazioni Unite a New York durante la riunione che si è svolta  sul tema dell'AIDS..

A dare il buono esempio sono le istituzioni tanto che il Ministro di Stato Serge Telle, S.E. Bernard Fautrice, vice-presidente della FPA2 e i vari ministri hanno presentato, tutti insieme i veicoli a zero emissioni messe a loro disposizione dall’amministrazione nell’ambito della politica ambientale a sviluppo sostenibile.

L’acquisto di auto pulite è incoraggiato da Monaco che offre ai privati una sovvenzione dek 30% del prezzo di acquisizione TTC al di fuori di un plafon di 9 mila euro. Gli iscritti hanno la possibilità di utilizzare gratuitamente le ricariche nei punti all’interno dei parking pubblci
Di Monaco. Per informazioni sulle auto ecologiche

SCIOPERO DEI BUS

SCIOPERO DEI BUS
Mercoledì 15 giugno 2016, (ft. D.R.)

Giornata di traffico perturbato, quella di giovedì 16 giugno, sulle linee degli autobus di Monaco a causa di uno sciopero di una parte dei dipendenti.

Pertanto durante tutta la giornata saranno osservati gli orari del sabato, le linee n.1 e n.2 saranno rinforzate nell'ora di punta. Gli autobus di notte saranno soppressi.

Per informazioni: Tel.: 97 70 22 22.

Monaco: priorità alla sicurezza nazionale

Monaco: priorità alla sicurezza nazionale
Lunedì 13 giugno 2016, (ft. WSM/Colman) a destra il ministro Patrice Cellario durante una conferenza stampa del governo

Il Ministro dell’interno, Patrice Cellario ha parlato della sicurezza nazionale in un’epoca in cui l’allarme resta alto ovunque nel mondo ed ha spiegato che il governo monegasco ha depositato presso il Conseil National (parlamento) un progetto di legge a fine novembre che riguarda diverse disposizioni sulla sicurezza, che dovrebbe essere votato entro fine giugno.

Il lavoro della Pubblica Sicurezza è fondamentale- ha spiegato Cellario- nella prevenzione e su 2 kmq. bisogna adattare gli strumenti di lavoro della polizia all'evoluzione dei rischi e delle minacce che mutano nei tempi. Sarebbe irresponsabile da parte nostra non tenere conto delle minacce del terrorismo in Europa. Il progetto di legge risponde ad una doppia preoccupazione: - modernizzare alcune disposizioni legislative che definiscono e inquadrano l’azione della polizia (alcuni testi risalgono al 1867) – ampliare la possibilità di azione della polizia per rispondere all’eventuale insorgere di nuove minacce. Come per esempio ricorrere a mezzi di sorveglianza simili a quelli degli altri Paesi europei, (intercettazioni telefoniche e informatiche). In questo modo si potrà sviluppare una cooperazione di scambio più attiva con gli altri Paesi in caso di bisogno”.

Un certo numero di precauzioni a Monaco da parte della polizia esistono già come una vasta video sorveglianza della città e il controllo automatico delle targhe che entrano a Monaco. Il progetto di legge n.944 definisce le condizioni in cui queste disposizioni potranno essere applicate tra protezione della vita privata e la necessità di reagire di fornite a nuove minacce. Nel caso, il direttore della polizia dovrà sollecitare di voler ricorrere motivando la richiesta. L’autorizzazione sarà rilasciata dal Ministro di Stato che dovrà precisare le tecniche autorizzate e la durata massima fissata per legge. Una commissione completamente indipendente emetterà un avviso sulla regolarità dell’operazione e in caso di avviso contrario, l’operazione sarà sospesa o interrotta. In quel caso il Ministro di Stato potrà chiedere l’arbitraggio del Presidente del Tribunale Supremo.

La Principessa Stephanie di Monaco alle Nazioni Unite

Stephanie de Monaco-ONU.jpg
Stephanie de Monaco-Ban ki Moon.jpg
Venerdì 10 giugno 2016, (ft.Palais Princier)

S.A.S. la Principessa Stephanie di Monaco ha parlato davanti all’Assemblea delle Nazioni Unite a New York durante la riunione che si è svolta sul tema dell'AIDS dall'8 al 10 giugno. 

Tema molto sentito dalla Principessa, che è presidente di Fight AIDS Monaco, la scomparsa del virus HIV che provoca l’AIDS entro il 2030.

Secondo l’ONU-AIDS, 17 milioni di persone accedono ai medicinali anti-virali, ossia il 46% dei sieropositivi nel mondo. Questo progresso nell’accesso alle cure permette di ridurre il numero di vittime ogni anni ed aumenta la speranza che si possa finire definitivamente con questa epidemia.

Nel corso della sua missione, la Principessa Stephanie, dopo il suo intervento davanti all’Assemblea, ha avuto un colloquio con il segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon ed ha poi visitato un centro d’accoglienza e cura a New York.

Cluster "Yachting Monaco"

Cluster "Yachting Monaco"
Giovedì 9 giugno 2016, (ft.Charly Gallo/Direc.Com.)

Il Ministro di Stato Serge Telle, ha aperto i lavori del primo appuntamento di Cluster "Yachting Monaco"  organizzato dallo Yacht Club di Monaco. Ideato da Bernard d'alessandri che lo presiede, l'evento è una piattaforma che riunisce gli adetti al settore yachting per dialogare e creare proposte da inoltrare al Consiglio Strategico dell'Attrattiva del governo per contribuire a sviluppare il settore a livello internazionale.

Il Ministro di Stato, Serge Telle, dopo aver ricordato la tradizione marittima del Principato, si è detto felice di questa iniziativa che federa tutte le società del settore del Principato ed ha assicurato il sostegno del governo a questa industria che genera importanti ritorni economici e che nel 2005 ha generato 1.550 posti di lavoro a Monaco. Telle ha aggiunto: "Sono in corso delle riflessioni sulla creazione della bandiera martittima monegasca. 

Sono intervenuti per i vari settori: Gaëlle Tallarida, direttore generale del Monaco Yacht Show, evento che ha fatto di Monaco la capitale dello yachting. Il più grande  salone del lusso del settore vedrà a settembre la partecipazione di 125 super yachts; Guy Antognelli, vice-direttore della Direzione del Turismo; Michel Dotta, Presidente del Monaco Economic Board; l'architetto navale Espen Oeino mentre Sergei Dobroserdov ha presentato il progetto Dynamiq Yachts.
Un'altra iniziativa del Cluster è stata la creazione di un Master presso l'Università Internazionale di Monaco (gruppo INSEEC) specializzato in Yachting che sarà inserito da settembre nel programma "Luxury et Management".
Photo 2@Franck Terlin - copie.jpg
D'alessandri- Biver-Biamonti @Franck Terlin - copi...

Più facile acquistare i biglietti sui bus

Più facile acquistare i biglietti sui bus
Mercoledì 8 giugno 2016,

Il Principato di Monaco che ha fatto della politica ambientale una dei suoi punti di forza, incita la popolazione ma anche i turisti, ad utilizzare i mezzi pubblici per muoversi in città. Proprio per questo motivo ha appena migliorato il servizio biglietteria per gli autobus.

Per facilitare l'acquisto del biglietto e il rinnovo degli abbonamenti i nuovi distributori, tre in tutto, sono stati posizionati alle fermate Belgique, Square Beaumarchais e al Saint Roman.

Acquistare il ticket al distributore è più conveniente rispetto all’acquisto a bordo. Ricordiamo che i bus a Monaco utilizzano il carburante diester e che la CAM ha messo in circolazione dei nuovi mezzi di ultima generazione.

Governo parte I: Monaco espansione tra terra, mare e cielo

Governo parte I: Monaco espansione tra terra, mare...
Sabato 4 giugno 2016, Nella foto come sarà il porto di Ventimiglia gestito da Monaco,(ft. D.R.) 

Il titolo potrebbe sembrare uno scontato modo di dire. Invece no. Il Principato di Monaco ha da sempre sofferto dell’esigua superficie ed ha superato negli anni il problema “rubando” terreno al mare e sfruttando l’altezza, nelle moderne costruzioni, raggiungendo gli attuali 2 kmq. Se ormai tutti sono al corrente della prossima estensione in mare nella zona del Portier, firmata dall’architetto Renzo Piano, novità sono venute dalla conferenza stampa del governo.
Il Ministro di Stato Serge Telle e il Ministro dell’economia e finanza Jean Castellini hanno informato la stampa della volontà del governo di entrare nell’ordine del 10%, nel capitale della futura società che privatizzerà l’aeroporto Nizza-Costa Azzurra mettendo a disposizione 150 milioni di euro. Jean Castellini ha spiegato: “Abbiamo incontrando già 7 degli 8 gruppi che presentano le offerte, sceglieremo quello che ci sembra più giusto ma la decisione finale è della Francia che deciderà il consorzio che acquisirà le sue parti nella società aeroportuale a fine luglio. Nell’aeroporto di Nizza transita la clientela business e di lusso che arriva nel Principato di Monaco; tra i punti che a noi interessano c’è lo sviluppo strategico e soprattutto l’ampliamento di linee intercontinentali con voli diretti dalle principali città degli USA e con l’Asia”.
Un interesse importante per Monaco, che ha collegamenti continui e diretti con l’aeroporto di Nizza grazie alla compagnia di elicotteri MonacoAir, che amplia i suoi servizi verso l’estero con apparecchi di ultima generazione per una clientela molto esigente.

Il governo cerca altri spazi anche per il porto, ormai con una lista d’attesa infinita e con un evento mondiale, il Monaco Yacht Show sempre alla ricerca di nuovi spazi. “Abbiamo bisogno di più attracchi per il porto- spiega il Ministro di Stato- e l’opportunità del futuro porto di Ventimiglia, a poche miglia nautiche da Monaco è apparsa molto interessante. Per ora è stato firmato un pre-accordo con le autorità italiane che entrerà in vigore solo se stimeremo che le garanzie finanziarie saranno confermate. L’accordo prevede una concessione per 99 anni".

2 giugno FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

2 giugno FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA
Venerdì 3 giugno 2016, (ft. WSM/Colman) 

L’Ambasciata d’Italia a Monaco ha festeggiato insieme con i connazionali i 70 anni della Repubblica Italiana. L’ambasciatore Massimo Lavezzo Cassinelli, ha salutato gli italiani residenti nel Principato presential cocktail che si è svolto sulla terrazza del Monte-Carlo Fairmont Hotel. Di fronte alle autorità monegasche (Serge Telle Ministro di Stato, Jacques Boisson, Segretario di Stato, l'Arcivescovo di Monaco monsignor Bernard Barsi, i Ministri Stephane Valeri, Jean Tonelli e Patrice Cellario, il Presidente del Consiglio della Corona Michel-Yves Mourou e quello del Consiglio Economico e Sociale André Garino) dopo gli inni monegasco e italiano, l’ambasciatore ha detto durante il suo discorso: “La comunità italiana e quella monegasca hanno compiuto molta strada insieme ed hanno condiviso momenti importanti…. Il Principato è un Paese cosmopolita, congeniale agli italiani anche per la sua vicinanza con la patria…. La comunità italiana molto attiva a Monaco promuove sempre iniziative e riceve la considerazione delle autorità monegasche a cominciare dal Principe”.

Censimento a Monaco dal 7 giugno al 29 luglio

Censimento a Monaco dal 7 giugno al 29 luglio
Mercoledì 1 giugno 2016 

Il sindaco di Monaco Georges Marsan annuncia il censimento della popolazione dal 7 giugno al 29 luglio. L'indagine sarà compiuta in collaborazione con l'IMSEE. Spiega il direttore dell’Istituto Monegasco di Statistica e degli Studi Economici, Lionel Galfré: “Il censimento è anonimo e confidenziale. Ci interessa sapere quanti uomini, donne, bambini, cani e gatti vivono a Monaco. Vi potrà stupire ma nella nostra inchiesta, ci interessa conoscere anche quanti animali domestici vivono nelle nostre case; da quante camere è composta ogni abitazione”.

Il sindaco Marsan ha precisato sono 50 le persone che si occupano del censimento, suddivise negli 8 quartieri del Principato di Monaco: Jardin Exotique, Moneghetti, Monte-Carlo, La Rousse, Larvotto, La Condamine, Fontvielle e Monaco ville. Le persone che si presenteranno alle porte degli abitanti del Principato sono dotate di un tesserino di riconoscimento. Al censimento si deve rispondere personalmente e non tramite portinai, i moduli con le domande sono in francese ma sul sito internet dell’IMSEE si potrà trovare la traduzione in italiano e inglese.

Il sindaco Marsan ha chiesto la collaborazione di tutti i cittadini ed ha ricordato che: “La partecipazione è un obbligo legale per ogni persona fisica che vive nel Principato”. L’ultimo censimento si svolse nel 2008 e contò 35.352 abitanti, dal 2009 l’IMSEE realizza ogni anno una stima della popolazione totale e ad oggi stima 38 mila abitanti con 130 nazionalità.

Per sapere i risultati dell'operazione, ossia conoscere la popolazione che vive nel Principato, bisognerà attendere inizio 2017. Tutte le info sul sito dell'IMSEE: http://www.imsee.mc/Population-et-emploi/Recensement-de-la-population

Henri Fissore guida una nuova missione per l’attrattività di Monaco

Henri Fissore guida una nuova missione per l’attra...

Venerdì 20 maggio 2016, ft.D.R.)

Il Ministro di Stato Serge Telle, ha deciso di dare un nuovo impulso agli sforzi compiuti fino ad oggi in materia di attrattività ed ha affidato a S.E. Henri Fissore il compito di rendere coerente l’azione delle entità pubbliche e para-pubbliche che intervengono nel settore.

Fissore, in relazione costante con i vari ministri del governo è incaricato di redigere un bilancio dell’attività e dei risultati delle azioni della Direzione del Turismo e Congressi, del Monaco Economic Board e del Monaco Private Libel ed anche del Consiglio Strategico per l’Attrattività. 

Il Ministro Telle chiede a Fissore di stabilire delle raccomandazioni destinate a razionalizzare, coordinare e ampliare le differenze di queste attività.

Ratificato il protocollo contro le discriminazioni verso le donne

Ratificato il protocollo contro le discriminazioni...
Giovedì 19 maggio 2016, Isabelle Picco, Rappresentante Permanente di Monaco all’ONU, Arancha Hinojal-Oyarbide, capo della divisione Affari legislatiie alla sezione trattati delle Nazioni Unite (ft.©DR)(ft.D.R.)

Lo strumento di ratifica del Protocollo facoltativo alla Convenzione sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione verso le donne, è stato firmato da SAS il Principe Albert II di Monaco e consegnato al Segretario Generale dell’ONU che ne è depositario.

Il protocollo completa la Convenzione, accordando al Comitato che lavora per l’eliminazione delle discriminazioni verso le donne, l’autorità e i mezzi per trattare denunce depositate presso di esso da singole persone o gruppi, per violazioni gravi o sistematiche alla Convenzione, dopo aver esaurito tutte le vie di ricorso.

Il Comitato ha preso decisioni su casi di femminicidio, di violenze domestiche e sulla sterilizzazione forzata. Il Principato di Monaco è il 107o Stato ad aderire al Protocollo.

Monsignore Luigi Pezzuto, Nunzio Apostolico a Monaco

Monsignore Luigi Pezzuto, Nunzio Apostolico a Mona...
Martedì 10 maggio 2016, (ft.©Charly Gallo/CDP) 

Monsignore Luigi Pezzuto, è ufficialmente Nunzio Apostolico a Monaco. Come ogni ambasciatore, Monsignore, ha presentato le credenziali a SAS il Principe Albert II ed è poi stato ricevuto dal Ministro di Stato Serge Telle.
È seguita una colazione ufficiale, presso la residenza del Ministro di Stato , alla quale hanno partecipato il Sovrano, l’Arcivescovo di Monaco, Monsignore Bernard Barsi e Monsignor Joseph Puthenpurayil Antony, segretario della Nunziatura Apostolica.

Monsignor Luigi Pezzuto è nato a Lecce nel 1946, diplomato in teologia, è entrato nel servizio diplomatico del Vaticano nel 1978. È stato rappresentante pontificio in Ghana, Paraguay, Papuasia Nuova Guinea, Brasile, Senegal, Rwanda e Portogallo. Nell’ ottobre 1995, è nominato incaricato d’Affari alla Nunziatura Apostolica della Repubblica del Congo e del Gabon dove, divenne Nunzio Apostolico nel 1996. Ha svolto la funzione di Nunzio in Tanzania, Salvador e in Belize. Attualmente Monsignor Luigi Pezzuto oltre a Monaco è accreditato anche in Bosnia Erzegovina e risiede a Sarajevo in Bosnia Erzegovina.

SAS il Principe Albert II incontra le vincitrici del Prix Monte-Carlo Femme de l'Annee

SAS il Principe Albert II incontra  le vincitrici ...
Da sinistra; Lisa Harrington, Juliana Rotich, Ornella Barra vice-presidente di WBA e sponsor dell'evento,  il Sovrano, Cinzia Sgambati-Colman, presidente del Premio, Imen Cherif e Adriana Santanocito (ft.WSM/P.Fitte).

S.A.S. il Principe Albert II ha voluto conoscere le vincitrici dell'edizione 2016 del Premio e le ha incontrate durante il cocktail, per immortalare il momento anche una serie di fotografie. Il Sovrano ha dato il suo alto patrocinio all'evento, mentre SAS la Principessa Charlene ne è la presidente d'onore.
La serata è stata presentata da Luisella Berrino. Le protagoniste di quest'anno hanno potuto raccontare e mostrare, come nel caso di Adriana Santanocito, quello che hanno inventato.
Scopriamo chi sono e cosa hanno fatto.

Un'italiana e una kenyana sono le vincitrici del Prix Monte-Carlo FdA

Un'italiana e una kenyana sono le vincitrici del P...
Da sinistra: Adriana Santanocito, Juliana Rotich, (ft.WSM/Philippe Fitte)

Juliana Rotich e Adriana Santanocito sono le vincitrici del Prix Monte-Carlo Femme de l'Année arrivato alla sua quinta edizione per la tematica della tecnologia. Sono stati attribuiti dal comitato anche due premi speciali, alla carriera all'irlandese Lisa Harrington e per una particolare innovazione alla francese di origine tunisina Imen Cherif. 
Juliana Rotich, Femme de l’Année 2016 per la Tecnologia, ha ideato e poi cosruito in collaborazione con Erik Hersman, Ushahidi un dispositivo tra un router wi-fi ed un modem di rete mobile, con otto ore di batteria di riserva che sono in grado di farlo funzionare anche quando non c'è più corrente.
Inoltre Ushahidi, attivando una connessione in 3g o 4g può sostenere fino a 20 apparecchi connessi ed ha una capacità di 16 giga e connettendolo ad un computer può diventare anche un mini-server. 
Il software dell'imprenditrice Kenyana si è fatto largo oggi nel mondo della cooperazione,  in zone dove è difficile avere copertura di rete ed è stato già utilizzato nel 2007-2008 durante la crisi delle elezioni presidenziali in Kenya e successivamente anche in Cile, Giappone, Nuova Zelanda, Australia, Pakistan, Tanzania e Haiti.

Adriana Santanocito, Femme de l’Année 2016 ha ricevuto il trofeo per l'Innovazione e la Tutela dell'ambiente sociale. Nata in Sicilia, Adriana, si è posta il problema di come si potessero riciclare le tonnelate di arance che ogni annoo vengono buttate e le loro bucce. La soluzione l'ha trovata in collaborazione con il Politecnico di Milano. Dalla buccia delle arance è stata estratta la cellulosa, da cui è stato prodotto il filo e poi il tesuto. Morbido come seta, non profuma di arancia, ma al tatto è morbidissimo. Adriana che ha fondato con la sua socia Enrica Arena, che si occupa del marketing, hanno fondato Orange Fiber, con una sede aziendale a Rovigo, un po' di fondi europei, Adriana spera idi trovare investitori industriali per cominciare la produzione di tessuti.


Imen Cherif-Lisa Harrington.jpg
Lisa Harrington, Premio speciale Femme de l'Année 2016 per la Carriera, è attualmente Capo della Clientela al BT Group (il più grande fornitore di servizi di telecomunicazione all'ingrosso in Europa). Ma al di là della propria carriera l'imprenditrice si è anche dedicata nel corso degli anni ad una migliore rappresentazione delle donne nelle indutrie scientifiche e tecnologiche, creando per il gruppo BT nel 2015 il programma WIT «Women in Technology».

Non meno innovativa l'opera imprenditoriale di Imen Cherif, Femme de l'Année 2016 per lo Sviluppo nel campo della sicurezza. A 24 anni la giovane donna, presidente dell'Engineering Security, ha collaborato con il Laboratorio d'Elettronica, Antenne e Telecomunicazioni (CNRS/Università Sophia Antipolis di Nizza) per realizzare un «anello allarme». Sitratta di uno strumento di sicurezza, che nel corso del mese di maggio entrerà  in sperimentazione in un negozio di Grasse, destinato a dare l'allarme in caso di aggressione.
Lucrezia Bisignani.jpg
Lucrezia Bisignani ha presentato Kukua
Pernilla-Peace&Sport - copie.jpg
Pernilla Wiberg ambasciatrice di Peace & Sport
Luisella Berrino.jpg
Luisella Berrino riceve l'omaggio alla sua carriera
L’iniziativa, ideata e curata dalla giornalista Cinzia Sgambati-Colman, è stata lanciata nel 2012 e si è svolta per la quinta edizione, nel Principato di Monaco presso lo splendido Yacht Club Monaco.
Il Premio è sponsorizzato da Walgreens Boots Alliance, la prima azienda globale del comparto farmacia, incentrata sulla salute e il benessere a livello mondiale.
Durante la serata, condotta da Luisella Berrino, è stato anche presentato un nuovo programma per tablet che si chiama Kukua, ideato da Lucrezia Bisignani, che permetterà ai bambini dell’area sub-sahariana di imparare a leggere e scrivere rapidamente, giocando, senza bisogni di libri. Luisella Berrino, ha poi introdotto un nuovo programma dell’associazione Peace & Sport, spiegato dalla campionessa mondiale di sci Pernilla Wiberg, ambasciatrice dell’associazione. Peace & Sport, che sviluppa lo sport per diffondere la pace, porterà un programma speciale nel campo dei rifugiati in Giordania, rivolto alle giovani donne affinché possano praticare l’attività sportiva, altrimenti a loro vietata per motivi religiosi.
Luisella ha animato la presentazione delle quattro vincitrici, che hanno raccontato le loro storie e di come siano arrivate alle loro invenzioni.

Luisella Berrino, alla fine della serata, ha ricevuto un omaggio per la sua stupenda carriera radiofonica per oltre 40 anni a Radio Monte-Carlo, per il suo talento e la sua generosità. Il trofeo del Prix Monte – Carlo è realizzato dall’architetto designer del Principato di Monaco Kamil. Quest’anno il trofeo del Premio Speciale alla Carriera in tema con le Donne e Tecnologia, intitolato WIFI, andato a Lisa Harrington, ed è stato realizzato in bronzo dalla scultrice italo-monegasca Beli. A termine della manifestazione la presidente del Premio ha annunciato il tema per il 2017 che sarà “Donne che aiutano le Donne”. http://www.prixmontecarlofda.com/

Stasera il prix Monte-Carlo Femme de l'Année

Stasera il prix Monte-Carlo Femme de l'Année
Venerdì 6 maggio 2016, (ft.WSM/Colman)

Sarà assegnato questa sera, allo Yacht club di Monaco, il Prix Monte-Carlo Femme de l'Année arrivato alla sua quinta edizione. Per questo primo compleanno la tematica scelta dal comitato di giuria  è la tecnologia.
L'iniziativa tiene a mettere in evidenza le donne che nel loroquotidiano fanno cose straordinarie!
 
Il trofeo del Prix Monte – Carlo è realizzato dall’architetto designer del Principato di Monaco Kamil. Quest’anno sarà consegnato anche un Premio Speciale in tema con le Donne e Tecnologia, il trofeo per l’occasione sarà realizzato in bronzo dalla scultrice italo-monegasca Beli.

Christophe Steiner nuovo presidente del parlamento monegasco

Christophe Steiner nuovo presidente del parlamento...
Giovedì 28 aprile 2016, Christophe Steiner (C.N.)

Strana serata quella di mercoledì 27 aprile, all interno del parlamento monegasca si respirava un'aria simile a quella del parlamento italiano, anche se in dimensioni inferiori.
Quell'aria in cui i grandi amici diventano nemici e dove gli elettori srestano stupiti di quello he accade.

Dopo mesi di polemiche e discussioni, l'ex-vice presidente del Conseil National ha battuto l'ex amico e compagno di partito, ed ora ex presidente Laurent Nouvion. L'elezione è avvenuta al secondo scrutinio con maggioranza relativa, 12 voti a favore e 3 schede bianche. Vice-presidente Marc Burini.

Rendez-Vous del Cluster “Yachting Monaco” l'8 giugno

Rendez-Vous del Cluster “Yachting Monaco” l'8 giug...
Domenica 24 aprile 2016, Il porto durante il MYS, (ft.MYS)

I professionisti dello yachting riuniti in seno di Cluster inaugureranno il primo appuntamento “Yachting Monaco” il prossimo 8 giugno. Il Cluster Yachting Monaco è stato lanciato nel 2014 proprio per valorizzare i 300 professionisti della piazza monegasca e continua a svilupparsi.
Sono stati realizzati un molo d’accoglienza VIP per gli armatori che fanno scalo e un elenco che riunisce tutti gli attori di questa industria. I lavori della riunione prevista l’8 giugno saranno aperti dal Ministro di Stato Serge Telle. Di fronte ai presidenti dei Cluster francese e spagnolo saranno presentati progetti innovativi, visione del lusso nel mondo e fisionomia della destinazione yachting Monaco di domani.
Obiettivo di questa iniziativa, che rientra nelle azioni del Consiglio Strategico per l’Attrattiva, non è solo federare i professionisti del settore ma favorire la promozione di questa industria.
Una priorità per Bernard d’Alessandri, presidente di Cluster: “È necessario onorare la nautica da diporto monegasca, dandogli la visibilità che merita".

Il Principe Alberto II di Monaco Cittadino Onorario di Portofino

Albert II-D'Alia-Portofino-WSM_1255.jpg
cittadinanza onoraria Alberto  di Monaco- Portofin...
La firma della pergamena per la Cittadinanza Onoraria
Mercoledì 20 aprile 2016, (ft. WSM/Colman)

In una Portofino primaverile, piena di fiori e profumi, SAS il Principe Alberto II di Monaco ha ricevuto, dalle mani del sindaco Giorgio D’Alia, la Cittadinanza Onoraria. La cerimonia di conferimento si è tenuta martedì 19 aprile presso il Teatro di Portofino. Il cerimoniere dell’evento Amedeo Solimano, responsabile dei rapporti internazionali del Comune di Portofino, ha introdotto la cerimonia.

Il sindaco D’Alia in un breve discorso, ha ricordato i legami anche affettivi con la Famiglia Grimaldi, i magnifici ricordi degli anni ‘60 raccontati dal suo nonno, quando i Principi Ranieri e Grace si erano recati a Portofino. Il sindaco ha poi letto le motivazioni ufficiali del conferimento della cittadinanza onoraria. Il riconoscimento  è riservato a personalità che si sono distinte nei campi della Scienza, del Turismo, dello Sport, di iniziative sociali e Filantropiche. La decisone è stata approvata nel 2015 dal Consiglio Comunale all’unanimità.

Il Principe Alberto II di Monaco ha ringraziato a sua volta e, parlando sia in italiano che in francese, ha voluto ripercorrere la storia delle relazioni tra Monaco e Portofino. Ha terminato dicendo: “Sono riconoscente dell’accoglienza di Portofino, siamo collegati da bellezze marinare e attenzione per l’ambiente e quindi possiamo tutti dire viva Portofino!”.
Presente anche il Governatore della Regione Liguria Toti che ha ringraziato Portofino, eccellenza Italiana, e omaggiato, con una ceramica di Albissola il Principe.

Al Sovrano monegasco è stata donata, dall'ex sindaco Giorgio Devoto (detto Tigre) durante la colazione, nel magnifico ristorante Splendido Mare sulla piazzetta di Portofino, una fotografia scattata ai suoi genitori durante la loro visita, proprio nel giorno della ricorrenza dei 60 anni di matrimonio di Ranieri e Grace.

Presenti alla cerimonia il consigliere del gabinetto del Principe Didir Gamerdinger, l’ambasciatore di Monaco in Italia Robert Fillon, il Console di Monaco a Genova, Principe Domenico Pallavicino, il cancelliere e l’addetta del consolato, Claudio Senzioni e Thiphanie Grego. Presente anche il Presidente della Regione Liguria Toti oltre ad una rappresentanza di cittadini dell’antico Borgo ligure.
Albert II- Portofino-WSM_1297.jpg
Da sinistra: il cancelliere del Consolato di Monaco a Genova, Claudio Senzioni; il sindaco Giorgio D'Alia; il Sovrano di Monaco; il Principe Pallavicino, console di Monaco a Genova; l'addetta al consolato Thiphaine Grego; il presidente della Regione Liguria Toti.
Portofino Alberto- Ranieir-Grace-WSM_1303.jpg
Da sinistra: l'ex sindaco Giorgio Devoto, SAS il Principe Alberto II, il sindaco D'Alia e Toti presidente della regione Liguria.

Monaco Telecom presenta SmartCell, di Ellen Buccafurri

Monaco Telecom presenta SmartCell, di Ellen Buccaf...
Venerdì 15 aprile 2016, Jean Christophe Tijou direttore finanziario Huawei, Martin Peronnet direttore generale MC Telecom,   William Lu (VP operatore) (ft. WSM/Colman)  

Martin Peronnet, direttore generale di Monaco Telecom, ha presentato durante il Monte-Carlo Rolex Masters l’ultima innovazione, SmartCell in collaborazione con Huawei.
SmartCell la nuova box che permetterà la copertura mobile indoor in 3G, 4G per superfici a partire da mille mq destinata alle imprese.
Il sistema serve a dare una migliore connettività in quei locali in cui la rete non dà copertura e permette la riduzione delle onde elettromagnetiche. Sono occorsi tre anni per la concretizzazione del progetto e in questo momento sono una ventina i luoghi che utilizzano la SmartCell, come per esempio CREM (Club dei Residenti Stranieri) e la Torre Odeon, dove il sistema è stato integrato in tutto l’immobile durante la costruzione.

L’obiettivo - spiega Peronnet- è quello di dare copertura a circa 200 edifici nel giro di un anno”. L’istallazione è semplice, l’integrazione è automatica e il punto d’accesso è integrato nella rete di Monaco Telecom. Il prezzo dell’istallazione è di 290€ e l’abbonamento mensile è di 69€.

Si prepara il Gran Premio di Monaco di F1

commissari di gara GP Monaco.jpg
GP storico F1.jpg
resercitazione commissari F1.jpg
Lunedì 11 aprile 2016,(ft.© WSM/C. Veronese)


Se in questi giorni il tennis sarà l'assoluto protagonista del Principato, c'è un altro evento che "scalda le gomme": il Gran Premio di Monaco di formula 1, previsto a maggio.

Quest'anno doppio appuntamento con quello storico intanto, si stanno montando le tribune che crescono giorno dopo giorno e questo fine settimana i Commissari di gara si sono esercitati allo Chapiteau de Fontvieille.

Un lavoro molto importante il loro, sono gli omini che vedete sul circuito attraverso la tv, pronti a scattare per portare soccorso, sventolare le bandiere a seconda delle esigenze. Sono personale normali, che provengono da diverse attività ma che a differenza di altri circuiti non sono assolutamente improvvisati bensì preparati in modo pratico ad ogni tipo di evento: l'incendio, girare un'auto capovolta, estrarre un pilota che resta bloccato nell'auto.

Ecco qui alcuni momenti della loro esercitazione.

Visita ufficiale nelle Filippine per il Principe Albert II

Mercoledì 6 aprile 2016, (ft. WSM/Colman)

Prima visita ufficiale nelle Filippine per SAS il Principe Albert II che ha accettando l'invito del presidente della repubblica Benigno S. Aquino III.

Giovedì 7 aprile il Sovrano deporrà dei fiori al monumento dedicato all'eroe del Paese, José Rizal. Subito dopo SAS il Principe Albert II sarà ricevuto dal presidente della repubblica nel Palazzo Presidenziale di Malacañan, dove una delegazione monegasca avrà un incontro di lavoro con l'omologa filippina.

Il Sovrano proseguirà la giornata con una visita al parco marino di Tubbataha iscritto al Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Costruzione dell'immobile Engelin

Costruzione dell'immobile Engelin
Martedì 5 aprile 2016, (ft. urbanismo)

Dopo mesi di preparazione, inizia la costruzione dell’immobile Engelin con la realizzazione di una soletta davvero speciale. Spiega Olivier Lavagna, direttore dei lavori pubblici: “Si tratta di una vera e propria opera d’ingegneria civile che renderà possibile l’applicazione della tecnica detta UP & DOWN che permette di costruire simultaneamente i piani superiori e quelli inferiori, questi ultimi accoglieranno il parcheggio”.

L’operazione si effetturà facendo colare in continuazione del cemento attraverso una pompa e i camions che portano il cemento. I camions dovranno percorrere la strada Hector Otto a marcia indietro e per questo motivo la strada sarà chiusa al traffico il prossimo 12 aprile dalle ore 9 alle 22 e in altre date che saranno rese note ulteriormente, il lavoro sarà concluso entro fine maggio. L’immobile Engelin sarà composto da 17 piani, 135 appartamenti e 235 parcheggi.

Il Ministro Castellini alla JCE

Il Ministro Castellini alla JCE
Sabato 26 marzo 2016, (ft. Manuel Vitali/CDP) 

Il Ministro per le finanze e l’economia di Monaco, Jean Castellini, è intervenuto in un dibattito organizzato dalla Jeune Chambre Economique dove ha stilato un bilancio su l’Osservatorio dell’Industria creato alcuni mesi fa.

Castellini ha presentato anche uno studio eseguito dal gabinetto di consulting Katalyse che mira ad una cernita delle prospettive di evoluzione dell’industria nel Principato e a proporre alle autorità politiche la strategia, gli obiettivi e il piano d’azione fino al 2020.

Castellini ha ricordato l’importanza dell’Operazione Ilôt Charles III, realizzata dal governo, ai fini dell’espansione industriale a Monaco

Conferenza Diplomatica a Monaco

Conferenza Diplomatica a Monaco
Mercoledì 23 marzo 2016, (ft. Manuel Vitali/CdP) 

Il Ministro di Stato Serge Telle, ha aperto la Conferenza Diplomatica che si è svolta a Monaco. L’obiettivo di questo appuntamento annuale è di riunire i diversi corpi diplomatici presenti a Monaco ed avere scambi su diversi argomenti.

Durante la conferenza sono intervenuti anche i ministri del governo monegasco, su differenti temi come gli affari sociali, l’ambiente, la fiscalità e il numerico. Il Ministro degli Esteri e della Cooperazione, Gilles Tonelli, ha parlato dei negoziati con l’Unione Europea, è stato fatto un punto anche sulla situazione con i rifugiati. I lavori si concluderanno venerdì mattina.

Bandiere a mezz'asta a Monaco

Bandiere a mezz'asta a Monaco

Mercoledì 23 marzo 2016, (ft. WSM/Colman)


In ricordo alle vittime degli attentati di Bruxelles le bandiere sono state poste a mezz'asta su tutti gli edifici pubblici del Principato di Monaco.

Questo segno di lutto e di solidarietà con il popolo belga si prolungherà fino al 25 marzo.

La solidarietà monegasca al popolo belga

La solidarietà monegasca al popolo belga
Martedì 22 marzo 2016, (ft.@D.R.)

A noi piace ricordarla bella e solare Bruxelles, una città ricca di storia, cultura e multietnica, per questo non abbiamo voluto pubblicare foto della capitale europea ferita. 
Anche il Principato di Monaco si stringe al fianco del popolo belga per il cordoglio. SAS il Principe Albert II di Monaco ha prontamente inviato un messaggio al Re del Belgio in cui ha scritto: "...Ci prostriamo davanti alla memoria delle vittime di questi odiosi atti terroristici e al dolore delle loro famiglie. Vi assicuro Sire la nostra profonda solidarietà per questa dura prova".
Messaggio di codoglio e solidarietà sono giunti anche dal Minsitro di Stato Serge Telle e dal governo, dal Presidente del Consiglio Nazionale, Laurent Nouvion a nome di tutto il parlamento.

Al via i lavori del nuovo complesso immobiliare Testimonio II

Al via i lavori del nuovo complesso immobiliare  T...
Giovedì 10 marzo 2016, (ft.D.R.)

Iniziano i lavori preparatori del nuovo progetto Testimonio II, situato ad est del Principato, che prevede anche gli ascensori che collegheranno il boulevad d’Italie all’avenue Princesse Grace. Entro 2021saranno consegnati un immobile con appartamenti privati, un altro con150 appartamenti demaniali, la nuova sede della scuola internazionale, che potrà accogliere 700 studenti, un nido per una cinquantina di neonati e un giardino pubblico.
Previsto un grande parcheggio che tra pubblico e privato potrà accogliere 900 auto. Per iniziare i lavori saranno chiusi dal 14 marzo, la scala che attualmente collega l’avenue Princesse Grace con il Boulevard d’Italie e l’attuale parco pubblico situato sul boulevard d’Italie dopo l’area di ritorno dei bus.

Accordo tra Monaco e la UE contro l'evasione e la frode fiscale

Moscovici-Castellini.JPG
Da sinistra Pierre Moscovici e Jean Castellini
Castellini-Telle-Moscovici-Mirabile.JPG
Da sinistra: Germano Mirabile,Capo settore in carica della fiscalità del risparmio per la Direzione Generale TAXUD; Valère Moutarlier, Direttore in carica della fiscalità diretta, la coordinazione fiscale, l'analisi economica e la valutazione; il Commissario Europeo Pierre Moscovici, il Ministro Jean Castellini e il Ministro di Stato Serge Telle.
Lunedì 22 febbraio 2016, da sinistra: Pierre Moscovici e Jean Castellini, (ft. WSM/Colman)

Importante firma, questa mattina, al Ministero di Stato per la lotta contro l'evasione e la frode fiscale tra Monaco e l'Unione Europea. Alla presenza del Ministro di Stato, Serge Telle, il Ministro dell'Economia e delle Finanze Jean Castellini e il Commissario Europeo per gli Affari Economici e Finanziari (fiscalità e unione doganale) Pierre Moscovici hanno siglato il protocollo di modifica dell'Accordo tra la Comunità Europea  e il Principato di Monaco per una più grande trasparenza fiscale e la lotta con l'evasione e l frode.
Un'azione richiesta espressamente da SAS il Principe Albert II che vuole fare uscire il Principato dall'immagine di "paradiso fiscale"

In effetti il Ministro Castellini ha spiegato chiaramente che questa immagine non corrisponde più alla realtà di Monaco, dopo gli accordi firmati e con la sigla di questo ultimo importante accordo con la UE. In effetti a Monaco non è più possibile aprire conti non residenti nelle banche. "Starà agli istituti bancari - ha spiegato Moscovici- offrire attività performanti ai loro clienti nella più grande trasparenza".  La firma di oggi avviene dopo due anni e mezzo di negoziati non solo con Monaco ma anche con il Principato di Andorra, la Repubblica di San Marino, la Svizzera e il Liechtenstein;  l'accordo entrerà in vigore dopo la ratifica nel 2018.

Una visita di oggi, è stata la prima di un Commissario Europeo nel Principato. Moscovici ha anche visitato due industrie modello a Monaco sulle 4.700 esistenti, ASEPTA e GRANION.

Intanto proseguono i negoziati per un'eventuale associazione dei piccoli Stati alla UE.

Referendum17 aprile: nuova informativa

Referendum17 aprile: nuova informativa
Venerdì 19 febbraio 2016, (ft. D.R.)

L'Ambasciata d'Italia nel Principato di Monaco ha diffuso una nuova informativa circa il referendum previsto il prossimo 17 aprile con il quale gli elettori devono essere informati che: " Il 26 febbraio si chiudono i termini di legge per la comunicazione dell'opzione sia da parte dei cittadini residenti all'estero che intendono esercitare in Italia il diritto di voto in occasione di detta consultazione, sia da parte dei connazionali temporaneamente all'estero. L'elettore A.I.R.E. dovrà fare pervenire la relativa comunicazione scritta alla Rappresentanza Diplomatico-Consolare competente per residenza. Tutte le informazioni sul sito dell'ambasciata:
www.amprincipatodimonaco.esteri.it

Scompare Patrick Hourdequin

Scompare Patrick Hourdequin

Lunedì 15 febbraio 2016, (ft. D.R.)

Lutto nel mondo della cultura monegasca. È scomparso sabato 13 febbraio, dopo una lunga malattia, Patrick Hourdequin che per 30 anni fu il direttore del teatro Princesse Grace, dall'anno della sua creazione.
Hourdequin aveva creato insieme a SAS la Principessa Stéphanie anche il Festival della Magia, per il suo impegno nella cultura era stato decorato Cavaliere delle Arti e le Lettere per i lsuo ruolo e i lsuo contributo alla promozione della cultura francese a Monaco. Hourdequin era da 40 anni presidente dell'associazione Amici del Circo di Monte-Carlo, aveva presenziato anche quest'anno al Festival accogliendo artisti, amici, appassionati con il sorriso di sempre. 

Referendum il prossimo 17 aprile

Referendum il prossimo 17 aprile
Sabato 13 febbraio 2016, (ft.©D.R.)

L'Ambasciata d'Italia informa che: "Con decisione del Consiglio dei Ministri adottata il 10 febbraio è stata determinata la data del 17 aprile 2016 per il REFERENDUM ABROGATIVO della norma che prevede che i permessi e le concessioni a esplorazioni e trivellazioni dei giacimenti di idrocarburi entro dodici miglia dalla costa abbiano la "durata della vita utile del giacimento” (referendum popolare per l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’art. 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 [Norme in materia ambientale], come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 [Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato − legge di stabilità 2016], limitatamente alle seguenti parole: «per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale»).

ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI ALL’AIRE Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale al loro domicilio. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornata l’Ambasciata circa il proprio indirizzo di residenza. Chi invece, essendo residente stabilmente all’estero, intende votare in Italia, dovrà far pervenire all’Ambasciata competente per residenza un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità del richiedente, e può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano all’Ambasciata anche tramite persona diversa dall’interessato ENTRO I DIECI GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI CONVOCAZIONE DEI COMIZI ELETTORALI (con possibilità di revoca entro lo stesso termine). Si fa riserva di comunicare la data di scadenza non appena sarà pubblicato il Decreto di indizione.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO (MINIMO TRE MESI) A partire dalle consultazioni referendarie del 17 aprile 2016 gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, quale modificata dalla legge 6 maggio 2015, n. 52). Tali elettori che intendano partecipare al voto dovranno far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali ENTRO I DIECI GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI CONVOCAZIONE DEI COMIZI ELETTORALI (con possibilità di revoca entro lo stesso termine) una OPZIONE VALIDA PER UN’UNICA CONSULTAZIONE. Si fa riserva di comunicare la data di scadenza non appena sarà pubblicato il Decreto di indizione. L’opzione può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al comune anche da persona diversa dall’interessato (nel sito www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica certificata dei comuni italiani). La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’ufficio consolare (Consolato o Ambasciata) competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (trovarsi per motivi di lavoro, studio o cure mediche in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale; oppure, essere familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni [comma 1 dell’art. 4-bis della citata L. 459/2001]). La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000). Si fa riserva di fornire un apposito modello di opzione che potrebbe essere utilizzato dagli elettori temporaneamente all’estero che intendono ivi esprimere il voto per corrispondenza, non appena disponibile.

Riunione a Monaco del Gruppo Egmont

Riunione a Monaco del Gruppo Egmont
Martedì 9 febbraio 2016, (ft.©YWSM/Colman)

Lotta contro il riciclaggio di capitali e il finanziamento al terrorismo sono due punti su cui il governo del Principe Albert II è impegnato in prima linea. In occasione della riunione del Gruppo Egmont che si è tenuta a Monaco, il Sovrano ha aperto i lavori con un discorso in presenza del ministro dell’economia e finanza Jean Castellini.

Monaco aveva già accolto nel 2002 la 10° assemblea plenaria del Gruppo Egmont che allora contava solo 51 membri, oggi l’organizzazione nata nel 1995, raggruppa 151 cellule di informazioni finanziarie nel mondo (CRF) ed ha per obiettivo riunioni regolari per scambiare esperienze, organizzare formazioni, preparare strumenti giuridici, tecnici e logistici, destinati a facilitare gli scambi  d’informazione e rispondere agli standard internazionali. Il Servizio di controllo e d’informazioni dei circuiti finanziari (SICCFIN) la CRF monegasca partecipano attivamente a queste riunioni.
 

STEP e VISTRA per i Family Office

STEP e VISTRA  per i Family Office
Lunedì 8 febbraio 2016, Maurizio Cohen durante l'intervento di apertura, (ft.©WSM/Colman)

I professionisti dei Family Office, si sono riuniti per due giorni a Monaco, su iniziativa di STEP, l'associazione mondiale dei professionisti nel consiglio alle famiglie e VISTRA Group, leader mondiale nei servizi, che ha scelto il Principato per questa conferenza internazionale.

Obiettivo, promuovere attraverso gli associati l'eccellenza, dal consiglio al trust alla protezione e alla trasmissione del patrimonio delle famiglie aiutando le stesse a pianificare il loro futuro nelle migliori condizioni.

STEP conta 20 mila membri in 100 Paesi. Spiega Maurizio Cohen, presidente di STEP Monaco: "È un settore molto complesso. La concezione della famiglia tradizionale non esiste più ma oggi ha diverse sfaccettature; il consiglio una volta passava attraverso la costituzione di strutture opache come le società off-shore, senza preoccuparsi di problemi fiscali e giuridici. Oggi il mondo è mutato, esistono nuove regole, nuovi accordi fiscali internazionali. Tali cambiamenti hanno portato a conseguenze giuridiche e patrimoniali a cui si deve aggiungere il nuovo regolamento sulle successioni internazionali adottato dall'Unione Europea. Per questo STEP e VISTRA hanno deciso di organizzare questa conferenza proprio a Monaco, destinazione scelta dalle famiglie più fortunate in Europa".

Tre gli argomenti dibattuti: identificare le zone di investimento più attrattive; pianificare per il futuro; pianificare la propria vita e i diritti di successione. La platea di specialisti accorsi numerosi è stata salutata dall'intervento del ministro dell'economia e finanza di Monaco Jean Castellini che ha posto l'accento sui punti di forza che offre il Principato: stabilità economica e politica, sicurezza, salute, istruzione.
Jean Castelli-Maurizio Cohen.jpg
Il Ministro Castellini interviene alla conferenza
Step-Vistra.jpg

Serge Telle è ufficialmente Ministro di Stato

Serge Telle è ufficialmente Ministro di Stato
Martedì 2 febbraio 2016,  (ft.Charly Gallo/CdP))

Serge Telle, ex ambasciatore di Francia è ufficialmente il nuovo Ministro di Stato del governo del Principe Albert II. Lunedì 1° febbraio in serata, si è presentato alla stampa, riunita nella sua residenza. La giornata del neo-Ministro di Stato era iniziata in mattinata con il giuramento a Palazzo di fronte a SAS il Principe Albert II 
il segretario di Stato, il Presidente del Consiglio della Corona ed i ministri del governo. Serge Telle era accompagnato dalla moglie Ghislaine Chenu e dai figli.

Il Ministro, durante il suo discorso ai giornalisti, ha sottolineato l’importanza dell’informazione, della libertà di stampa e della qualità del dialogo, indispensabile al buon funzionamento della società. Il Ministro ha dichiarato di sentire la grande responsabilità dell’incarico, ha reso omaggio al suo predecessore, Michel Roger, che ha guidato il Paese verso la crescita in modo esemplare e promettendo di fare altrettanto. Telle ha poi spiegato di aver ricevuto il programma dalle mani del Principe per proseguire nel cammino di sviluppo del Principato assicurando continuità, efficacia e il buon esempio dello Stato.

A questo proposito il neo Ministro ha ricordato l’importanza del lavoro collettivo, con l’amministrazione pubblica: “Solo lavorando tutti insieme potremmo rendere servizio al Principato” ed ha messo in evidenza l’energia e il dinamismo dei residenti, “perché Monaco aggrega talenti e nazionalità, ed io stesso rappresento questo. Un francese chiamato a dirigere il governo del Principe- ha precisato Telle- sarò a servizio di tutto il Principato con una sola ambizione, essere all’altezza dell’incarico”.

Due direzioni per l'aspetto sociale e sanitario a Monaco

Due direzioni per l'aspetto sociale e sanitario a ...

Martedì 26 gennaio 2016, Il Ministro Stephane Valeri, (ft.Cdp)


Il Ministro della salute e degli Affari sociali, Stephane Valeri, ha annunciato la creazione di due direzioni che seguiranno in modo separato l'aspetto sociale e quello sanitario.


La Direction de l’Action et de l’Aide Sociales abraviata DASO mentre la Direction de l'Action Sanitaire sarà la DASA. La DASO che sarà diretta da Véronique Segui-Charlot, vice-direttore Nathalie Vaccarezza, si occuperà di infanzia, famiglia, personalità a mobilità ridotta e dei Foyer per l'infanzia.
La DASA che sarà diretta da Alexandre Bordero e il vice-direttore Stephane Palmari,  avrà uan divisione per i prodotti della salute, sanitaria e alimentare, ispezioni mdico-scolastiche esportive, prevenzione e gestione di eventuali crisi sanitarie

Nuovo look per MonteCarloin in edicola

Nuovo look per MonteCarloin in edicola

Giovedì 21 gennaio 2016, (ft. WSM/Colman) 

MonteCarloin di gennaio è in edicola. Il primo numero del 2016 ha rinnovato la sua veste grafica ed è stato presentato durante un cocktail presso la galleria Maison d'Art. Numerosi gli ospiti presenti che hanno sfogliato MonteCarloin, tra le novità il passaggio da mensile a bimestrale.

Un numero più ricco, reportage, interviste, eventi, cultura, sport dal Principato di Monaco ma con un occhio sempre attento agli eventi legati all'Italia.

Unico giornale del Principato di Monaco in lingua italiana, nato a seguito del quotidiano online, nel 2012, MonteCarloin propone al suo interno una rubrica in monegasco ed una in cinese; la pagina della salute e lo sport.

In questo numero un editoriale firmato dall'Ambasciatore d'Italia Massimo Lavezzo Cassinelli, gli auguri di Buon Anno di SAS il Principe Albert II alla popolazione e tanto altro da scoprire.

Richard Marangoni è il nuovo direttore di Pubblica Sicurezza

Richard Marangoni è il nuovo direttore di Pubblica...
Giovedì 21 gennaio 2016, secondo da sinistra Richard Marangoni è il nuovo direttore di PS, (ft.C.Gallo/CdP)

Richard Marangoni è stato ufficialmente nominato dal Principe Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. L'annuncio è stato dato in occasione dell'annuale cocktail d'inizio anno presso la sede della Polizia. Marangoni, che aveva ricoperto il posto per un breve periodo ad interim, ed era già vice direttore, succede al francese Régis Asso. Una nomina importante perché come ha spiegato il Sovrano "è la prima volta che un monegasco ricopre questo ruolo".
Régis Asso invece andrà in pensione ma ha terminato il suo incarico facendo un riepilogo della situazione della sicurezza a Monaco, di fronte a SAS il Principe Albert II e ai ministri, dell'interno Patrice Cellario e degli esteri Gilles Tonelli, ed ha ricordato la diminuzione dell'8,80% degli atti di delinquenza generale a Monaco grazie al costante lavoro di prevenzione della polizia.
SAS il principe Albert II ha annunciato da parte sua la decisione di aumentare gli effettivi del corpo di Pubblica sicurezza spiegando: "Nessuno è mai protetto da atti criminali quindi vista la situazione ho deciso di creare 10 nuovi posti".

Il Principe rende omaggio a Michel Roger

Il Principe rende omaggio a Michel Roger
Mercoledì 20 gennaio 2016, La signora Roger e il Sovrano di Monaco, (ft.Palais Princier)

Il 19 gennaio SAS il Principe Albert II ha tenuto un discorso in occasione della elevazione, di Sua Eccellenza Michel Roger, Ministro di Stato, al grado di Grande Ufficiale dell'Ordine di Saint Charles di fronte alla moglie del Ministro.

Il Sovrano ha detto: “Il 14 dicembre scorso, un grave incidente di salute colpiva suo marito, Il Ministro Michel Roger, il mio Ministro di Stato. La sera precedente, era apparso in pubblico, al suo fianco Signora, per partecipare ad una celebrazione in Cattedrale. Nonostante le cure prontamente prodigate è apparso subito che il suo stato di salute non gli avrebbe permesso, purtroppo, di riprendere le sue funzioni. Egli è tornato ora nella sua regione, a Poitiers, che come lei sa, gli sta molto a cuore. Consegnandole le insigne di Grande Officiale dell’ordine di Saint Charles tengo a rendere omaggio alle eminenti qualità di suo marito nel lavoro e nel suo rigore. Il lavoro primo di tutto: la sua missione di Ministro di Stato è stato per lui un investimento totale e le persone che gli sono state accanto si ricordano che al termine delle cene Roger tornava alla residenza dove passava al suo ufficio per restarvi fino a tardi, con grande discrezione, sempre per rivolgere un’ulteriore attenzione al lavoro compiuto. Laureato alla scuola specialistica di diritto privato e di scienze criminali, dottore in diritto, avvocato per 4 anni, Michel Roger era prima di tutto un giurista e dal 2007 al 2010 fece parte del Tribunale supremo del Principato. In precedenza, in Francia, aveva anche acquisito l’esperienza presso i Gabinetti Ministeriali, e poi presso il ministro dell’educazione nazionale e infine di Jean Pierre Raffarin, allora Primo Ministro. Sei anni durante i quali Michel Roger si è dedicato completamente al Principato, senza riserve, conducendo con la determinazione che lo caratterizzava la politica che assegnavo al mio governo. La ringrazio Signora di essere per lui il portavoce dell’omaggio che gli rivolgo e della fedeltà dei Nostri sentimenti di riconoscenza. Sappiamo che è circondato dal vostro sostegno, da quello di vostro figlio e dei nipoti, egli ritroverà poco a poco, nella sua regione di Poitevine, a cui è molto affezionato, le energie che gli permetteranno di superare le differenti tappe della sua guarigione”.

Allerta energetica nelle Alpi Marittime

Allerta energetica nelle Alpi Marittime
Martedì 19 gennaio 2016, (ft. D.R.)

La regione PACA (Provence-Alpes-Côte d'Azur) in questi giorni di temperature molte rigide pe la regione (al di sotto dei 5 gradi) registra un incremento di consumo delle'energia elettrica. Pertanto la Rete di Trasporti Elettrici, rivolge un appello agli utenti dato che ha previsto tra le ore 18 e le 20, un ulterirore aumento di consumi che supererà i 7500 MW, afinché sia limitato il consumo energetico. Lo stesso appello è rivolto dal governo di Monaco e dalla SMEG onde evitare black out. Ecco gli eco-gesti da compiere:
-spegnere le luci nelle camere che non sono occupate
- abbassare d i1 o 2 gradi il riscaldamento
- spegnere gli apparecchi elettrici che non sono utilizzati
- differenziare gli orari di utilizzo degli elettrodomestici

Il Sindaco annuncia il censimento della popolazione 2016

Il Sindaco annuncia il censimento  della popolazio...
Sabato 16 gennaio 2016, Il sindaco e il consiglio comunale, (ft. WSM/Colman) 

Il sindaco di Monaco Georges Marsan e la sua giunta hanno rivolto un augurio di Buon Anno a tutta la popolazione monegasca e alla stampa. Prima di tutto il sindaco ha rivolto il suo pensiero a Michel Roger, ex Ministro di Stato a cui ha augurato una rapida guarigione poi Marsan ha sottolineato quanto sia importante la comunicazione, diffondere, fare conoscere le novitá, i progetti che la municipalità realizza per i suoi cittadini.

"Dieci mesi sono passati dalla rielezioni molti progetti  sono in fase di attuazione"- ha spiegato il sindaco. Tra questi la possiiblità di richiedere online lo Stato Civile, grazie al lavoro di trasformazione informatica saranno consultabili sul web gli Stati Civili risalenti a 100 anni fa; il sindaco ha poi annunciato il censimento della popolazione che si svolgerà tra il 7 giugno e il 29 luglio, di cui avrà la rsponabilità ma tecnicamente organizzato dall'IMSEE.
Il Comune impegnato nell'ambiente ha annunciato l'accordo con una ventina di ristoranti del Principato per lanciare la campagna contro gli sprechi e quindi la possiblità di portare via, in una scatola (petite boîte), gli avanzi del pranzo o della cena, sul modello americano; sarà istiuita una carta per i giovani che permetterà loro di partecipare a manifestazioni o entrare in alcune infrastrutture a tariffe ridotte. Per la cultura sarà orgnaizzata una grande espozione patrimoniale a giugno in collaborazione con la diocesi. Inoltre vista la domanda crescente di posti per gli asili nido, il Comune ha già inoltrato la domanda al governo per l'autorizzazione ad ottenere i locali per creare un mini-nido.
Lavori di ristrutturazione saranno invece realizzati nella hall del Comune e saranno anche ristrutturate le facciate del Foyer St.Devote e dell'immobile Saint Charles.

Il nuovo programma del Grimaldi Forum

Grimaldi forum-Herve Zorgniotti-WSM.JPG
Il direttore della comunicazione Hervé Zorgniotti
Sylvie biancheri-Grimaldi Forum-WSM.JPG
La direttrice de Grimaldi, Sylvie Biancheri firma il rinnovato accordo con la CMB
Giovedì 14 gennaio 2016, (ft.WSM/Colman))

Il direttore della comunicazione, Hervé Zorgniotti, ha presentato il calendario dei programmi dei primi sei mesi del Grimaldi Forum. Il centro di congressi ed esposizioni di Monaco, diretto da Sylvie Biancheri ha abituato il pubblico a delle stagioni sempre molto ricche di eventi, di grande cultura ma anche di divertimento e per tutte le età. Il 2016 non sarà diverso anche grazie alla collaborazione continua ed appena riconfermata con la Compagnie Monégasque de Banque, mecenate del Grimaldi.
Si comincia con la musica, con la grande imitatrice canadese Veronic DiCaire che porta a Monaco il suo show che ha riscosso un enorme successo a Las Vegas, dove la cantante-imitatrice da Madonna a Lady Gaga, da Céline Dion a Amy Winehouse, Rihanna e Vanessa Paradis (30-31 gennaio 20h). Il Monaco Dance Forum che presenterà Singing in the Train CRÉA - Centre di Creazione Vocale e Scenica è un centro unico, aperto a tutti, bambini, giovani, adulti desiderosi di ricevere un insegnamento musicale, vocale e fisico: 25 e 26 febbraio.
Per gli appassionati dei Manga torna il 27 febbraio MAGIC: manga, giochi video, comics e animazioni; la moda, la musica e l’arte contemporanea, animeranno questa giovane manifestazione. Il 2,4, 5 e 6 marzo il Grimaldi allestisce la pista di pattinaggio su ghiaccio e dedica a grandi e piccini la storia di Peter Pan con lo spettacolo Russian Ice Stars.
Per l'ecologia torna il salone EVER: esposizioni di auto ad energia alternativa e conferenze sul tema del risparmio energetico: dal 6 all'8 aprile. Se si voglono ammirare super bolidi lussuosi e tutto il meglio de lusso l'appuntamento è con Top Marques dal 14 al 17 aprile. I Balletti di Monte-Carlo torneranno a calcare la scena della Salle des Princes con la compagnia di Jiri Kylian  28,29, 30 aprile e 1maggio.
Arriverà al Grimaldi Forum per la prima volta il salone dell'arte contemporanea direttamente da Ginevra: artgenève si trasformerà in artmonte-carlo dal 30 aprile al 2 maggio. Poi a seguir tanti altri appuntamenti per citarne qualcuno l'incontr con Dominique Rizzo per parlare dei lavori Willy Rizzo, il Festival della televisione dove sono presenti i principali rpotagonisti delle serie televisive; e la commedia musicale The Bodyguard dedicata a Whitney Huston con la strepitosa interprete Rachel Marron dal 23 al 26 luglio.
L'esposizione dell'estate sarà dedicata al grande artista Francis Bacon e la cultura Francese, dal 2 luglio al 4 settembre e per restare in tema artistico da non perdere il Salone Point Art che si amplia e diventa EAf- European Art Fair Monaco, un evento chi riunirà i più grandi espositori del mondo dell'arte classica, moderna: quadri, mobili, gioielli con la partecipazione di Jewels of the World: dal 20 al 24 luglio.
Da non dimentica la Music and Food and Drinks all'Indigo lo spazio di musica Live.

Tutte le info su www.grimaldiforum.com

CHPG: lavori di manutenzione al reparto di pneumologia

CHPG: lavori di manutenzione al reparto di pneumol...


Lunedì 11 gennaio 2016, (ft.WSM/Colman)

La direzione dell'ospedale CHPG ha deciso di intraprendere dei lavori di manutenzione nei reparto di pneumologia riguardanti il sistema di trattamento dell'aria. con l'obiettivo di assicurare le migliori cure ai pazienti, questi sono trasferiti durante i lavori, nel reparto di ortopedia. I lavori rientrano nell'ambito del mantenimento dell'ospedale attuale in perfetto stato, fino al termine della costruzione del nuovo stabile.

Cottalorda presidente della comunicazione all'UIE

Cottalorda presidente della comunicazione all'UIE
Domenica 10 gennaio 2016, (ft.CdP)

Claude Cottalorda, ambasciatore del Principato di Monaco in Francia è stato eletto presidente della Commissione dell’Informazione e della comunicazione, per un mandato di due anni, in occasione della 158a sessione dell’Assemblea Generale dell’Ufficio Internazionale dell’Esposizioni.

Si tratta di un’organizzazione inter-governativa incaricata di supervisionare e regolamentare tutte le Esposizioni Internazionali non commerciali: le Esposizioni Universali, le Esposizioni Internazionali Specializzate, le Esposizioni orticole e la Triennale di Milano.

Il Principato ha aderito all’Ufficio Internazionale dell’Esposizioni nel 1958.

Il governo augura Buon 2016

Il governo augura Buon 2016
Sabato 9 gennaio 2015, (ft.Charly Gallo/CDP0)

Gilles Tonelli, Ministro di Stato ad interim e ministro degli affari esteri, insieme ai suoi colleghi del governo ha rivolto gli auguri alla stampa riunita al Ministero dell'Interno di Monaco. Di fronte a numerose altre autorità, Tonelli ha auspicato il proseguimento degli ottimi rapporti di comunicazione con la stampa e la massima apertura dell'Istituzione.

Non ha voluto fare un riassunto dei fatti salienti che riguardano il governo, rmandandolo alla prima conferenza stampa del governo ma ha ricordato il Ministro di Stato Michel Roger, ancora ricoverato all'ospedali Pasteur di Nizza, augurandogli una completa guarigione.

Valzer di poltrone alla direzione degli Hotels della SBM

Valzer di poltrone alla direzione degli Hotels del...
Venerdì 8 gennaio 2015, Sergio Mangini dirigerà l'Hotel Hermitage (ft.SBM)

La SBM (Société des Bains de Mer) inizia il 2016 proseguendo con la fase di rinnovi. Mentre va avanti a ritmi rapidissimi il cantiere della piazza del Casinò con la ristrutturazione dell’Hotel de Paris e la costruzione di 7 nuove palazzine al posto dello Sporting, ci sono importanti novità anche nelle direzioni degli alberghi.

Dopo la nomina di Pascal Camia a direttore di Casinò, che ha lasciato la direzione dell’Hermitage ecco il valzer
delle poltrone: Sergio Mangini, direttore generale storico del Monte-Carlo Bay & Resort (dalla sua apertura) assumerà la direzione dell’Hotel Hermitage dal 15 febbraio.
Frédéric Darnet, ex direttore delle Terme Marine è stato chiamato a dirigere il Monte-Carlo Bay.


Emmanuel Sine, attuale direttore delle operazioni esterne, diventerà dal 1° marzo vice direttore dell’Hotel Hermitage. Carol Etievant-Olivie, attuale vice direttore dell’Hotel Hermitage è stata nominata dal 1° aprile vice direttore dell’Hotel de Paris.
Emmanuel Siné.jpg
Emmanuel Siné sarà il vice di Mangini all'hotel Hermitage. 
Frédéric Darnet -Dir Thermes Marins (Realis 2006)1...
Frédéric Darnet, sarà direttore del Monte Carlo Bay

La DTC al Forum culturale-turistico di San Pietroburgo

La DTC al Forum culturale-turistico di San Pietrob...
Mercoledì 6 gennaio 2016, Guillaume Rose direttore della DTC,(ft.DTC) 

La Direzione del Turismo e Congressi di Monaco (DTC) su invio dell'ambasciatore della Federazione russa a Monaco Orlov, è stata invitata a fare una presentazione turistica del Principato all'interno del Forum Culturale e Turistico di San Pietroburgo. Presenti all'evento oltre ai più importanti rappresentanti delle città turistiche russe erano presenti anche molti professionisti stranieri.

Il Principato è stato citato come esempio dalle autorità russe per la riuscita e la sua longevità turistica, tema scelto per la presentazione da Guillaume Rose, direttore della DTC. In margine al Forum la DTC ha anche organizzato due serate di promozione destinate ai Tour Operators e alle Agenzie di viaggi russe.

Serge Telle, ex ambasciatore francese, nominato Ministro di Stato a Monaco dal 1° febbraio

Serge Telle, ex ambasciatore francese, nominato Mi...
Martedì 5 gennaio 2016, Serge Telle con il Principe all'epoca in cui era  console di Francia a Monaco, (ft.archivio/Palais Princier) 

Sarà Serge Telle a succedere a Michel Roger nel ruolo di Ministro di Stato del governo di Monaco a partire dal 1° febbraio.
 
Lo ha scelto S.A.S. il Principe Albert II dopo che Michel Roger resta ricoverato all’ospedale Pasteur di Nizza a seguito dell’ictus che lo ha colpito lo scorso 14 dicembre. SAS il Principe Albert II è costantemente informato sulla situazione della salute di Roger che ricordiamo, era stato insediato il 29 marzo del 2010.

Gilles Tonelli, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, concluderà il suo incarico ad interim di Ministro di Stato il 31 gennaio.

Serge Telle non è un uomo nuovo per il Principato, fu infatti console generale di Francia a Monaco nel 2002, ambasciatore di Francia a Monaco nel 2006 e delegato interministeriale per il Mediterraneo. Nato a Nantes il 5 maggio del 1955 è sposato con una giornalista televisiva di France 2 Tv francese, Guilaine Chenu con cui ha un figlio.

Inizio dei lavori dell'Ilot Pasteur

Inizio dei lavori dell'Ilot Pasteur
Lunedì 4 gennaio 2016, (ft.direz. urbanismo) 

Iniziano nel corrente mese di gennaio i lavori di costruzione dell'Îlot Pasteur sui terreni dismessi della ferrovia. Si tratta dell'ultima sezione da urbanizzare dopo la realizzazione degli Îlot Rainier III e Canton. L’area in costruzione che misura 250 m. in lunghezza e 35 m. in larghezza accoglierà a fine lavori (2020) la scuola media pubblica con annesse palestra, piscina e Auditorium; la posta centrale; il centro di trasferimento dei rifiuti riciclabili; il nuovo spazio Leo Ferré; un Data Center; la nuova mediateca municipale; la direzione dell'educazione nazionale; alcuni uffici e 900 posti di parcheggio auto.
Tutto il progetto sarà realizzato seguendo le norme di Alta Qualità Ambientale (HQE).

Spiega Olivier Lavagna direttore dei lavori pubblici: "La prima fase di lavori durerà due anni e permetterà, attraverso un terrazzamento di far discendere il boulevard Charles III a livello dell'avenue de Fontvieille per creare le fondamenta dell'operazione Pasteur. Durante l'anno saranno eseguiti una serie di lavori di deviazione delle linee elettriche, idriche e telefoniche e la creazione di una galleria tecnica sotterranea”. Questi lavori, per essere realizzati, richiederanno una modifica della circolazione pur mantendo gli assi principali: entrata e uscita da Monaco, accesso all’avenue Pasteur e quindi all’ospedale CHPG, uscita verso il tunnel Rainier III. Una corsia provvisoria sarà realizzata davanti agli immobili il Millenium e Villa Pasteur per permettere l’accesso al concessionario automobilistico e ai suddetti immobili, durante i lavori. Nel corso della prima parte dei lavori la fermata del bus “cimetière” nel senso Nizza-Monaco per la linea azur e quelle 3 e 4 della CAM sarà spostato 50m. più avanti direzione Monaco.

Gli Auguri del Principe di Monaco alla Nazione

Gli Auguri del Principe di Monaco alla Nazione
Sabato 2 gennaio 2016, (ft. Palais Princier)

Con un messaggio video SAS il Principe Alberto II ha rivolto calorosi Auguri di Buon Anno alla popolazione.

Il Sovrano nella sua allocuzione, si è detto “Felice che nella tumultuosa congiuntura il Principato sia un’oasi di Pace… Il Nostro modello sociale resta sano e tranquillo”.

Il Principe ha ricordato i tragici eventi del 2015, dalla recrudescenza delle violenze terroristiche agli stravolgimenti climatici che scatenano la natura provocando vittime, ricordando l’accordo raggiunto alla COP21 di Parigi.

SAS il Principe Albert II non ha dimenticato i giovani, il loro futuro e la loro formazione. Ha poi fatto un accenno alle trattive in corso con l’Unione Europea, “…una riflessione che prosegue senza precipitazione e con uno sguardo verso l’avvenire”. Il discorso si è concluso ricordando l’inizio del progetto di estensione in mare, che sarà determinante per il futuro del Principato.

Tutto il discorso in video: 
https://www.facebook.com/palaismonaco/videos/1154172981261906/?theater