NATALE 2015 - montecarloin.net
 
Buon 2016.jpg

Capodanno blindato al Villaggio di Natale sul porto di Monaco

Capodanno blindato al Villaggio di Natale sul port...
Martedì 29 dicembre 2015, (ft.WSM/Colman)

In occasioen del veglione di San Silvestro, il Comune di Monaco ha deciso di prendere delle misure complementari per la sicurezza della serata del 31 dicembre che si terrà all'interno del Villaggio di Natale.

Il Villaggio sarà accessibile attraverso 4 punti precisi: quai Albert I vicino alla grande ruota, difronte alls rue Princesse Caroline, davanti alla rue Suffren Reymond, dalla darsena sud attraverso le scale vicino alla sala di sport. A queste entrate ci saranno diversi addetti alla sicurezza per i controlli affinché sia garantita fluidità negli accessi dalle ore 11 alle 3.

Gli oggetti che saranno giudicati pericolosi non potranno essere portati all'interno del Villaggio e saranno controllate tutte le borse e gli zaini.

Vietata la detenzione, il trasporto, l'utilizzo di petardi e giochi pirotecnici, non solo nel Villaggio ma in tutto il Principato di Monaco.

La serata di San Silvestro inizierà alle ore 21 con l'animazione di due Dj; la pista di pattinaggio su ghiaccio resterà aperta fino alle 3 del mattino.

Un solo fuoco d'artificio, offerto dal Comune, sarà sparato al dodicesimo tocco della mezzanotte e illuminerà il cielo di Monaco per simboleggiare il passaggio al nuovo anno.
Buone Feste.jpg

UN PRESEPE AL GIORNO: associazione CHEMIN DES CRÉCHES

UN PRESEPE AL GIORNO: associazione CHEMIN DES CRÉC...
Presepe italiano in bianco e bronzo
Presepe Italiano-WSM.jpg
PRESEPE ITALIANO
Natività Irlandese-WSM.jpg
PRESEPE IRLANDESE
Presepe inglese=WSM.jpg
Presepe Inglese
Moya Presepe-Monaco.jpg
Il Presepe dell'artista Patrick Moya, al Museo Oceanografico
Presepe Belga-WSM.jpg
Presepe Belga
presepe Quebec-WSM.jpg
Presepe del Quebec

Un pomeriggio natalizio a Monaco Ville

Un pomeriggio natalizio a Monaco Ville
Venerdì 18 dicembre 2015, Il Sovrano e Fabienne Mourou davanti al Presepe bianco, (ft.WSM/Colman)

L'associazione Chemin des Creches (Cammino dei Presepi), presieduta da Fabienne Mourou e con la collaborazione di Fabienne Guenon, ha organizzato un pomeriggio all'insegna della tradizione. Dopo aver presentato un eccezionale Presepe vivente, in Cattedrale, animato da 60 bambini della scuola elementare FANB, alla presenza dell'Arcivesvoco Bernard Barsi, il pomeriggio è proseguito a Castelroc per la merenda dove sono stati preparati i tradizionali 13 dessert provenzali preparati dagli studenti dal liceo Alberghiero di Monaco, guidati dal professor Benoit Perruchon-Monge.

SAS il Principe Albert II, uscito da Palazzo, ha posato per i fotografi a fianco di Fabienne Mourou, creatrice del Chemin des Creches, davanti al Presepe Bianco in cui sono riuniti tanti Presepi provenienti dall'Europa con un unico denominatore il colore bianco.
È seguito il concerto della banda dei Carabinieri del Principe che ha acocmpagnato la corale dei Pompieri di Monaco a cui sono seguiti brevi racconti di Natale recitati dal gruppo del Teatro Des Muses.
Presepe vivente monaco.JPG
Presepe vivente dei bambini in Cattedrale
Banda dei Carabinieri Monaco.JPG
Concerto con la Banda dei Carabinieri del Principe

Fairmont, la magia delle Feste, di Maurizio di Maggio

Fairmont, la magia delle Feste, di Maurizio di Mag...

Martedì 15 dicembre 2015, Presentazione dei piatti delle Feste, (ft.Fairmont)

Con il mare di fronte, seduti ad una tavola decorata con gusto, le Feste di fine anno hanno un sapore diverso. Lo chef Executive Philippe Joannès ha aggiunto tutto il suo savoir faire per creare un menu di Natale originale, basato su materie prime preziose, che ha saputo soddisfare i palati più raffinati.

Creme deliziose con vaniglia oppure tartufo, accompagnavano astice, royale di fois gras e sogliola.
La pasticceria meritava un capitolo a parte per i dessert favolosi ai frutti esotici e la bouche de Noel firmata Fairmont, ogni anno nuova e sorprendente, con cioccolata fondente e mango.
Fairmont tavola Natale.JPG
La tavola di Natale
gaspacho de homard.jpg
(ft.M.di Maggio) Gaspacho di Homard

Dolce di Natale all'Hotel Hermitage

Dolce di Natale all'Hotel Hermitage
Venerdì 11 dicembre 2015,  (ft.WSM/Colman) 

Come ogni anno lo chef Joël Garault dell'hotel Hermitage prepara quello che è il dolce tipico di Natale. Il corrispondente del panettone o pandoro italiano, in Francia si chiama Bûche de Noël, in origine un dolce ispirato alla forma di tronco di legno che si brucia nel camino.

Da giugno a settembre abbiamo preparato insieme allo chef pasticcere Nicolas Baygourry il progetto –ha spiegato lo chef stellato Garault- L'idea è nata dalle boutique che ci sono nei giardini del casinò Les Padillons de Monte-Carlo. Nicolas ha suggerito di ricreare la bûche dandogli la forma delle boutique con una vista presa dall'alto”.

È stata ordinata la forma a una ditta specializzata in Alsazia ed è poi iniziata la creazione del dolce. Alla base un biscotto e poi i profumi di noci di cocco, combava, mango candito, aloe vera, litchi, pompelmo, crema di frutti della passione e un po' di cioccolato fondente creano questa meraviglia natalizia tutta da scoprire. Un segreto svelato dallo chef stellato: l'uso di pochissimo zucchero perché già gli ingredienti sono frutti quindi rendono il dolce necessario. Da assaggiare!

Il Cammino dei Presepi, da scoprire a Monaco Ville

Il Cammino dei Presepi, da scoprire a Monaco Ville
Martedì 8 dicembre 2015, La Natività Italiana inserita nel fondo dell'Acquario del Museo Oceanografico, incuriosisce tartaruga e squali he hanno cercato di spostare le statue, (ft.WSM/Colman)

L’Associazione “Chemin des Crèches” (Cammino dei Presepi) presenta, come è ormai tradizione di ogni Natale, una nuova serie di Presepi in un percorso che ogni anno cambia leggermente. Quest'anno ad ammirare l'immersione nell'acquario del Museo Oceanografico, delle statue, l'associazione ha invitato alcuni bambini delle scuole e le persone anziane delle case di riposo. Incuriositi, squali, tartarughe e pesci sono accorsi per capire cosa accadesse. Una tartaruga ha cercato di mordere l'orecchio del bue mentre uno squalo ha ribaltato la statua dell'asinello per prenderne il posto e fare una siesta. 

L’obiettivo è fare scoprire sul Rocher- spiega la presidente dell’associazione, Fabienne Mourou- la bellezza dei Presepi provenienti da diversi continenti; di trasmettere i valori e le tradizioni del Presepe”.

A partire dall’8 dicembre i Presepi saranno all’interno di piccoli chalet in legno, lungo tutto un percorso formato da 10 tappe e tre nuovi punti: al Museo Oceanografico, dove all’interno dell’acquario sarà immersa la Natività italiana; la Fontana di Saint Nicolas e la Place de la Visitation; le altre tappe saranno il Conseil National, Piazza del Comune, la Cappella della Misericordia, la Piazza di Palazzo, il Palazzo di Giustizia, la Cattedrale.

Tra i Presepi da scoprire vi segnaliamo anche il Presepe dell’artista Patrick Moya, lo chalet Slavo con i Presepi russo, bulgaro, polacco e tedesco; lo chalet sudamericano e quello Bianco Natale sulla piazza di Palazzo.

Martedì 8 dicembre
 in occasione dell'Immacolata concezione alla Cattedrale sarà celebrata la Santa Messa dall'arcivescovo di Monaco Monsignor Bernard Barsi alle ore 18,30, subito dopo l'arcivescovo benedirà i Presepi.
Natività italiana-Museo Oceanografico-WSM_.jpeg
Chemin des Creche Monaco-WSM_4872.jpeg

Un Ballo di Natale per Frankie

Un Ballo di Natale per Frankie

Domenica 6 dicembre 2015, l’invito disegnato da Elisabeth Wessel 

Sabato 12 dicembre, torna il Ballo di Natale che, in occasione de i suoi dieci anni, intitolato “Monte-Carlo New York”.

Il Ballo che ha l’alto patrocinio di SAS il Principe Albert II si svolgerà all’hotel de Paris, in presenza del suo Comitato Internazionale.

Quest’anno il ricavato della tradizionale vendita all’asta andrà a favore dell’associazione "Les Enfants de Frankie”, che si occupa di aiutare bambini e ragazzi in difficoltà in tutta la regione.

Organizzazione Five Stars Events. Info: (+377) 97707875
Email: pa@5starsevents.com          Prezzo per persona: 500€

APERTO IL VILLAGGIO AL PORTO DI MONACO

APERTO IL VILLAGGIO AL PORTO DI MONACO
Sabato 5 dicembre 2015, (ft. WSM/Colman) 

Il Sindaco di Monaco Georges Marsan, alla presenza di SAS la Principessa Stephanie di Monaco ed altre autorità monegasche, ha aperto ufficialmente il Villaggio di Natale 2015, che quest'anno ospita "all'Onore" la Russia.

Danza di apertura della Palladienne e esibizione di quattro ballerini russi che hanno brillato per dinamicità e colori dei costumi.

Oltre alle consuete casette in legno di dolciumi e regalini natalizi, sono presenti chalets con prodotti tipici sovietici, dalle manifatture ai cibi.

Per l'ingresso, a causa dei recenti eventi che hanno allarmato la sicurezza comune, gli accessi al villaggio sono "discretamente" controllati e posizionati negli angoli periferici, in zona piscina e vicino alla grande ruota.
Natale MOnaco 3-WSM_4522-2.jpeg
Stwphanie de Monaco Natale-WSM_4531.jpeg
Noel MONACO-WSM_4519.jpeg
Villaggio Natale Monaco-WSM_4512.jpeg
chalet Monaco-WSM_4545.jpeg
Natale MonacoWSM_4546.jpeg